bè bolognaestate 2016, gli appuntamenti di mercoledì 29 giugno

BOLOGNA – Gli appuntamenti del cartellone di bè bolognaestate 2016. Il calendario completo con tutte le informazioni aggiornate è disponibile su www.bolognaestate.it

Tra le iniziative da  segnalare:

mercoledì 29 giugno 2016

Cuore di Persia – Giornata inaugurale

Teatri di vita – via Emilia Ponente 485

29-giucuore-di-persiamoj-theater-ladan-mostofiInizia “Cuore di Persia”, festival con teatro, cinema, visioni, parole e altro ancora dall’Iran. La prima grande possibilità in Europa per conoscere il paese al centro dell’attenzione mondiale dopo la fine delle sanzioni, attraverso la sua cultura. Il Festival è a cura di Teatri di Vita e si svolge nel Parco dei Pini. Dal 29 giugno al 10 luglio dodici giorni di grande spettacolo, di straordinarie sorprese, di piacevoli occasioni per passare la serata con cibi e musiche.

ore 17 Laboratorio di lettura sulle fiabe persiane – recitare le fiabe e raccontare il mistero.

Un laboratorio di lettura e azione scenica, condotto da Anna Amadori, per affrontare il racconto delle fiabe tradizionali persiane secondo una sensibilità contemporanea. Il laboratorio si concluderà con una mise en espace il 9 luglio. (a pagamento)

ore 17 Timeless Persia + Sokut – mostra fotografica di Davide Palmisano e Manuela Marchetti. Un doppio viaggio in bianco e nero attraverso emozioni e suggestioni. I due fotografi saranno presenti al festival venerdì 1 luglio, alle ore 19, per presentare il volume fotografico tratto da queste mostre. (gratuito)

ore 17 All about me – mostra fotografica di Tahmineh Monzavi, esposta per tutta la durata del festival. Monzavi, di base a Teheran, è tra le più importanti e significative rappresentanti della fotografia a livello mondiale. (gratuito)

ore 19 La rana e la pioggia (ed. Infinito), un viaggio nell’Iran dei nostri giorni, attraverso il complesso e affascinante rapporto tra Paese e modernità. Presentazione del volume di Antonello Sacchetti nell’ambito di Schegge d’Iran – incontri e dialoghi attorno all’Iran tra realtà e immaginario. (gratuito)

ore 20 L’omosessuale o la difficoltà di esprimersi, di Copi – spettacolo di Andrea Adriatico. Torna uno degli spettacoli estivi più applauditi a Teatri di Vita diretto da Andrea Adriatico, con Anna Amadori, Olga Durano ed Eva Robin’s. Un inesauribile accavallarsi di colpi di scena, un delirio transgender e psichedelico, che esplode in una graffiante comicità. (a pagamento).

ore 21 Lettere dal fronte interno – Dialogo a distanza con l’Iran. Ogni sera, prima dello spettacolo, verrà letta una lettera scritta da una personalità iraniana o da un rappresentante del mondo civile e indirizzata a un bolognese. (gratuito)

moj-theater-padri-madri-figli-2cuore-di-persiaore 21.15 Padri, madri e figli – uno spettacolo di Moj Theater. Anteprima mondiale.
La guerra e i conflitti, passando dalla Siria per arrivare alla terza generazione di migranti a Parigi. Un grande affresco attraverso la voce di diverse donne: una madre che ha perso tutto in un naufragio, una figlia che ritrova il padre dopo tanti anni dalla parte del nemico, una madre che cerca di convincere la figlia ad abbandonare la jihad… E’ Padri, madri e figli, uno spettacolo scritto e diretto da Arash Abbasi e interpretato da Sanam Naderi e da Ladan Mostofi (uno dei volti di punta del nuovo cinema iraniano). Lo spettacolo, di cui sono stati presentati alcuni blocchi al Festival della Resistenza a Teheran, debutterà in prima assoluta proprio a Bologna. (a pagamento)

