bè bolognaestate 2016, gli appuntamenti di venerdì 17 giugno

stendardo bolognaBOLOGNA – Di seguito gli appuntamenti del cartellone di bè bolognaestate 2016 per venerdì 17 giugno. Il calendario completo con tutte le informazioni aggiornate è disponibile su www.bolognaestate.it

Tra le iniziative di venerdì 17 giugno e segnaliamo:

ore 20 Archivio Zeta
Cortile del Conservatorio GB Martini – Piazza Rossini 2
Sound and Fury. Shakespeare/Faulkner (dal 17 al 19 giugno) – drammaturgia e regia Gianluca Guidotti e Enrica Sangiovanni.

“Sound and Fury” è un’installazione performativa itinerante, con la partecipazione di un gruppo di cittadini, che dal cortile del Conservatorio si muoverà verso il Museo Internazionale e Biblioteca della Musica (Strada Maggiore 34): un’azione teatrale che si ispira alle tecniche di smontaggio e rimontaggio frammentario della realtà messe in atto dalla scrittura di William Faulkner a partire da “L’urlo e il furore” (The Sound and the Fury), opera sperimentale che a sua volta nasce come diramazione da un verso del Macbeth: un materiale in divenire in cui le voci aprono nuovi spazi sonori e nuove scenografie interiori fino all’ultima sillaba del tempo registrato.

La coscienza è al bando in Macbeth, in quest’uomo nuovo che vuole conoscere l’Universo, che mette in discussione le sacre regole del cosmo, che ha paura dell’ignoto e che la conoscenza porterà all’orrore e alla distruzione degli altri, di sé, della natura. Da dove è venuto e dove ci ha condotto tutto questo male? Macbeth per noi è anche l’uomo che varcherà l’oceano e che, con mani sporche di sangue, costruirà il Nuovo Mondo. Mondo che William Faulkner nella sua opera ha raccontato e indagato fin dalle origini in tutta la sua complessità. Sarà quindi un furioso viaggio dalla Scozia al Mississippi. Dopo lo spettacolo è prevista una visita al Museo e all’esposizione dei preziosi libretti originali del Macbeth custoditi nel caveau.“Sound and Fury” è un preludio al progetto artistico di Archivio Zeta dedicato a Macbeth di William Shakespeare, che debutterà al Cimitero Militare Germanico del Passo della Futa il 6 agosto 2016.
Biglietti e prenotazioni: ingresso 8€ posti limitati, prenotazione obbligatoria, acquisto del biglietto e ritrovo al Conservatorio da 30 minuti prima dell’inizio. Tel: 334 955 3640
ww.archiviozeta.eu

ore 21.30 BOtanique 7.0

Giardini di via Filippo Re 6
Rachele Bastreghi live – Inaugurazione BOtanique 7.0.
“Marie”, questo il titolo del suo ep, è un omaggio alla musica e alle atmosfere degli anni ’70, contiene sette brani tra cui due cover, “Cominciava così” dell’Equipe84 e “All’inferno insieme a te” di Patty Pravo. “Questo tour è la naturale prosecuzione di un percorso iniziato con la pubblicazione dell’EP “Marie” – spiega Rachele – nato per un’esigenza artistica e personale. La voglia di mettermi in gioco, di tirare fuori un lato di me che avevo sempre tenuto nascosto. Tutto questo è avvenuto in maniera spontanea, come spontaneo è stato cercare ispirazioni e stimoli da quegli anni ’70 che continuano sempre ad affascinarmi tanto”. Apertura porte ore 19.30.
Ingresso libero
www.botanique.it

ore 20 perAspera festival di arti performative contemporanee (giorno 2)
Tpo
– via Casarini, 17/5
Performing art, danza, musica, installazioni interattive. Spettacoli in successione in una sola sera.
Circa69 (Uk) – The Cube (Anteprima nazionale). Basato sulla storia vera di una delle più strane sparizioni di massa, The Cube è una esperienza multisensoriale di realtà virtuale che mette lo spettatore nel ruolo di una delle persone scomparse.
Circa69 (Uk) – How can I ease your mind without lying (Anteprima nazionale). Seduto da solo su una poltrona, lo spettatore sarà portato a fare esperienza di una storia a 360° che utilizza il movimento degli oggetti nello spazio della realtà aumentata, in una immersione quadrifonica, a partire dagli dagli stessi materiali di The Cube.
Cadlag (Slo+Ita) – Myrornas Krig. Performance improvvisativa nata dalla fusione di tre generi artistici (danza, video proiezioni e ambientazione sonora). L’ambientazione sonora è accompagnata da proiezioni e manipolazioni video dal vivo, con danzatori in scena. Diverse dinamiche e strutture provenienti dalle tre direzioni danno origine ad un happening composto di ascolto, attesa, cooperazioni, opposizioni e intrusioni, in una costellazione di simbiosi artistiche randomiche.
Donato Demita (Ita) – Terrone. Una persona che si muove – assecondando le sue qualità di movimento – in una atmosfera semplice, di luci, ombre e musica fino alle radici, la famiglia, la terra.
Ingresso agli spettacoli con tessera associativa.
www.perasperafestival.org

