bè bolognaestate 2016, gli appuntamenti da martedì 13 a domenica 18 settembre

BOLOGNA – Bè Bolognaestate 2016Gli appuntamenti del cartellone di bè bolognaestate 2016 da martedì 13 a domenica 18 settembre. Il calendario completo con tutte le informazioni aggiornate è disponibile su www.bolognaestate.it

Tra le iniziative da segnalare:

martedì 13 settembre

ore 21.15 Luca Carboni tra parole e musica Giardini al CUBO Centro CUBO Unipol – Giardini sopra Porta Europa, Piazza Vieira de Mello, 3
Franz Campi intervista Luca Carboni che torna a Bologna dopo il successo di “Pop up” tour. L’artista incontra il pubblico e racconta il rapporto tra i luoghi della città e la sua musica. Un viaggio attraverso i ricordi: il primo gruppo i Teobaldi Rock, le canzoni lasciate all’Osteria di Vito e lette dagli Stadio con cui inizia una proficua collaborazione, le oltre 700 mila copie vendute del terzo disco “Luca Carboni” che resta in testa alla classifica per oltre cinque mesi, i grandi successi musicali della sua lunga carriera. Un momento divulgativo e performativo in cui le parole lasciano spazio alle note. Un viaggio tra parole e musica.
In collaborazione con Cronopios.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.
http://www.cubounipol.it/

ore 21(s)Nodi: dove le musiche si incrociano Museo della Musica – Strada Maggiore 34
Cabo Verde Karin Quartet – concerto. Un viaggio alla riscoperta della tradizione musicale capoverdiana (morna, coladeira e funana) in chiave jazz e soul e con incursioni nella bossa nova brasiliana, le cui sonorità ricordano il legame e le influenze reciproche fra Africa Portoghese e America Latina. Karin Mensah propone con il suo quartetto le melodie capoverdiane a volte nel modo tradizionale e a volte stravolgendone gli arrangiamenti: il tutto senza comprometterne l’incredibile intensità, per un concerto di atmosfera sempre magica ed affascinante.
Con Karin Mensah (voce), Roberto Cetoli (pianoforte), Pier Brigo (basso), Ernesto Da Silva (percussioni).
Ingresso libero
Tutti i martedì della rassegna (s)Nodi: dove le musiche si incrociano il museo è aperto dalle ore 16 alle ore 21.
http://www.museibologna.it/musica

ore 18.30 Lady Stardust. Un’estate sull’altra sponda Cassero LGBT Center – via Don Minzoni 18
Venite già ballati – Vinili privati suonati in pubblico a cura di LO/MO.
Un’inedita e malinconica selezione musicale tra periodi e generi più disparati: dal blues di Howlin’ Wolf alla british invasion di Beatles, Rolling Stones e Kinks; dal jazz sofferto di Chet Baker alle note alcoliche di Piero Ciampi; dall’eleganza di The Smiths alla ricerca senza fine di Robert Wyatt e alla teatralità di David Bowie. Madame e Monsieur mettetevi comodi, perchè andrà in scena il solito aperitivo (insolitamente) sonorizzato. Ingresso gratuito senza tessera
cassero.it

BolognadaSballo
da Piazza padella agli Albiroli lungo 9 secoli di storia – visite guidate in luoghi vari della città.
Tutte le sere d’estate si svolge un percorso fuori dal comune accompagnati dal “vecchio” Walkman che esce dal vintage e diventa moderna macchina del tempo guidando Bolognesi e turisti in un’avventura sonora accattivante.
Prenotazione obbligatoria nel sito www.bolognadasballo.it, oppure telefonando ai numeri 051480977 – 3284412533 in orario di ufficio.

mercoledì 14 settembre

ore 21 Kilowatt Summer Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136
David Lynch: the art life – di R.Barnes, J.Nguyen e O.Neergaard-Holm. Anteprima.
Dopo la proiezione alla Mostra del Cinema di Venezia, arriva in anteprima a Bologna, per una sola sera, il documentario sulla vita del noto regista statunitense, una proiezione a sostegno della campagna di crowdfunding #IWant – il cinema che non c’è. La proiezione di “David Lynch: the art life” si terrà grazie alla collaborazione tra Kilowatt e Wanted Cinema che in questi anni stanno portando in città alcuni dei documentari più interessanti della scena indipendente internazionale come Nick Cave – 20.000 Day On Earth, Banksy Does New York, Fela Kuti, B-Movie, Mr Gaga.
David Lynch accompagna lo spettatore in un intimo e personale viaggio nel tempo, raccontando gli anni della sua formazione artistica, le sue esperienze e la sua poetica. Dall’infanzia nella tranquilla provincia Americana fino all’arrivo a Philadelphia, le tappe del percorso che ha portato Lynch a diventare uno dei più enigmatici e controversi registi del cinema contemporaneo. Originale miscela di immagini, musica ed estratti dai suoi primi film, “David Lynch: the art life” illumina gli oscuri meandri del suo mondo visionario, offrendo la possibilità di comprendere sia l’artista sia l’uomo.
L’ingresso alla proiezione è gratuito.
kilowatt.bo.it

