Bologna: le iniziative per il 21 marzo, Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Comune di BolognaBOLOGNA – Il 21 marzo si celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, istituita nel 1996 per volontà dell’associazione Libera che ha scelto il primo giorno di primavera, giorno di risveglio della natura, come occasione per rinnovare la primavera della verità e della giustizia sociale.

Giulia Di Girolamo, Consigliera di fiducia del Sindaco per la legalità, rappresenterà il Comune di Bologna alla manifestazione regionale organizzata da Libera e Avviso pubblico a Parma. Presente al corteo anche il Gonfalone civico.

La Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie sarà celebrata in Consiglio comunale venerdì 23 marzo alle 11.30, con una seduta solenne che vedrà la partecipazione di Alessandro Gallo, Maria Franco, don Giorgio De Checchi, introdotti dal saluto della Presidente del Consiglio comunale, Luisa Guidone. Concluderà la seduta solenne l’intervento del Sindaco Virginio Merola.

Questi i principali appuntamenti in programma mercoledì 21 marzo in città:

– alle 17.30 in Galleria Falcone e Borsellino, dove è presente da anni un bene confiscato non ancora riutilizzato, lettura dei nomi delle vittime innocenti di tutte le mafie;

– alle 18.30 alla Coop Ambasciatori (via degli Orefici 19) presentazione del libro “L’assedio” di Giovanni Bianconi;

– alle 20 al Circolo Arci RitmoLento (via San Carlo 12/A) degustazione dei vini di Libera Terra e racconto di storie di impegno;

– alle 20.30 nella Sala Falcone e Borsellino al Quartiere Borgo Panigale-Reno (via Battindarno 123) proiezione del film-documentario “Muro Basso. Se la Decrescita è anche uno Spazio”, di Enrico Masi e Stefano Migliore. A seguire riflessione sui beni confiscati;

– sabato 24 marzo alle 20 all’Arci Benassi (viale Cavina 4) “I Sapori della Legalità” serata a favore di Libera Bologna, con cibi locali e di stagione per il benessere di tutti.

Anche il servizio di refezione scolastica onora la ricorrenza presentando sulle tavole dei bambini piatti preparati con materie prime provenienti dalle cooperative sociali aderenti a Libera Terra, che operano valorizzando territori e beni confiscati alle mafie mettendo a disposizione prodotti alimentari di alta qualità attraverso metodi rispettosi dell’ambiente e della dignità della persona.

In questa edizione, il 21 marzo, verrà servita la pasta di Libera Terra con pomodoro e ricotta. La ricetta prevede pasta di semola condita con odori, passata di pomodoro, ricotta, parmigiano reggiano e olio extravergine d’oliva.