Bologna, Le associazioni possono aderire alle Consulte comunali

La procedura rimarrà aperta fino al 30 settembre

stendardo-bolognaBOLOGNA – La Presidente del Consiglio comunale di Bologna, Luisa Guidone, ha avviato la procedura per l’adesione alle Consulte comunali. L’avviso pubblico si è aperto  giovedì 4 agosto, e sarà possibile aderire fino al prossimo 30 settembre.
Le Consulte sono organi tematici permanenti che hanno l’obiettivo di facilitare l’aggregazione di interessi diffusi e garantire l’espressione delle esigenze di gruppi sociali. Possono presentare richiesta di adesione alle Consulte le associazioni iscritte nell’Elenco comunale delle Libere Forme Associative; le associazioni, i soggetti del Terzo Settore e i gruppi sociali che abbiano interesse per i propri fini statutari. I soggetti già iscritti alle Consulte sono invitati invece a confermare la loro adesione.

“Consideriamo molto importante lo strumento delle Consulte come luogo istituzionale all’interno del quale esercitare la partecipazione e la cittadinanza attiva – afferma la Presidente del Consiglio comunale Luisa Guidone – e per queste ragioni invitiamo ad aderire alle Consulte tutte le associazioni, i gruppi e il mondo del Terzo Settore”.

Le Consulte comunali sono sei: cinque sono state costituite tra il 1999 e il 2013, la sesta, la Consulta per la tutela degli animali e degli habitat, è al suo debutto, visto che è stata istituita quest’anno. Le altre, in ordine di istituzione, sono le Consulte per la lotta all’esclusione sociale; per l’integrazione delle persone in situazione di handicap e delle loro famiglie; delle associazioni familiari; dello sport; della bicicletta.
Il requisito di ammissione è la coerenza dei fini statutari con l’ambito tematico per cui la Consulta è costituita. L’ammissione dei soggetti che chiedono l’adesione è disposta dal Presidente della Commissione consiliare competente per materia: la Commissione Mobilità per la Consulta della bicicletta e la Commissione Sanità e Politiche sociali per le altre Consulte.
L’avviso pubblico è disponibile all’Albo Pretorio e on line cliccando qui.