 

ore 21 Montagnola Music Club 2016
Parco della Montagnola
– via Irnerio 2/3
Scott Hamilton Quartet: Scott Hamilton, sax tenore; Nico Menci, pianoforte; Stefano Senni, contrabbasso; Alfred Kramer, batteria.
Scott Hamilton è uno dei più importanti sassofonisti jazz che sia possibile ascoltare oggi nel mondo, uno di quelli che hanno avuto la fortuna di imparare assorbendo direttamente la lezione dai maestri leggendari che hanno fatto la storia della musica afroamericana.
Hamilton ha avuto come mentori personaggi del calibro di Roy Eldrige, Jo Jones, Illinois Jacquet e tanti altri che lo hanno tenuto a battesimo a New York negli anni ’70. Egli stesso ha percorso una splendida carriera che lo ha visto collaborare con praticamente tutti i più grandi, suonare in innumerevoli festival e rassegne in tutto il mondo. Il suo stile include il lirismo di Ben Webster e la passionalità di John Coltrane. Scott Hamilton è l’interprete di una musica straordinariamente elegante, basata su un impeccabile fraseggio ed un sound affascinante, quello che già negli anni settanta, quando la diffusa tendenza era quella di sondare alternative sonore particolarmente aggressive, lo impose per la dolcezza del suo sassofono e l’immaginazione creativa.Nato a Providence, Rhode Island, nel 1954, iniziò presto ad incidere albums per la Concord Records e fu oggetto di autentica sorpresa ed eccitazione tra i devoti di questo stile e nell’intero panorama musicale. Scott si è messo in evidenza suonando in una varietà di contesti, dal piccolo gruppo all’orchestra d’archi. Ha pubblicato a suo nome più di trenta album, il più recente è “Round Midnight” in compagnia di una altro straordinario sassofonista classico: Harry Allen.
www.montagnolabologna.it

Biografilm Festival. International Celebration of Lives
Luoghi vari
Il meglio del cinema biografico e documentario. Il tema di questa dodicesima edizione: The Brand New World – Raccontare la civiltà digitale.
Il programma di venerdì 17/6: http://www.biografilm.it/2016/programmazione/day-2016-06-17
www.biografilm.it

ore 21.15 Bio Parco 2016
Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
Iosonouncane live – musica d’autore che incontra elettronica sperimentale, in un disco celebrato da pubblico e critica.
Jacopo Incani è nato in Sardegna nel 1983 ma è stato adottato artisticamente da Bologna, dove vive e compone. Nel 2015 ha pubblicato “Die”, disco che unisce musica d’autore italiana, rumorismo, folk, neo-psichedelia ed elettronica sperimentale, celebrato dalla critica italiana come uno tra i migliori dischi italiani del 2015, che sarà presentato dal vivo al Bio Parco con una band d’eccezione. Aperitivo e Aftershow a cura di Rock n’Roll Cirkus.
Ingresso libero
www.biografilm.it

