Bologna: venerdì 23 marzo una via crucis tra gli scartati

Dio cammina con il passo dei poveri 20 03 18BOLOGNA – Si terrà venerdì 23 marzo 2018, dalle ore 18.30 a Bologna una “preghiera itinerante tra le pietre scartate”. Una sorta di via crucis lungo un moderno calvario tra gli scartati della nostra società.

Nel volantino dell’iniziativa viene riportata una frase di don Oreste Benzi, il sacerdote citato pochi giorni fa da Papa Francesco per la sua lotta contro la schiavitù della prostituzione: “Un popolo che lascia indietro qualcuno dei suoi membri non è un popolo, ma un’accozzaglia di gente!”.

Salvare i bambini nel grembo materno e le loro madri, dare una nuova vita alle vittime di dipendenze, liberare gli schiavi, riconoscere la dignità ed i diritti dei più deboli saranno le quattro tappe di un cammino che si snoderà nei luoghi dove vivono le persone scartate di Bologna: un segno di attenzione della Chiesa locale per richiamare alla coscienza di tutti i fratelli e le sorelle lasciate ai margini. Nel corso della preghiera itinerante si alterneranno testimonianze di persone che hanno vissuto sulla propria pelle il rifiuto o l’indifferenza della società.

L’iniziativa, denominata “Dio cammina al passo dei poveri”, è organizzata da un folto gruppo di associazioni cattoliche tre cui Nuovi Orizzonti, Azione Cattolica, Papa Giovanni XXIII, Sant’Egidio, CL, Focolarini, Rinnovamento nello Spirito. L’appuntamento è alle ore 18:30 a Piazza di Porta San Vitale per proseguire poi verso Piazza Verdi, Piazza di Porta Ravegnana, Piazza Nettuno, dove è prevista una riflessione del Vescovo Zuppi. La preghiera si concluderà nella Cattedrale di San Pietro