Bologna, assegnati i Teletopi 2015

comune di Bologna logoLo Storytelling arriva anche nello spazio con Samantha Cristoforetti “Con rete e social mi sono sentita a casa”

BOLOGNA – Ai Teletopi 2015 sul podio Avamposto42, il videoracconto di Samantha Cristoforetti. Menzione speciale anche a Telethon con #AndareLontano e al mosaico digitale iMILANESIsiamoNOI. Nelle quattro categorie vincono Tim con Peninsula Talks, Corriere.it con La Resistenza di Norma, la webserie sul non profit Status e il raduno collettivo a Cesena per i Foo Fighters con Rockin’1000.

Surfano nell’attualità, con un’attenzione al sociale e alla speranza nella ricerca scientifica. Ma si incentrano anche sulla bellezza del Made in Italy e sulla memoria storica. Fino ad arrivare nello spazio con il viaggio dell’astronauta Samantha Cristoforetti. L’ottava edizione del premio Teletopi mostra tutta la forza della videonarrazione in rete.

I vincitori dell’edizione 2015
La premiazione venerdì 11 dicembre in una giornata di formazione all’Università di Bologna. Vincono i Teletopi 2015: Peninsula Talks come miglior brand videostorytelling, ovvero la miglior videonarrazione creata da aziende per veicolare il brand o un progetto in rete, Rockin’1000 come miglior community videostorytelling, la miglior videonarrazione proposta da piattaforme verticali e tematiche, Status come miglior social videostorytelling, la miglior videonarrazione legata al non-profit, e La Resistenza di Norma come miglior news videostorytelling, la miglior videonarrazione proposta da testate giornalistiche. Menzioni speciali per Telethon con #AndareLontano, per il mosaico digitale iMILANESIsiamoNOI e per Avamposto 42, il videoracconto di Samantha Cristoforetti. Qui l’intervento via Hangout di @AstroSamantha ai Teletpoi 2015.

La selezione e la giuria
Ad avviare la ricerca delle esperienze in rete gli studenti del laboratorio di social web tv del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna. Ad esaminare le cinquine finaliste la giuria formata da esperti e critici televisivi: Cinzia Bancone (Tv Talk – Rai3), Alessandra Comazzi (La Stampa), Giovanna Cosenza (Università di Bologna), Luca De Biase (Sole24Ore) e Gabriele Di Matteo (Repubblica Affari&Finanza). Presidente: Carmen Lasorella.

La forza del videostorytelling in rete
“Lo storytelling, che non conosceva né scuole né modelli, si è imposto come un genere naturale, che gli addetti ai lavori stanno coltivando”, come sottolinea il presidente di giuria Carmen Lasorella. E avrà nella rete e nel video il suo centro di gravità permanente. Perché un video di un minuto ha la stessa efficacia comunicativa di circa 1,8 milioni di parole (Forrester Research). E perché Cisco stima che entro il 2019 la rete sarà attraversata da circa un milione di minuti di contenuti video al secondo, il 79% del traffico dati globale.

Teletopi® è l’oscar del videostorytelling in rete. Per sette anni premio dedicato alle migliori web tv italiane, nel 2015 muta pelle e punta l’attenzione sulla videonarrazione in rete. Ideato da Giampaolo Colletti (giornalista e storyteller), ha visto come presidenti di giuria: Carlo Freccero (2007), Silvia Tortora (2008), Irene Pivetti (2009) e attualmente Carmen Lasorella.

Ufficio stampa e organizzazione: Simona Salvi, Fattore C tel. 328/68.88.073 simona.salvi@fattorec.it

I VINCITORI DEL PREMIO TELETOPI 2015

CATEGORIA BRAND VIDEOSTORYTELLING
Peninsula talks, la rivista interattiva promossa da TIM per raccontare le storie di persone capaci di reinventare il made in Italy.
Sito web: http://www.peninsulatalks.it
Motivazione: Per aver declinato le eccellenze italiane sfruttando al meglio il potenziale del digitale e valorizzando storie spesso sconosciute. La forza del made in Italy raccontata in ogni pixel.

CATEGORIA COMMUNITY VIDEOSTORYTELLING
Rockin’1000, l’appello alla rock band Foo Fighters che ha coinvolto mille musicisti in un’esibizione collettiva che ha fatto il giro del mondo riuscendo a convincere la rock band a realizzare un concerto in Romagna, a Cesena.
Sito web: http://www.rockin1000.com
Motivazione: Per aver coinvolto una community numerosa e appassionata attorno ad un progetto che ha fatto il giro del mondo grazie ad un lancio estivo diventato virale ed efficace, a tal punto da generare il successivo concertone romagnolo di novembre.

CATEGORIA SOCIAL VIDEOSTORYTELLING
Status, la web serie sul non profit. Ispirata ai racconti dei volontari di CEFA Onlus, storica Ong di Bologna, la serie narra le avventure di Fortunato, un giovane scapestrato che per amore lascia la carriera di spacciatore per tentare di diventare il cooperante perfetto di una missione in Albania.
Sito web: http://www.milanofilmfestival.it/areyouseries_status.php
Motivazione: Per aver costruito una narrazione avvincente e originale su uno dei temi oggi chiave dell’agenda politica e della comunità. Il tutto in modo non scontato e coinvolgente. Personaggi con una forte caratterizzazione che diventano protagonisti di un vissuto quotidiano complesso e spesso ingombrante.

CATEGORIA NEWS VIDEOSTORYTELLING
La Resistenza di Norma, il coraggio della libertà. Il lungometraggio di Corriere tv nato dalle cinque puntate della web serie su Norma Parenti, giovane partigiana, medaglia d’oro al valor militare, uccisa a soli 23 anni dai nazifascisti.
Sito web: http://video.corriere.it/cultura/la-resistenza-di-norma
Motivazione: Per aver saputo legare passato e futuro attorno ad una narrazione eroica e ancora attuale, adottando linguaggi, stili, dinamiche di convolgimento multimediali innovative e coinvolgenti. Un eroe del passato prossimo che torna di attualità come modello per le generazioni future.

MENZIONI SPECIALI

Avamposto 42, lo storytelling della missione Futura dell’astronauta ESA Samantha Cristoforetti.
Sito web: http://avamposto42.esa.int
Motivazione: Per aver reso notiziabile ad un pubblico allargato e coinvolgente nel tempo la materia scientifica e le nozioni legati al viaggio nello spazio. Il tutto con un taglio simpatico, personale, divulgativo, mai scontato.

IMILANESIsiamoNOI, il mosaico digitale per raccontare Milano attraverso le storie e i volti di milanesi di nascita e d’adozione.
Sito web: http://imilanesi.nanopress.it
Motivazione: Nell’anno di Expo e di Milano nel mondo un videoracconto empatico e corale di un territorio attraverso le storie della sua gente. Persone note e meno note, mestieri, quartieri: le mille sfumature di una città melting pot.

#AndareLontano, lo storytelling del primo giorno di scuola promosso da Telethon.
Video: https://youtu.be/bGSdeZVUVl8
Motivazione: Per aver dato voce non solo ai giovanissimi che vivono i benefici della ricerca scientifica ma anche alle loro famiglie, a quei genitori che diventano parte integrante del benessere dei piccoli affetti da malattie genetiche. Un racconto del quotidiano appassionato, crudo, emozionante nella sua semplicità.