ore 22.30 Una separazione, di Asghar Farhadi – il film simbolo della straordinaria stagione del nuovo cinema iraniano: ha vinto l’Orso d’Oro a Berlino, il Golden Globe e il Premio Oscar oltre a un’infinità di altri premi. Farhadi racconta la piccola storia quotidiana con una formidabile tensione narrativa e cinematografica, facendola assurgere a sconvolgente tempesta esistenziale e umana. (a pagamento)

http://www.teatridivita.it/cuoredipersia/

ore 21 e ore 22 Il Giardino della Memoria

Museo per la Memoria di Ustica – via di Saliceto 3/22

È ora., È adesso! non-scuola Teatro delle Albe con la Piccola brigata della memoria della Scuola Media Zappa, composta da: Alessandro Auterio, Francesca Biondi, Valentina Cacciari, Katia De Martino, Erika Dell’Atti, Diana Enachi, Vitalie Filimon, Andreea Gira, Gerta Harizi, Elisa Nanni, Liliana Pirlicas, Sara Spigarelli, Elena Talarico.

Un progetto realizzato da Museo per la Memoria di Ustica/Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, Comune di Bologna – Quartiere Navile, Istituto Comprensivo 15 Bologna “G. Zappa”, Teatro delle Albe/Ravenna Teatro nell’ambito del Protocollo d’intesa “Vittime del terrorismo” sottoscritto con il MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Portami una traccia / Toccami la faccia / Amore invincibile in battaglia / Memoria corta / Memoria sporca / Memoria a caccia. / Ma il mondo è qui, è questo / è ora, è adesso! (Rap della Piccola brigata della memoria Zappa). La Piccola brigata della memoria Zappa è formata da studenti della Scuola Media Zappa che, a partire da gennaio 2016, hanno lavorato sul tema della Strage di Ustica, sotto la guida dell’attore e regista Luigi Dadina e del rapper Lanfranco “Moder” Vicari.

non-scuola-teatro-delle-albe-prove1623-ph.m.L’esperienza della non-scuola, fondata nel 1991 da Marco Martinelli, dopo aver portato in scena centinaia di ragazzi delle scuole di Ravenna, ha raggiunto Napoli, Milano, Santarcangelo e anche New York, coinvolgendo adolescenti provenienti da Europa, Africa, Sudamerica. Il metodo della non-scuola, basato sul gioco e sulla creazione condivisa, ha incontrato i ragazzi del Navile di Bologna, il quartiere in cui sorge il Museo per la Memoria di Ustica, all’interno del quale la Piccola brigata delle scuole Zappa presenterà l’esito del suo lavoro. Cori e monologhi, scene e canti rap con cui i ragazzi rileggono una storia che hanno ripercorso a partire dalle prime visite al Museo e dagli incontri con Daria Bonfietti, per riappropriarsene e restituirla alla memoria della città, con la rinnovata urgenza scandita dal canto rap, È ora. È adesso!

Ingresso a offerta libera

http://www.ilgiardinodellamemoria.it/

ore 21.30 BOtanique 7.0

Giardini di via Filippo Re, 6

petrinabotaniqueDebora Petrina – concerto. Cantante, pianista, compositrice e danzatrice/performer, Debora Petrina costituisce un unicum nel panorama italiano, sintetizzando con classe visionaria un obliquo e sensuale cantautorato con le sperimentazioni del pop-rock, con l’elettronica, con la musica d’avanguardia e con il jazz. Stimata da David Byrne, che ha spesso pubblicato i suoi brani nelle sue radio playlist di preferiti, ha registrato ora il suo quarto album come cantautrice (”Be Blind”- AlaBianca/Warner). Ha ricomposto un brano di John Cage la cui partitura è pubblicata worldwide a nome Cage-Petrina col titolo ”Roses of the Day” da Editions Peters (NY), l’editore ufficiale di tutte le opere del celebre compositore americano scomparso nel 1992.

