Beach & Love – Riccione 2018 Spring Summer

IMG_831330 marzo – 3 giugno: un nuovo progetto artistico racconta la stagione dei colori

RICCIONE (RN) – Con l’arrivo della primavera si alza il sipario sul progetto che accompagnerà la città alle porte dell’estate e, come accaduto in occasione delle festività natalizie, Riccione si presenterà ai suoi ospiti con una nuova proposta di scenografia urbana e un calendario eventi che racconta la sua identità vivace, confermandola come laboratorio delle nuove tendenze

IMG_8316Grazie alla collaborazione del designer internazionale Aldo Drudi che ha ideato, come in occasione di Riccione Ice Carpet, il concept dell’evento e la sua traduzione in immagine coordinata e allestimenti, nasce Beach & Love. Riccione 2018 Spring Summer, un format che richiama il mood e lo stile del peace & love degli anni Sessanta-Settanta e i suoi temi dominanti, attualizzandolo e declinandolo su misura per la città.

Beach & Love è il claim attorno a cui è organizzato il sistema di eventi per il periodo che va da Pasqua 2018 all’inizio dell’estate. Proprio al luogo simbolo di Riccione e della riviera, la spiaggia, richiama la prima parte del messaggio: quella spiaggia che meglio di ogni altro spazio cittadino vive l’incedere delle stagioni, protagonista nei mesi scorsi con le iniziative del Mare di inverno e prima attrice ora sul palcoscenico della bella stagione.

IMG_8318Se il termine beach dà voce al luogo simbolo di Riccione, love riassume in una sola parola lo spirito delle iniziative per la primavera-estate della città. Giocando con lo slogan libertario e pacifista degli anni Settanta, senza cedere alle tentazioni della nostalgia e del revival, Beach & Love sintetizza l’esplosione di vitalità di una città calorosa, aperta senza paure all’innovazione. Una città che ha come orizzonte il domani e guarda al futuro con la passione, il coraggio, l’ironia e la leggerezza dei giovani. In questo quadro di fermento e trasformazione, Beach & Love si presenta come una grande festa collettiva, che danza tra il glicine e l’arancione, i colori dominanti che Aldo Drudi ha scelto per rappresentare il progetto, un’idea immediatamente sposata e fatta propria dai comitati d’area che sono parte propositiva e integrante dell’intera proposta.

poster Beach&LoveProprio di queste tonalità si tingeranno le strade, le piazze e i viali di Riccione nel corso della primavera. Grazie al protagonismo degli operatori turistici, gli assi principali in cui fioriranno gli eventi e le scenografie urbane sono quelli che collegano il mare al centro e al cuore della vita turistica, fino a coinvolgere la città intera.

Tutta la comunicazione visiva riprende, in modo ironico e giocoso, stile e colori degli anni Sessanta-Settanta reinterpretandoli in chiave contemporanea.

L’effetto sarà un’esplosione cromatica e dinamica in versione ultrapop e al tempo stesso una rivisitazione giocosa della variopinta summer of love abitata da simboli e figure tipiche e inconfondibili dell’immaginario rivierasco.

Un posto di primo piano verrà così riservato alla sostenibilità ambientale, già nella costruzione delle scenografie, e ampia sarà anche l’attenzione dedicata al verde urbano, con l’utilizzo di piante ornamentali che anticipano le atmosfere dell’estate.

Light my fireBeach & Love. Riccione 2018 Spring Summer è inoltre un programma di eventi ideati per sensibilizzare turisti e cittadini sui temi dell’ambiente, dell’arte, dello sport e della partecipazione collettiva, che vedrà anche la collaborazione dei Parchi Costa Edutainment: un nucleo di valori essenziali per l’identità di Riccione che, come ogni città veramente contemporanea, ha scelto di puntare su un futuro fatto di sviluppo sostenibile e cittadinanza attiva.

