Bologna, chiarimenti dell’assessore Malagoli sull’allarme sicurezza

comune di Bologna logoBOLOGNA – L’assessore alla Sicurezza, Riccardo Malagoli, ha risposto alle domande d’attualità dei consiglieri Carella (FI) e Cocconcelli (LegaN) sull’allarme sicurezza. La risposta è stata letta in aula dall’assessore Colombo.

Domanda d’attualità del consigliere Carella:

“In merito a quanto dichiara Massimo Introvigne sulle cronache locali – “Città strategica, siete bersagli”, Il Carlino Bologna del 18 novembre – degli organi di informazione, chiede all’Amministrazione che cosa ne sappia e se e cosa intenda fare (e/o stia già facendo) sul tema, onde tenere la città in condizioni di maggiore sicurezza possibile”.

Domanda d’attualità della consigliera Cocconcelli:

“Considerati i numerosi luoghi sensibili presenti nella nostra città, che vedono Bologna come nodo strategico autostradale e ferroviario, di comunicazione tra nord e sud. Considerato che si è riunito, subito dopo la strage di Parigi, il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza, chiedo al Sindaco una sua valutazione politica nel merito e come intenda rassicurare la popolazione bolognese, naturalmente, senza entrare nei dettagli tecnici”.

Risposta dell’assessore Malagoli letta in aula dall’assessore Colombo:

“Gentile consigliera, gentile consigliere, in merito alle Vostre domande di attualità sull’allarme sicurezza, si espone quanto segue. Le misure di sicurezza nella nostra Città sono decise dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica e dalle autorità competenti. Sono state fatte e si stanno facendo incontri presso il Comitato per monitorare, meglio capire e aggiornare costantemente la situazione. Il Comune di Bologna sta adeguando le proprie strutture in tal senso, così come tutti gli altri Enti Pubblici”.