Ingresso gratuito

http://www.botanique.it/

ore 21.45 Il Cinema ritrovato

Piazza Maggiore

chaplinilmonello29-giupiazza-maggioreIl monello – Tiro a segno – Poliziotti. Chaplin vs Keaton.

Il Monello (Usa/1921) di C. Chaplin (60’); Tiro a segno (Usa/1921) di B. Keaton (21’); Poliziotti

(Usa/1922) di B. Keaton (20’).

Musiche rispettivamente di C. Chaplin, D. Sosin e T. Brock, eseguite dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, diretta da Timothy Brock. Evento a cura della Cineteca di Bologna.

cinetecadibologna.it

Anselmo Ballester. Pionere dei pittori di cinema – mostra

Biblioteca Salaborsa – Piazza Nettuno, 3

mostra-ballester-salaborsaNell’ambito del Festival Il Cinema ritrovato la Piazza coperta Umberto Eco accoglie la mostra “Anselmo Ballester. Pionere dei pittori di cinema” a cura di Cineteca di Bologna.

In esposizione, una selezione di manifesti precursori di quella che sarà l’arte della pubblicità cinematografica, firmati dal famoso pioniere e caposcuola dei pittori del cinema che riassumeva in sè tutte le qualità del ritrattista, dell’illustratore e del decoratore.

Ingresso libero ore 10-20

ANSELMO BALLESTER. PIONIERE DEI PITTORI DEL CINEMA

ore 19 Il Cinema Ritrovato all’Ambasciatori

Libreria.coop Ambasciatori – via Orefici 19

Sette libri e una cena Sotto le Stelle – incontro con Amedeo La Mattina per la presentazione del suo libro “L’incantesimo delle civette” (e /o 2016). Interviene con l’autore Claudia Cardinale. Modera l’incontro Emiliano Morreale.

Gratuito

cinetecadibologna.it

ore 20 Covo Summer Club

Covo Summer Club – viale Zagabria 1

Birthh + Brothers in Law + Love The Unicorn – showcase dell’etichetta Wwnbb collective. Terzo showcase delle etichette con il collettivo We Were Nerver Being Boring con i live di Birthh e Brothers in Law e Love the Unicorn!

Ingresso a offerta libera

http://covoclub.it/bo/

ore 20 perAspera / festival di arti performative contemporanee (giorno 6)

Ex Lavatoio + Torrioni delle mura di cinta – Via Verdi, 5 – Budrio (Bo)

Performing art, danza, musica, installazioni interattive. Spettacoli in successione in una sola sera a cura di perAspera, drammaturgie possibili.

annaborrassiqper-aspera_Anna Borràs (Es) – SIQ. Siq cattura l’esperienza di una emozione cruda, così preziosa che quasi ferisce. Quando il respiro è incontrollabile e la vulnerabilità non esiste. La danzatrice spagnola Anna Borràs trasmette queste emozioni nude attraverso una fisicità atletica, le trasferisce al pubblico con la potenza dei movimenti.

_Bardo Todol (Ita). Suprema Liberazione attraverso L’Ascolto. Una cerimonia che unisce il live electronics alla drone music, la pluralità di timbri alla ossessione ritmica, in un continuo scambio tra interattività digitale e pensiero analogico. Francesco Casciaro e Salvatore Miele ai sintetizzatori, dispositivi e live electronics in una produzione Tempo Reale.

_Teatro dell’Elce (Ita) – Il salone di Z. Performance sensoriale per due spettatori alla volta. Gli spettatori sono bendati e immersi nelle atmosfere sonore, tattili e olfattive di un salone di barbiere per il tempo di una barba. Uomini e donne fanno l’esperienza del rasoio, dei profumi, del pennello con il sapone, del panno caldo, mentre intorno a loro la vita del salone si svolge, come ogni giorno, tra tagli di capelli, musica, clienti che entrano ed escono, leggono il giornale.

