Bologna: Nido Vestri, risolti in mattinata i problemi di basse temperature

Da ieri in tutte le scuole ampliato l’orario di accensione del riscaldamento da 4 a 7 ore

BOLOGNA – Risolti i problemi di basse temperature nei locali del nido Vestri in zona San Donato. Questa mattina i tecnici incaricati dal Condominio di via Vestri 6 sono intervenuti presso l’immobile che ospita il servizio educativo comunale per fare partire la caldaia dopo alcuni giorni di stop. I locali già da domani saranno agibili e le attività potranno svolgersi regolarmente.

Lo stop all’impianto di riscaldamento è stato causato da alcuni lavori di efficientamento energetico eseguiti dal condominio. La particolare posizione del nido, posto al piano terra di un condominio privato, pone infatti in carico al condominio stesso la gestione e la manutenzione dell’impianto di riscaldamento che, come detto, è stato oggetto di riqualifica per ottenere un risparmio energetico.

I pedagogisti dell’Istituzione Educazione e Scuola, in questi giorni di transizione dalla firma dell’ordinanza sindacale di accensione facoltativa anticipata degli impianti di riscaldamento, sono stati in contatto costante con i genitori del servizio ed era già programmato per domani uno spostamento delle attività presso il nido San Donato, nel caso i cui l’impianto di riscaldamento non fosse ancora acceso. Cosa che non si verificherà, come detto, per il regolare funzionamento, da oggi pomeriggio, dell’impianto stesso.

In generale, per quanto riguarda le strutture di proprietà comunale, gli investimenti in efficientamento energetico grazie al nuovo contratto del Global Edilizia sono stati stati molteplici. Nel periodo estivo si è proceduto al rifacimento ex novo di oltre 40 centrali termiche. Questo ha portato con se in alcune situazioni un più laborioso avvio degli impianti, che essendo appunto nuovi hanno bisogno di essere tarati e messi a regime per il corretto funzionamento.
Oltre al cambio caldaie tra gli altri interventi migliorativi del patrimonio comunale previsti dal contratto si annoverano sistemi di coibentazione con cappotti esterni e coperture, sostituzione infissi, solare termico, nuova illuminazione con lampade ad alta efficienza.

L’Amministrazione comunale ha inoltre autorizzato il gestore del servizio ad ampliare l’orario di accensione degli impianti di tutte le scuole da 4 a 7 ore (l’attuale limite massimo previsto dall’Ordinanza fino alla data del 15 ottobre) per un effettivo comfort ambientale già da ieri.