ore 19 Kilowatt Summer
Serre dei Giardini Margherita
Serra Elettrica: Trio Mezcal live / Jellyboy djset / Marco Unzip djset
Live set, dj set e sperimentazioni sonore di musica elettronica, direzione artistica di Marco Unzip ogni venerdì di estate alle serre. Serata in collaborazione con Mint Sound.
Trio Mezcal live: il sound del trio Mezcal si identifica in tutti quei generi che si collocano al di fuori degli schemi “standard” della musica occidentale, utilizzando materiali e componenti sonori riconducibili alle culture mediterranee, del centro e sud america.Un repertorio di soli brani originali che accompagneranno l’ascoltatore in un viaggio senza tempo e senza barriere culturali. Pippi Dimonte – contrabbasso; Lorenzo Viali – percussioni; Alessandro De Lorenzi – chitarra.
Jellyboy dj set: Jellyboy é un collezionista di vinili, da anni attua un instancabile ricerca di musiche e ritmi dal mondo per poi riproporli all’occasione. Set disinvolti dall’elettronica a ritmi afro, disco e funk. Assiduo frequentatore e supporter del progetto Mint Sound nel quale lo si trova di tanto in tanto impegnato in set lunghi e ben pensati.
Marco Unzip: Marco Ligurgo in arte Marco Unzip pugliese di origine di casa a Bologna dagli inizi degli anni novanta è un dj e produttore di musica elettronica. Dai tempi del Link di via Fioravanti alla residenza al Cocorico, dalla celebre serata “Playhouse” del Kindergarten al Bar25 e Watergate di Berlino, dalle domeniche in spiaggia dello Zanzibar a Marina di Ravenna alla Serra Elettrica dei Giardini Margherita di strada ne ha fatta, e con lo pseudonimo di Unzip Project prima e di Marco Unzip ora e’ ormai un dj affermato. Il nostro e’ anche un promoter di successo, è infatti uno dei componenti dell’associazione culturale Shape promotrice di importanti eventi musicali tra i quali il “roBOt festival” di cui è anche il direttore artistico.Marco e’ attivo anche come producer e dopo gli esordi su Tenax rec e Minisketch ha da poco realizzato il suo EP “Lost in my Space” sulla label bolognese Random Numbers , inoltre, insieme al produttore tedesco Tobi Neumann, sta lavorando al progetto artistico To-Co che vedra il 23 giugno 2016 il suo esordio discografico sulla label tedesca Haunt Music di Mike Shannon con l’ep “Right Place”.
Ingresso libero
Kilowatt.bo.it

ore 21.30 R-estate al Giardino Fava
Giardini Fava
– via Milazzo, 32
Samsara in concerto nell’ambito di Folkologia – Rassegna di musica folk, là dove soul, blues e cantautorato si fondono. In sanscrito Samsara significa “scorrere insieme”, non è il nome di un gruppo fisso infatti la formazione cambia continuamente, così come il repertorio che spazia in maniera liquida dal soul al jazz , alternando brani originali a cover. Filippo Bubbico – tastiera; Sara Porqueddu – voce. Dalle ore 19.30 Musica dal vicinato – dj-set a cura dei vicini in collaborazione con la Social Street di Via Fratelli Rosselli e dintorni. Tutti i venerdì sera.
Ingresso libero
http://www.dry-art.com

21 Estate Sereni
Villa Serena
– via della Barca 1
Krooners live, gruppo Rock/indieRock bolognese. La band è formata da Niccolò Possati (voce,chitarra ritmica), Federico Bertolucci (chitarra solista,seconda voce), Alberto Gualtieri (basso) e Francesco Tettamanti (batteria).
A seguire: Brightside live at Villa Serena! I Brightside nascono ufficialmente alla fine del 2013, con Andrea Turone alla chitarra e voce, Philip Volpicella alla batteria e Luca Turone al basso. Le influenze sono di diverso tipo: pop e rock anni ’70-’80, fino ad arrivare al brit rock degli anni 2000.
Ingresso libero
www.villaserena.bo.it

ore 18.30 Zu.Art Giardino delle Arti
Giardino Zu.Art – vicolo Malgrado 3/2
Conversazione con gli artisti: Gian Marco Montesano, pittore.
Ingresso libero
www.fondazionezucchelli.it

ore 19 MusicArteMagia: rassegna di arte musica in città
via Marana 10 – Marano di Castenaso (BO)
La residenza di un bolognese d’eccellenza: il Maestro Francesco Molinari Pradelli, visita guidata a cura di G.A.I. A. Eventi.
Quella del Maestro Francesco Molinari Pradelli è stata una vita sempre dedicata e legata all’arte. All’arte intesa in ogni sua forma e seppe di essa circondarsi. Le sale della sua ultima abitazione accolgono i capolavori che, grazie alla sua impareggiabile capacità di riconoscere i talenti e le opere di valore, decise di acquistare. Questo grazie alla gentile accoglienza della Sig.ra Bianca Maria Molinari Pradelli che ci consentirà di scoprire i luoghi in cui il Maestro visse e le cose che più amava.
Visita a pagamento. Prenotazione obbligatoria a: info@bolognaeventi.com oppure 051 9911923.
www.bolognaeventi.com

ore 18 Dynamatic
Dynamo
– via Indipendenza 71/Z
Peacock goes to Dynamo – L’associazione Peacocklab sbarca in Velostazione tutti i venerdì sera di giugno. Dopo aver curato per anni la programmazione estiva del Parco del Cavaticcio, l’associazione Peacocklab si sposta in Velostazione con musica live e dj set, installazioni, fotografia e urban culture: un contenitore di linguaggi artistici eterogenei, dall’happy hour fino a tarda serata. Ogni settimana un ospite musicale diverso, di rilevanza locale o nazionale, allestimenti e percorsi espositivi ad hoc.
Ingresso libero
dynamo.bo.it

ore 22.15 Covo Cult
Covo Summer Club – Viale Zagabria 1
Febbre da cavallo (ita 1976 – commedia – 1h34min) proiezione nell’ambito della rassegna “Covo Cult”, ogni venerdì di giugno rassegna cinematografica con Cult Movies italiani selezionati dal Covo Club.
Offerta libera
http://covoclub.it/bo/