Ingresso a offerta libera

http://www.perasperafestival.org/

ore 21 Montagnola Music Club 2016

Parco della Montagnola – via Irnerio 2/3

roost-big-band-roberto-rossimontagnolaRoost Big Band – diretta da Roberto Rossi e Stefano Travaglini. La Roost Big Band è composta soprattutto da musicisti dell’Emilia Romagna e diretta da due tra i più importanti musicisti di jazz italiano Roberto Rossi e Stefano Travaglini. Il repertorio è composto da brani originali di Rossi e Travaglini e brani della tradizione jazzistica con arrangiamenti di Bill Holman, Gil Fuller, e altri.

Fabio Petretti, sax; Jean Gambini, sax; Enrico Giulianini, sax; Fabio Cimatti, sax; Massimo Semprini, sax; Andrea Guerrini, tromba; Elio Lucarelli, tromba; Giacomo Uncini, tromba; Gigi Faggi, tromba; Federico Tassani, trombone; Andrea Angeloni, trombone; Renato Pignieri, trombone; Giancarlo Giannini, trombone; Simone Migani, pianoforte; Stefano Travaglini, contrabbasso; Stefano Paolini, batteria; Sara Jane Ghiotti, voce.

Home

ore 21 Salotto del jazz

via Mascarella

Ginevra De Marco Duo – La stupenda voce di Ginevra Di Marco arricchisce il programma del Salotto in modo nuovo e inedito. Un appuntamento da non perdere quello con il concerto di Ginevra Di Marco dal titolo “Donna Ginevra e le stazioni lunari”. Uno spettacolo che ripercorre gli ultimi sei anni della ricerca musicale dell’artista, volta a scoprire e riscoprire pezzi della tradizione popolare a partire dal bacino del Mediterraneo fino alle coste del Sudamerica e oltre. In questi anni Ginevra ha incrociato volti, suoni, memorie, ha fatto suoi canti in lingue diverse provenienti da tutto il mondo, si è confrontata con artisti del panorama nazionale in uno scambio musicale e umano, ha approfondito tematiche sociali importanti che oggi sono il nodo cruciale del nostro vivere: lavoro, emigrazione, corruzione, condizione della donna, sostenibilità ambientale. Il tutto legato all’immensa tradizione popolare che ha nella musica un veicolo per essere tramandata di generazione in generazione.

http://www.cantinabentivoglio.it/

ore 21.30 Kilowatt Summer

Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136

Bikes vs Cars di Fredrik Gertten (Svezia/ 2015/ 90′) eng. sub ita. Proiezione nell’ambito di “CineWatt” – visioni a basso impatto: storie di vita legate all’innovazione, la condivisione e la sostenibilità. In collaborazione con It.a.cà. migranti e viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile e Dynamo la Velostazione di Bologna.

“Bikes vs Cars” dipinge una crisi globale della quale tutti sappiamo di dover discutere: clima, risorse terresti, città interamente popolate da auto. Un traffico caotico, sporco e rumoroso e in crescita costante. La bicicletta è uno strumento di cambiamento, ma gli interessi forti che guadagnano grazie alle auto investono miliardi ogni anno facendo lobby e pubblicità per proteggere il loro business. All’interno del film veniamo a conoscenza di attivisti e pensatori che stanno combattendo per delle città migliori, che si rifiutano di smettere di utilizzare la bicicletta nonostante il numero crescente di ciclisti uccisi nel traffico. La proiezione rientra tra le iniziative del network europeo Moving Docs fondato da EDN – European Documentary Network, di cui Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani è partner dal 2015, per la distribuzione congiunta di documentari in Europa attraverso innovative strategie di sensibilizzazione del pubblico.