Sport & Love
La primavera di Riccione è da anni fortemente connotata da appuntamenti legati al tema del benessere, dello sport, delle attività all’aria aperta.
Tra aprile e maggio il cartellone di Beach & Love ospiterà una lunga serie di eventi sportivi sia di alto livello che per amatori: la filosofia con cui la città intende rivolgersi agli sportivi è ancora una volta all’insegna della passione: al di là di punteggi, classifiche e responsi cronometrici, quello che conta è rimettersi in moto e rimettersi in gioco, rimboccarsi le maniche per sfidare i propri limiti e prendersi cura del proprio benessere fisico, stimolati anche da una grande festa condivisa.
La spiaggia sarà uno degli scenari privilegiati di queste manifestazioni, ma non l’unico: il mare, i chilometri di litorale, le strade del centro, gli scenografici percorsi dell’entroterra, le piscine olimpioniche dello Stadio del Nuoto e gli altri impianti sportivi d’eccellenza andranno a comporre una vera e propria città dello sport, che ospita manifestazioni di ogni tipo, accomunate dalla capacità di attrarre un vasto numero di appassionati.
Tra i primi eventi in programma va ricordato il Beachline Festival (2-8 aprile), il più grande evento internazionale di beach volley, con oltre 1.000 atleti provenienti da tutta Europa, impegnati su 150 campi allestiti sulla spiaggia riccionesi. È ancora più ricca la proposta per gli appassionati di nuoto che, dopo l’anteprima dei Criteria nazionali giovanili (23-28 marzo), potranno veder gareggiare prima i migliori fondisti del Paese, impegnati nei Campionati italiani primaverili di nuoto di fondo FIN (8-9 aprile), poi le stelle del nuoto in corsia, chiamate a confrontarsi per i Campionati assoluti primaverili FIN e per la fase finale del campionato a squadre, la Coppa Brema (10-15 aprile). A chiudere la grande primavera del nuoto riccionese, con la stagione balneare riccionese, saranno i Campionati italiani di salvamento FIN e prove oceaniche (26-31 maggio).
Per chi ama pedalare, correre o fare le due cose una dopo l’altra, con un po’ di bracciate in acqua come antipasto, l’offerta non è meno articolata e coinvolge indifferentemente professionisti e appassionati. Prima si salirà in sella per la 20a Gran Fondo Città di Riccione (13-15 aprile), con due splendidi percorsi da 99 e 136 km a cavallo tra Romagna, Marche e Repubblica di San Marino. Negli stessi giorni si partirà di corsa per i 12 km della 40a StraRiccione (15 aprile). E per finire, spazio all’attesissimo Challenge Riccione 2018 (6 maggio), per la prima volta in città con la gara di triathlon half distance valevole come tappa del Gran Prix Italia e con una serie di altri appuntamenti per appassionati di età ed esperienze diverse: corse podistiche da 5 e 10 km (4 maggio), una gara di triathlon sprint open, una supersprint promozionale, competizioni di duathlon per juniores e giovanissimi (5 maggio). In più, per tutta la settimana, gli allenamenti con gli istruttori professionisti del Riccione Training Camp e, sin dal 3 maggio, un Expo Village sul lungomare.
Ampio sarà lo spazio dedicato ai bambini e ai ragazzi che si avvicinano allo sport. Oltre alle manifestazioni giovanili di nuoto e di duathlon, Riccione ospiterà la 32a Adria Football Cup (29 marzo-2 aprile), torneo internazionale di calcio per le categorie d’età comprese tra i pulcini (under 11) e gli juniores (under 19), e il Motoroso Day, evento di presentazione squadre di minimoto RXP Race For Passion di Luca Pasini (9 aprile).
Mentre si susseguiranno gli eventi di Beach & Love crescerà anche l’attesa per il 14° Festival del Sole, la più grande rassegna internazionale di ginnastica per tutti organizzata nel bacino del Mediterraneo. Corpo libero e aerobica, acrogym e acrobatica, ginnastica ritmica e artistica, danza classica e moderna, hip-hop e funky sono solo alcune delle discipline rappresentate alla manifestazione, che non impone limiti di età o livello tecnico e non prevede punteggi, classifiche, giudici: conta solo il piacere di partecipare a un grande evento comune. Il Festival del Sole, che richiama 5.000 atleti da tutto il mondo, si svolgerà dall’1 al 7 luglio, ma Riccione si preparerà all’evento già dal 30 marzo (Festival del Sole preview, dal 30 marzo al 22 aprile) con un’anteprima speciale che prevede una mostra fotografica a Villa Mussolini della fotografa riccionese Beatrice Imperato dal titolo Young & Free e e performance di danza urbana.

