Bologna: Il Nobel Stoddart alla festa a sorpresa per gli 80 anni di Balzani

Questa sera alle ore 21 sarà anche al tradizionale concerto di inaugurazione dell’Anno Accademico

vb80_01BOLOGNA –  Sir James Fraser Stoddart, chimico britannico vincitore del premio Nobel per la chimica 2016 assieme a Jean-Pierre Sauvage e Ben Feringa, è oggi a Bologna per la festa di compleanno a sorpresa organizzata in occasione degli 80 anni del prof. Vincenzo Balzani.

Questa mattina il premio Nobel ha fatto la sua comparsa nell’Aula Magna del Dipartimento di Chimica dove erano riuniti amici e colleghi del prof. Balzani che, ignaro di tutto, ha vissuto l’evento con grande emozione. Nel suo intervento il prof. Stoddart ha avuto modo di illustrare le oltre 50 pubblicazioni firmate insieme al prof. Balzani. Studi che definiscono la nascita della scienza delle macchine molecolari, ribadendo ancora una volta l’apporto fondamentale del chimico bolognese a questa importante ricerca.

Il prof Stoddart ha inoltre accettato l’invito a partecipare questa sera al tradizionale concerto che si terrà alle ore 21 nell’Aula Magna di Santa Lucia e in questa occasione avrà modo di conoscere anche il Rettore dell’Alma Mater Francesco Ubertini.

Il concerto, che come ogni anno accompagna l’inaugurazione dell’anno accademico, è a cura dell’orchestra e del Coro dell’Università.

Diretti da Enrico Lombardi e Roberto Pischedda, l’Orchestra e il Coro eseguiranno G. F. Händel, Ouverture dall’opera Atalanta, J. S. Bach, Kyrie dalla Messa in Fa, BWV 233, W. A. Mozart, Serenata in do minore, K 388, F. Schubert, Ouverture in stile italiano in Re, D 590, W. A. Mozart, cantata Dir, Seele des Weltalls, K 249.