_ore 19 Freelance, precari e changemaker. Dall’individuo alla comunità (a Bologna). Presentazione degli ultimi tre ebook a cura di cheFare, in collaborazione con Baumhaus (progetto vincitore della terza edizione di cheFare), pubblicati da doppiozero e per un approfondimento essenziale sui temi centrali dell’innovazione culturale. Si parla di lavoro freelance, auto-imprenditorialità, start-up a vocazione sociale e del tentativo di cambiare il mondo attraverso l’etica di impresa, insieme ai tre autori – Maurizio Busacca, Carolina Bandinelli e Alessandro Gandini – e al curatore Marco Liberatore, ci sarà anche Vando Borghi, docente di Sociologia dello sviluppo e Sociologia dell’organizzazione all’Università di Bologna.

Ingresso libero

kilowatt.bo.it

21.30 Lady Stardust. Un’estate sull’altra sponda

Cassero Lgbt Center – via Don Minzoni 18

Talentopoli. Talent italiano per sole band. Dall’umile e mansueta città di Bologna, culla dell’intramontabile rock demenziale degli Skiantos, il primo, l’unico, il vero talent italiano per sole band e per il loro amorevole “Pubblico di Merda”.

Direzione artistica Stefano “Sbarbo” Cavedoni – Skiantos

Ingresso a offerta libera

www.cassero.it

ore 18.30 Zu.Art Giardino delle Arti

Giardino Zu.Art – vicolo Malgrado 3/2

Psiche e Melograno. I volti del tradimento – conversazione con Maria Cecilia Bertolani, assegnista di ricerca c/o il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna. Il tradimento rappresenta la prima causa di rottura dei legami di coppia. Ma è poi vero che la coppia non sopravvive al tradimento? Che cosa si nasconde dietro un evento tanto comune quanto apparentemente banale, anche se spesso banale non è né per chi lo subisce né per chi lo fa? Il tradimento può essere anche la risposta sbagliata a una domanda giusta, che talvolta è rimasta inespressa nella coppia. Indagato dalla letteratura, ferita ricorrente nella vita delle persone, il tradimento può avere molti volti, non sempre con esiti negativi per la coppia.

Ingresso libero

Zu.Art giardino delle arti

ore 21.30 Crudo – total design box

Ex Ospedale dei Bastardini – via D’Azeglio 41

Aikia vj set con Unzip project dj set. E dalle 19 Dj set Alicemalice & Morra Mc, ogni mercoledì dalle 19 music, visual, drink and food.

Ingresso libero

http://www.crudotdb.com/

ore 20.30 Certosa di Bologna – Calendario Estivo 2016

via della Certosa 18

Pane, amore & democrazia, fare il sindaco a Bologna – visita guidata a cura di Didasco nell’ambito di CONCIVES 1116 – 2016 Nono centenario del Comune di Bologna.

Dopo l’adesione di Bologna al Regno d’Italia si sono succeduti moltissimi sindaci, ognuno con il suo carattere ricco di pregi e difetti e con una sua idea di come dovesse crescere la Città. Da Luigi Pizzardi a Giuseppe Dozza, passando per Carlo Pepoli, Francesco Zanardi e tanti altri.

A pagamento, prenotazione obbligatoria al 348 1431230 (pomeriggio-sera).

www.didasconline.it

ore 21.30 R-estate al Giardino Fava

Giardini Fava – Via Milazzo, 32

Raphael showcase + Lion D special guest – nell’ambito di Musica di Confine, rassegna di italiani le cui origini si perdono nel mondo

Raphael presenta l’album Reggae Survival (Bizzarri Records, 2016) e incontra i fan. E’ nato a Savona da padre nigeriano e madre italiana, inizia il suo percorso musicale nel 2002, quando ancora teenager fonda la reggae band Eazy Skankers. Ha all’attivo decine di concerti in tutta Europa e prestigiose aperture come quella a Manu Chao o Jimmy Cliff.

