Bellaria, consiglio comunale del 28 ottobre: sintesi e votazioni

Logo Comune BellariaBELLARIA – A seguire, un riassunto dei passaggi principali del Consiglio Comunale svolto ieri sera, nell’ordine in cui sono stati discussi ed escluse le interpellanze; si ricorda che sul sito comunale www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it è possibile seguire la diretta streaming delle sedute, e visualizzare la registrazione delle precedenti a partire dal giugno 2014.

RATIFICA DELIBERA DI G.C. N. 146 DEL 29/09/2015

La delibera – approvata con 10 favorevoli e 5 astenuti – conferma il contributo di 5.000 euro all’Unione Sportiva Dilettantistica “Igea Marina”, a fronte del servizio prestato dalla stessa al centro sportivo “La Valletta”, per l’acquisto di un tagliaerba.

PRESENTAZIONE DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE 2016-2018

Il D.u.p. sarà parte integrante del prossimo bilancio di previsione; il passaggio di ieri in aula ha riguardato esclusivamente la consegna dello stesso ai consiglieri comunali.

PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA AI SENSI DELL’ART. 20 DELLA L.R. 30/07/2013 N. 15 IN ATTUAZIONE DELLA DELIBERA DI C.C. N. 9 DEL 02/04/2011 PER LA RISTRUTTURAZIONE CON AMPLIAMENTO DI EDIFICIO RICETTIVO – PROG. N. 328/2015.

Con voto favorevole espresso all’unanimità, il Consiglio Comunale ha dato il via libera a un intervento di ristrutturazione che interesserà un ex albergo, dismesso da anni, a Igea Marina. Come spiegato dal Vice Sindaco Maggioli, “il progetto prevede una riqualificazione totale, interna, esterna ed anche al piano terra dell’immobile. Si tratta dell’ennesimo intervento edilizio reso possibile con il percorso avviato nel 2011 dall’Amministrazione Comunale, che ha riconosciuto l’interesse pubblico delle strutture ricettive consentendo interventi ‘in deroga’.”

Esprimo apprezzamento per l’iniziativa della proprietà”, ha dichiarato il Sindaco Enzo Ceccarelli. “Da tempo i cittadini e gli operatori della zona caldeggiavano un recupero dell’immobile in oggetto – che si affaccia proprio sul lungomare di Igea Marina – ; questo tipo di ristrutturazioni vanno proprio nella direzione auspicata dall’Amministrazione, consegnando maggiore decoro all’intera zona in cui sorgono, migliorando la qualità complessiva dei servizi turistici offerti dalla città e rappresentando un’opportunità di lavoro per le imprese e gli artigiani del territorio.”

O.D.G. PROMOSSO DAL CONSIGLIERE COMUNALE L. GALEFFI IN ORDINE A: VARIANTE DEL 30.12.2014 AL PIANO DELL’ARENILE DEL COMUNE DI BELLARIA IGEA MARINA – DISCUSSIONE

In merito all’ordine del giorno, consistente sostanzialmente in una richiesta di chiarimenti in vista della stagione turistica 2016, in tema di concessioni ed interventi di pubblico interesse collegati, così il Sindaco Ceccarelli: “In un clima di incertezza, in cui nessuno sa quale sarà l’esito della questione Bolkestein, l’Amministrazione ha inteso fare la propria parte con chiarezza: approvando un piano spiaggia, mettendo gli operatori nelle condizioni di lavorare rispettando le regole, fissando delle scadenze e ponendo le condizioni per garantire la prossima stagione turistica. Abbiamo scelto di distinguerci da un vuoto politico, ampiamente trasversale, che ci ha fatto finire nel limbo attuale: i nostri governi nazionali, compreso quello attuale, non sono stati in grado di confrontarsi con l’Europa e tornare da Bruxelles con un quadro normativo adeguato alla realtà italiana. Nulla è stato fatto per capitalizzare la proroga delle concessioni marittime al 2020, ottenuta e sbandierata dall’Italia qualche anno fa”, ha aggiunto il Primo cittadino, “con il risultato che l’intera partita è sottesa oggi ai prossimi pronunciamenti della Corte di Giustizia Europea, che potrebbe addirittura anticipare le scadenze a questo 2015. A Bellaria Igea Marina abbiamo deciso di non subire quanto verrà stabilito in sede europea e nazionale: gli indirizzi approvati lo scorso maggio ed anche gli interventi di pubblico interesse collegati alla partita – come il camminamento tra p.le Kennedy e via Italia – nascono proprio da questa convinzione. Nonostante le lacune di chi ci ha governato”, ha concluso il Sindaco, “rimango convinto che la vicenda delle concessioni ed il futuro di un settore così importante debba essere appannaggio della politica, e non delle decisioni di un giudice distante migliaia di chilometri; l’Amministrazione ha fatto la propria parte in questi mesi, incontrando le associazioni di categoria, ogni singolo operatore e anche i tecnici che stanno studiando il nuovo piano spiaggia: continuerà a farlo con chiunque voglia un confronto e chiarimenti”.