R2B 2016, Bologna per due giorni capitale dell’innovazione: start up, Accademie formative e FabLab.

stendardo bolognaLa ‘lezione’ dei venture capitalist della Silicon Valley. Alla Fiera di Bologna, il 9 e 10 giugno il salone internazionale della ricerca industriale. Incontri tra aziende, centri di ricerca e università (Innovat&Match). Le 40 nuove imprese innovative e i laboratori della Rete Alta Tecnologia regionale

BOLOGNA – In Italia, una start up innovativa su dieci ha sede in Emilia-Romagna. Anche per questo esperti venture capitalist della Silicon Valley vengono in questa terra a svelare i segreti per emergere con nuove idee e nuove imprese. E non è un caso se le Corporate Academy, le ‘accademie formative’, si stanno sempre più affermando nelle imprese emiliano-romagnole.
E il meglio dell’innovazione dell’Emilia-Romagna, delle nuove tecnologie, delle eccellenze dei laboratori di ricerca, delle politiche regionali e nazionali a sostegno del sistema produttivo, animerà la due giorni del salone internazionale della ricerca industriale e dell’innovazione, R2B (Research to Business), che si terrà a Bologna dal 9 al 10 giugno.

R2B 2016 è l’undicesima edizione della rassegna promossa da Regione Emilia-Romagna e BolognaFiere, in collaborazione con Aster e Smau, che propone il meglio dell’offerta di innovazione e che accende i riflettori sui temi portanti dello sviluppo economico e delle politiche a sostegno della competitività delle imprese proponendo anche l’organizzazione di opportunità di incontri e networking internazionali.
La conferenza di apertura del salone (9 giugno alle 10.30) sarà incentrata su come l’efficace relazione tra Regioni, ricerca e imprese abbia un ruolo strategico per la crescita e lo sviluppo socio-economico: i lavori saranno aperti dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini. Al centro dell’incontro la “Strategia di specializzazione intelligente”, attiva presso le diverse Regioni, che consente una razionalizzazione degli investimenti in ricerca e innovazione e allo stesso tempo rende più efficace la collaborazione tra i sistemi produttivi di tutto il territorio nazionale. A confronto le esperienze delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Campania e Calabria.

Ancora un focus sulle Smart Specilization Strategy, le specializzazioni intelligenti per la razionalizzazione degli investimenti in ricerca e innovazione e il loro ruolo nel favorire la collaborazione tra le Regioni e le Corporate Academy, le “accademie formative” delle imprese sulle quali verrà presentato uno studio commissionata da Aster (10 giugno 11-12.30 Sala Networking), oltre all’Open innovation economy, (9 giugno 14 – 16, Sala 1), che introdurrà il tema dei modelli di business dei fab lab e presenterà casi di studio rilevanti di livello nazionale ed europeo.

Quest’anno con Start2B sarà presente anche un’area espositiva dedicata alle start up, agli investitori internazionali e alle opportunità offerte dell’ecosistema regionale.
Il secondo giorno sarà dedicato alla Silicon Valley, patria mondiale delle start up con il  convegno “Silicon Valley Mindset @ R2B” (Sala 1  ore 10-16), che sarà suddiviso in due diversi momenti di discussione con venture capitalist e start up provenienti dagli Stati Uniti. Imprenditori e investitori spiegheranno la Silicon Valley e come importare e diffondere in Emilia-Romagna la mentalità imprenditoriale dell’area californiana capitale delle start up tecnologiche.

Anche quest’anno R2B ospiterà Innovat&Match, un programma di incontri tra aziende, centri di ricerca e università che ha l’obiettivo di creare partnership internazionali e accordi di ricerca e tecnologici. L’appuntamento è organizzato da nove anni da Consorzio Simpler e Enterprise Europe Network (EEN), la più grande rete europea di supporto alle Pmi.
Nel convegno “La sostenibilità nei processi produttivi per la competitività del territorio” (9 giugno Sala Allemanda ore 14-16), organizzato in collaborazione con Climate Kic Italy in cui si parlerà di come rendere sostenibili i modelli di sviluppo dei vari Paesi riducendo il consumo di materie prime.
All’interno del salone internazionale dell’innovazione sarà presente anche un‘area espositiva dedicata a prototipi e progetti di ricerca dei laboratori della Rete Alta Tecnologia e un’area dedicata alle start up con le 40 nuove imprese innovative e la rete dei soggetti che in regione supportano la creazione d’impresa.
Il programma completo di Research to Business è disponibile sul sito internet http://www.rdueb.it/rdueb16/

 Gli aggiornamenti su Twitter @Aster_ER #R2B2016