Bologna, Piantiamo nuovi alberi in città: al via Radici

Da lunedì 24 ottobre prenderà il via il crowdfunding civico attraverso il portale OpenGaia.eu

BOLOGNA – Dal 24 ottobre 2016 prenderà il via Radici: una campagna di crowdfunding civico promossa dal Comune di Bologna: un progetto pilota attraverso cui tutti potranno sostenere, con una piccola donazione, la messa a dimora di nuovi alberi in città.

Il crowdfunding Radici inaugurerà un nuovo portale, OpenGaia.eu – gratuito per le pubbliche amministrazioni che sono socie del Coordinamento Agende21 Locali – progettato appositamente per finanziare iniziative di valorizzazione del verde urbano. In questo spazio, dopo questo primo progetto pilota, potranno essere proposte e realizzate altre campagne con obiettivi comuni: migliorare la qualità della vita e dell’aria in città.

Il progetto Radici prevede la messa a dimora di 10 nuovi alberi in 10 diversi parchi (uno per parco) distribuiti su tutto il territorio comunale, in base alle indicazioni dei tecnici del Comune. Radici fa parte del progetto europeo LIFE+ GAIA, finanziato grazie ai fondi della Commissione Europea, ed è definito progetto pilota poiché, una volta concluso, i cittadini potranno utilizzare stabilmente la piattaforma Opengaia anche per scegliere l’albero, tra quelli possibili, da regalare interamente alla città e il parco pubblico in cui farlo crescere.

L’obiettivo del crowdfunding è raggiungere 3.000 euro, necessari a piantare le diverse specie in parchi e giardini frequentati abitualmente da migliaia di cittadini: aree verdi di condivisione e di incontro, punti di riferimento per le attività più disparate di gruppi e associazioni. Per il progetto pilota, il Comune provvederà a stanziare altri 4.000 euro, derivanti da altri progetti Ambientali per sostenere le spese di messa a dimora e manutenzione per il resto della vita degli alberi. Grazie allo sforzo di chi deciderà di fare una donazione, sarà possibile veder crescere un pero limone nel parco San Pellegrino in via di Casaglia. Un nuovo albero di fico potrebbe dare i suoi frutti nel Giardino degli Olmi (tra via Emilia Ponente e via Togliatti); l’arboreto del Pilastro potrà essere arricchito da un ciliegio. Ancora, se si raggiungerà l’obiettivo, un nocciolo di Costantinopoli verrà piantato nel Parco Delcisa Gallerani (alla Barca); nel Giardino Primo Zecchi di via Zanardi prenderà dimora un noce; un albero di Giuda arricchirà la flora del Parco del Velodromo di via Togliatti; nei Giardini Arcobaleno (adiacenti a via Azzurra) “spunterà” una nuova catalpa; nel Parco Lungo il Navile verrà piantato un salice piangente; un tulipifero arricchirà il Giardino Corrado Alvaro (vicino a via Corelli); infine entro mura, nei Giardini del Baraccano prenderà dimora un calicanto.

“Mettere Radici” è un invito a sensibilizzare la comunità sui temi ambientali e rivitalizzare ulteriormente gli spazi cittadini di socialità, non solo attraverso una donazione online: tutti sono invitati a seguire l’esempio di molti cittadini e associazioni che stanno già collaborando quotidianamente con il Comune, prendendosi cura di parchi e giardini.

Il territorio comunale conta ad oggi circa 120.000 alberi pubblici, di questi:
circa 80.000 singolarmente censiti nel territorio edificato,
circa 40.000 compresi in 113 gruppi arborei o boschi.

Il Comune provvede annualmente al loro monitoraggio e alla loro sostituzione. Per le nuove messe a dimora, invece, si deve ricorrere a progetti speciali. Uno di questi è il Progetto GAIA-forestazione urbana che, attraverso una innovativa partnership tra imprese private ed ente pubblico, ha portato alla piantumazione di oltre 1.300 alberi (dato del marzo 2015).

Le ricompense di Radici
Una volta effettuata la donazione, ogni benefattore riceverà un attestato di ringraziamento e potrà ottenere una “ricompensa” in base alla quota della donazione: un kit per coltivare un orto in terrazza, gadget che mettono radici o, per i più generosi, un’esperienza sensoriale nel bosco per due persone.

Come si può donare?
La donazione, a partire da 10 euro, si può effettuare fino al 31 gennaio online, versando il proprio contributo attraverso la piattaforma di crowdfunding Opengaia: opengaia.eu/punto-verde/radici.
Durante la Festa degli alberi 2016 sarà possibile effettuare la donazione anche di persona negli info point OPENGAIA segnalati nel programma. Gli alberi verranno piantati nel periodo migliore per tale attività (indicativamente ottobre-aprile).

Per ulteriori informazioni:
ambientecomune@comune.bologna.it
Per donare: opengaia.eu/punto-verde/radici
Per restare sempre aggiornato sui social:
Facebook // facebook.com/opengaia
Twitter // @Opengaia