Bologna, questa sera la Nazionale in un Dall’Ara “blindato”

comune di Bologna logoIl questore Ignazio Coccia: “Abbiamo rinforzato le misure di vigilanza sia fisse che dinamiche su quelli che possono essere considerati gli obiettivi sensibili”

BOLOGNA – Questa sera lo stadio Dall’Ara di Bologna si prepara ad accogliere la Nazionale di calcio che affronterà in amichevole la Romania. Alla luce dei recenti fatti di terrorismo in Francia sarà adottato un sistema di sicurezza superiore a quello previsto per gli impegni casalinghi del Bologna. Un incremento del personale che sarà impegnato soprattutto nell’area di filtraggio all’ingresso.

Il questore Ignazio Coccia ha tranquillizzato i cittadini riferendo come in occasione della partita: “Abbiamo rinforzato le misure di vigilanza sia fisse che dinamiche su quelli che possono essere considerati gli obiettivi sensibili. Per quanto riguarda la partita, ovviamente, abbiamo tenuto conto anche degli ultimi avvenimenti”. Sugli spalti sono previsti circa 20.000 spettatori con 18.200 biglietti emessi e 4.000 tifosi romeni.

In occasione della conferenza stampa prepartita, il ct Antonio Conte ha espresso il suo parere sui recenti fatti di terrorismo e fa il punto sulla squadra:

“Siamo rimasti allibiti per quello che è successo, sono convinto che si debba combattere questi atti andando avanti e non facendosi intimidire, perché altrimenti la daremmo vinta ai terroristi. Mi auguro di dare continuità a quanto visto in Belgio, una squadra con una sua identità che sa cosa fare in fase di possesso e di non possesso. Gli episodi sono stati sfavorevoli, ci sono state un paio di disattenzioni che abbiamo pagato a caro prezzo, ma la strada è quella giusta. La Romania è un’ottima squadra, con 2 gol subiti ha avuto la miglior difesa nelle qualificazioni e come noi è rimasta imbattuta. Sarà un test importante”.