Arts & Love
Per quasi tre mesi Beach & Love proporrà un calendario ricco e articolato, in work in progress, capace di animare costantemente gli spazi cittadini con manifestazioni, piccole e grandi, dedicate alle passioni più diverse: dall’enogastronomia all’artigianato, dal giardinaggio agli animali da compagnia. Il recupero delle tradizioni più autentiche e il gusto per l’innovazione andranno sempre di pari passo, sin dall’evento di anteprima, Light my fire. La fugaracia di Riccione del 18 marzo, rito arcano che segnala l’avvento della primavera e che, dall’antichità al cinema di Fellini, è rimasto uno dei simboli più potenti e popolari della cultura romagnola. L’inizio della primavera di Beach & Love verrà annunciato dal classico falò nella zona del mare, accompagnato per l’occasione da una notte di fuochi e di musica sotto le stelle, con un concerto sulla spiaggia libera di piazzale Roma con la partecipazione delle band Ponzio Pilates e Rangzen. A questi ultimi, una delle migliori Beatles Band italiane, è stata affidata anche la produzione di una colonna sonora del progetto Beach & Love costituita da una playlist di oltre 200 brani degli Sessanta-Settanta che verrà diffusa nella città e da una canzone originale composta per l’occasione.
La “fugaracia” di Riccione si concluderà con uno spettacolo di fuochi d’artificio, un’anteprima di quello che accadrà sabato 31 marzo quando ad annunciare la Pasqua nel meraviglioso scenario del tratto di lungomare che collega il porto a piazzale Roma ci sarà una serata-evento con fuochi d’artificio in riva al mare.
La primavera di Beach & Love incrocerà il suo cammino con La bella stagione dello Spazio Tondelli. Il cartellone teatrale della città, curato da Riccione Teatro, si concluderà il 3 aprile con uno degli spettacoli più attesi dell’anno, Delitto/Castigo. Tratto dal capolavoro di Fëdor Dostoevskij lo spettacolo vede protagonisti sul palco due dei più grandi attori italiani degli ultimi decenni, Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini, qui impegnato anche come regista.
A confermare l’importanza della cultura e della partecipazione collettiva per la città di Riccione, la lunga parabola di Beach & Love troverà la sua perfetta conclusione nel DIG Festival, rassegna internazionale dedicata al giornalismo d’inchiesta, in programma dall’1 al 3 giugno tra Palazzo del Turismo e piazzale Ceccarini. Nato dalla ventennale esperienza del Premio Ilaria Alpi, il DIG Festival propone incontri su temi di attualità, workshop con grandi maestri di giornalismo, mostre, spettacoli e proiezioni all’insegna dell’approfondimento e dell’impegno civile.
Il cuore della manifestazione è rappresentato dai DIG Awards, premi internazionali assegnati a inchieste e reportage video. Partecipano giornalisti affermati e giovani reporter provenienti da ogni parte del pianeta, dall’Europa agli Stati Uniti, dal mondo arabo fino all’Australia e all’America Latina. Tutte le opere finaliste sono al centro di proiezioni e incontri: a valutarle è una giuria composta da dodici grandi professionisti di nove diverse nazionalità; il ruolo di presidente di giuria è affidato al reporter statunitense Jeremy Scahill, due volte vincitore del prestigioso George Polk Award.
Questa vetrina del giornalismo internazionale, programmata non a caso proprio nel weekend della Festa della Repubblica, assumerà come mai prima d’ora la forma di un grande evento collettivo. Il coinvolgimento della città partirà già nelle settimane precedenti, con la partecipazione degli studenti del Liceo statale “Volta-Fellini” al laboratorio I principi fondamentali, a cura di Graziano Graziani (Radio 3, Rai 5): lavorando in gruppo, i ragazzi saranno chiamati a scrivere la costituzione di una nazione immaginaria, a 70 anni esatti dall’entrata in vigore della Costituzione italiana. Tra laboratori, talk e incontri pubblici, nei tre giorni del DIG Festival, riccionesi e ospiti avranno poi modo di confrontarsi più volte con i grandi professionisti dell’inchiesta giornalistica. Un’occasione preziosa per comprendere il presente liberandosi da false notizie e stereotipi.
www.riccione.it