ore 21 Lady Stardust. Un’estate sull’altra sponda Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
Anna Cappelli – di Annibale Ruccello; uno spettacolo diretto e interpretato da Carlo Massari; collaborazione alla Scrittura fisica Chiara Taviani.
Anna Cappelli è uno dei personaggi femminili più intensi creati dal drammaturgo Annibale Ruccello. Portato in scena da attrici del calibro di Anna Marchesini, Marinella Manicardi e Maria Paiato, viene ora riletto – per la prima volta en travesti – da Carlo Massari. Anna Cappelli è comica e grottesca; una donna apparentemente “come tante” che in sette quadri scivola inesorabilmente verso la follia. Una storia ambientata negli Anni ’60, ma allo stesso tempo riconoscibilissima e universale nei suoi capitoli: la solitudine, l’innamoramento, la delusione amorosa, la paura di perdere ciò che di più caro si possiede, la sopravvivenza.
Ingresso 8 € senza tessera
cassero.it

ore 21 Essere e Città Piccolo Bar Sublime – Piazza Verdi
Eco de femmes – proiezione del lungometraggio di Carlotta Piccinini.
Il film documenta un progetto di cooperazione allo sviluppo in aree del Magreb, raccontando le storie di donne che si battono per la propria emancipazione, con maturità di linguaggio e tecnica, coniugando alto valore estetico ed etico.
Incontri a cura di Otello Ciavatti e Enza Negroni in collaborazione con il Comitato Piazza Verdi e il Piccolo Bar Sublime.
Comitato Piazza Verdi
http://www.carlottapiccinini.com/gallery/eco-de-femmes/

ore 21 Zu.Art Giardino delle Arti – Vicolo Malgrado 3/2
Noi siamo la danza – performance di danza e poesia. Leggere una poesia è come vedere un corpo che danza. Il ritmo le giunture le sfumature sono un linguaggio.
Ingresso libero
http://www.fondazionezucchelli.it/portale/zu-art-2016/

ore 20.30 Certosa di Bologna Calendario Estivo 2016 Certosa di Bologna – via della Certosa 18 (ingresso chiesa)
Splendida Certosa – il meglio dell’arte tra Otto e Novecento. Sale meravigliose, capolavori di marmo, colossi di bronzo, variopinti mosaici. Una passeggiata per scoprire il meglio della Certosa, che ha incantato scrittori, nobildonne, regnanti e pontefici. Ed un saluto ad alcuni personaggi che hanno fatto la storia d’Italia. A cura di Associazione Culturale Didasco.
Prenotazione obbligatoria al 348 1431230 (pomeriggio-sera).
Ingresso: € 10
http://www.museibologna.it/risorgimento

ore 21 Bologna Magica Piazza Galvani (ritrovo)
Bologna occulta: nove misteri per nove secoli di storia – visita guidata a cura dell’Associazione Mutus Liber.
Un misterioso personaggio per ogni secolo di storia comunale, ognuno legato al mistero, alla magia e… Una serata veramente misteriosa, nella quale aprire molti “cassetti” chiusi della storia, dal 1200 al 2000, grazie a personaggi come il negromante Michele Scoto, l’astrologo Cecco d’Ascoli, l’eretico Achille Bocchi… e tanti altri, senza dimenticare fenomeni paranormali come la mummificazione più misteriosa del mondo e altre apparizioni sovrannaturali.
Prenotazione obbligatoria al 3349975005 o prenotazioni.bolognamagica@gmail.com oppure presso Bologna Welcome – P.zza Maggiore 1/E, tel. 0516583111.
http://www.bolognamagica.com/

BolognadaSballo
da Piazza padella agli Albiroli lungo 9 secoli di storia – visite guidate in luoghi vari della città.
Tutte le sere d’estate si svolge un percorso fuori dal comune accompagnati dal “vecchio” Walkman che esce dal vintage e diventa moderna macchina del tempo guidando Bolognesi e turisti in un’avventura sonora accattivante.
Prenotazione obbligatoria nel sito www.bolognadasballo.it, oppure telefonando ai numeri 051480977 – 3284412533 in orario di ufficio.