 

ore 21 Nuvole, di Nanni Garella (dal 7 al 19 giugno)
Arena del Sole Sala De Berardinis
– via Indipendenza 44
Replica
dello spettacolo ispirato alle sceneggiature “Che cosa sono le nuvole?” e “La terra vista dalla luna” di Pier Paolo Pasolini. A pagamento.
Dal 7 al 25 giugno nel Chiostro dell’Arena, dalle ore 18.30, sarà aperto il bistrot con aperitivo e cena dopospettacolo. Non mancherà la musica. Chiuso il lunedì.
Aperitivi speciali, menu estivo, un vino da raccontare ogni sera.
www.arenadelsole.it

babybè

17.30 Bio Parco 2016 – Biografilm for Kids
Parco del Cavaticcio
– via Azzo Gardino, 65

Rovi odorosi di rose come se non ci fosse un domani (making come autonomia dell’esperienza). “Prendi questo cestino di doni e portalo alla nonna che vive nel bosco, ma comportati bene per la strada e non ti allontanare dal sentiero”. La fiaba di Cappuccetto Rosso ribaltata, rigirata, riletta, capovolta. Un laboratorio per bambini e bambine che accompagnano genitori nel bosco. Non ti allontanare troppo dal sentiero, potresti ritrovare la giusta strada.
I laboratori di Biografilm for Kids si svolgono tutti i giorni dal 2 al 19 giugno dalle 17.30 alle 19 e hanno l’intento di solleticare le domande taciute, le curiosità con i punti interrogativi non risolti, sono dedicati ai bambini e le bambine e ai loro genitori ed accompagnatori.
I temi della velocità e dell’accelerazione, la riduzione delle distanze, l’accesso all’informazione, lo sharing, l’open source e le sue connessioni al making e alla gratuità, il “to be connected”, il cyber world, i virus e il game, l’indipendenza e l’esplorazione vengono declinati in percorsi esperienziali che fanno scaturire scatole creative, riflessioni, narrazioni d’identità attraverso il linguaggio colorato, irriverente e senza filtri dei bambini e delle bambine.
Tutti i laboratori sono ideati e realizzati da Lacussini.
Per info: alessandracussini@gmail.com o 349 1344542.
http://www.biografilm.it/2016/bioparco/biografilm_for_kids/

ore 17 Guasto più che mai

Giardino del Guasto

Outdoor aquì. Muri parlanti – laboratorio rivolto a bambini dai 3 ai 99 anni. Raccogliamo le storie che ci hanno raccontato i disegni che abbiamo incontrato nelle nostre perlustrazioni. A cura di Antonella Tandi e Lucilla Tutone.

Ingresso libero

http://associazionegiardinodelguasto.blogspot.it/

Tutto il cartellone di bè bolognaestate 2016, caratterizzato dall’immagine della pecora realizzata da Cristian Chironi – già creatore di “Donkeys Tower” il Vecchione del Capodanno 2015/2016 è disponibile su bolognaestate.it, area di Bologna Agenda Cultura, il sito del Comune di Bologna che raccoglie e presenta ogni giorno le informazioni sulle attività culturali cittadine bolognagendacultura.it

Tutti gli eventi del cartellone sono presenti anche nell’app Bologna Agenda Cultura.

Info per scaricarla : www.bolognagendacultura.it/app

L’estate è anche mostre e musei: con la Card Musei Metropolitani di Bologna, tanti vantaggi e nuove opportunità per visitare i musei, le mostre e il patrimonio storico-artistico di Bologna e dell’area metropolitana www.cardmuseibologna.it

bè bolognaestate 2016 è il cartellone di eventi sostenuto e coordinato dal Comune di Bologna, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo Unipol.

artwork originale: Cristian Chironi

identità visiva e gestione artwork: LO studio

bè | bolognaestate 2016

bolognaestate@comune.bologna.it

www.bolognaestate.it

bolognagendacultura.it

Facebook: https://www.facebook.com/bocultura

Twitter https://twitter.com/BolognaCultura

Instagram https://instagram.com/bolognacultura

#bolognaestate