Lion D (David Andrew Ferri) nasce a Londra da madre italiana e padre nigeriano. Dopo essersi avvicinato, in tenera età, alla musica reggae si appassiona ed inizia a scrivere canzoni utilizzando la lingua giamaicana, il patwa. Le sue canzoni, scritte in un perfetto patwa giamaicano, affrontano temi importanti come la giustizia sociale, la spiritualità, con quell’attitudine positiva tipica del roots giamaicano. Heartical Soul è il nuovo album pubblicato nel 2016 con Bizzarri Records e prodotto da Alborosie.

Ingresso libero

http://www.dry-art.com/

ore 21 Zambè

Cortile del Pozzo, Palazzo Poggi – via Zamboni 33

Michele Di Giacomo legge Gianni Celati

Gratuito

https://eventi.unibo.it/zambe

ore 21.45 Arena Puccini 2016

Arena Puccini – Via Sebastiano Serlio 25/2

Money Monster – L’altra faccia del denaro di Jodie Foster, USA/2016, 98’. Con George Clooney, Julia Roberts, Jack O’Connell.

Ingresso a pagamento.

cinetecadibologna.it

Babybè

ore 19 Essere e città

Piazza Verdi

Di qua e di là dal mare – spettacolo di storytelling per bambini dai 6 ai 10 anni nell’ambito de L’ora delle storie, mini rassegna teatrale e musicale per i bambini dai 3 ai 10 anni a cura di Associazione Culturale Youkali. Un viaggio attorno al Mediterraneo tra fiabe, canzoni, sonorità, strumenti musicali. Si parte dal sud Italia con le fiabe di Calvino per toccare successivamente il Maghreb, l’Egitto, la Spagna, l’Albania, la Grecia e far poi ritorno in Italia con un ultima storia tradizionale raccolta da Calvino nelle “Fiabe Italiane”. Lungo la strada verranno proposti canti popolari di diversi Paesi del mediterraneo, strumenti musicali, sonorità particolari, testi di alto valore poetico e carichi della storia dei popoli che li hanno prodotti. Gli spettatori coglieranno somiglianze e differenze tra le trame delle storie, scopriranno come alcuni personaggi tornano identici in diversi Paesi affacciati sul Mediterraneo per gli scambi avvenuti nei secoli tra i popoli, scambi non solo di merci, ma anche di storie, musiche e tradizioni. Progetto, regia e voce recitante: Simona Sagone; Oud, bouzouchi, chitarra, clarinetto, percussioni: Mirco Mungari.

L’iniziativa fa parte della rassegna “Essere e città” a cura del Comitato Piazza Verdi.

Gratuito

Tutto il cartellone di bè bolognaestate 2016, caratterizzato dall’immagine della pecora realizzata da Cristian Chironi – già creatore di “Donkeys Tower” il Vecchione del Capodanno 2015/2016 è disponibile su bolognaestate.it, area di Bologna Agenda Cultura, il sito del Comune di Bologna che raccoglie e presenta ogni giorno le informazioni sulle attività culturali cittadine bolognagendacultura.it

Tutti gli eventi del cartellone sono presenti anche nell’app Bologna Agenda Cultura.

Info per scaricarla : www.bolognagendacultura.it/app

L’estate è anche mostre e musei: con la Card Musei Metropolitani di Bologna, tanti vantaggi e nuove opportunità per visitare i musei, le mostre e il patrimonio storico-artistico di Bologna e dell’area metropolitana www.cardmuseibologna.it

bè bolognaestate 2016 è il cartellone di eventi sostenuto e coordinato dal Comune di Bologna, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo Unipol.

artwork originale: Cristian Chironi

identità visiva e gestione artwork: LO studio

bè | bolognaestate 2016

bolognaestate@comune.bologna.it

www.bolognaestate.it

bolognagendacultura.it

Facebook: https://www.facebook.com/bocultura

Twitter https://twitter.com/BolognaCultura

Instagram https://instagram.com/bolognacultura

#bolognaestate

Raffaella Grimaudo

Comune di Bologna | Ufficio stampa

051 2194664 | 338 4779025 | raffaella.grimaudo@comune.bologna.it