babybè

ore 17.30 Guasto più che mai Giardino del Guasto
Green juggling – laboratori di giocoleria dai 4 ai 15 anni. Con Max de Max.
http://associazionegiardinodelguasto.blogspot.it/

giovedì 15 settembre

ore 21 Jewish Jazz Museo Ebraico di Bologna – via Valdonica 5
KlezRoym – concerto per il Ventennale
Considerati dalla critica specializzata tra i primi dieci gruppi klezmer a livello internazionale, i Klezroym festeggiano il ventennale del gruppo con questo concerto pensato apposta per il Museo Ebraico di Bologna.
I KlezRoym, partendo dalla riscoperta del patrimonio musicale ashkenazita (ebraico dell’Europa Orientale) e sefardita (ebraico-spagnolo), propongono un continuo lavoro di incontro tra diverse culture musicali (mediterranea, mediorientale, italiana), costruendo un suggestivo ponte sonoro tra musica popolare e jazz contemporaneo. Dopo il disco d’esordio “Klezroym” (edizioni CNI), uscito nel 1998, il gruppo romano nel 2000 ha pubblicato il secondo album “Scenì” (CNI). Nel 2002 è stato pubblicato il loro ultimo lavoro in studio “Yankele nel ghetto” (CNI), la rilettura originale ed inedita delle canzoni del ghetto di Lodz.
Gabriele Coen, sax soprano, clarinetto; Andrea Pandolfo, tromba, flicorno; Pasquale Laino, sax alto e baritone; Riccardo Manzi, chitarra, buzuki, voce; Andrea Avena, contrabbasso; Leonardo Cesari, batteria; Eva Coen, voce.
Ingresso libero fino ad esuarimento posti disponibili
http://www.museoebraicobo.it/it

ore 19 Lady Stardust. Un’estate sull’altra sponda Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
Carte Blanche a Orea Malià DJ – libera selezione musicale dagli ospiti di Lady Stardust
Dai bigodini alla lounge music, dagli shatush all’elettronica di qualità: Marco Orea, noto a tutti come Mr. Orea Malià, è da sempre un attento e onnivoro consumatore di musica, e ci promette una selezione musicale tanto variegata quante sono le nuance dei colpi di sole.
Ingresso gratuito senza tessera
cassero.it

ore 21 PaRcoscenico Parco di Villa Angeletti – via Carracci 10
Danza Mediorientale – spettacolo con le ballerine di Taq Sim, ospite Olitango. Taq Sim è dedicato alla danza… strumento musicale. In questa speciale serata il gruppo di danza mediorientale Taq Sim ha voluto ospitare all’interno della propria esibizione il gruppo Olitango che presenterà diversi brani danzati sia dai gruppi di allievi che dai maestri. Questo connubio nasce da un semplice quanto potente comune denominatore che è la passione per la danza e la gioia che porta nella vita di chi la pratica.
Ingresso libero
https://www.facebook.com/parcoscenicobologna/

ore 21 Essere e città Piccolo Bar Sublime – Piazza Verdi
Low Cost Flocks (Stormi Low Cost) di Giacomo Agnetti. Un film sull’immaginario dei viaggiatori. Come è cambiato il modo di viaggiare dalla nascita dei voli low-cost e dei social networks? Quali sono i miti della nuova generazione? Un viaggio nella mente dei viaggiatori di questo secolo condotto da alcuni importanti pensatori che li hanno osservati per anni.
Incontri a cura di Otello Ciavatti e Enza Negroni in collaborazione con il Comitato Piazza Verdi e il Piccolo Bar Sublime.
Gratuito

ore 21 MusicArteMagia: rassegna di arte musica in città Chiesa di S. Salvatore – via Cesare Battisti, angolo via IV Novembre
San Salvatore di sera – visita guidata a cura di G.A.I.A. Eventi
Straordinariamente aperta per l’occasione la grande basilica, vero ed intenso capolavoro barocco, ci accoglie con la sua storia antica e singolare, con i suoi capolavori d’arte che spaziano tra tempo e “scuole”, con la sua atmosfera unica. Dopo un accurato restauro e riaperta grazie all’arrivo della giovane comunità di San Giovanni, ora si mostra in tutta la sua grandiosità. I capolavori di artisti del calibro di Vitale da Bologna, Alessandro Tiarini, Simone di Filippo e tanti altri oltre alla tomba del Guercino che volle essere sepolto tra queste mura.
Prenotazione obbligatoria a: info@bolognaeventi.com oppure 051 9911923.
http://www.bolognaeventi.com/

BolognadaSballo
da Piazza padella agli Albiroli lungo 9 secoli di storia – visite guidate in luoghi vari della città.
Tutte le sere d’estate si svolge un percorso fuori dal comune accompagnati dal “vecchio” Walkman che esce dal vintage e diventa moderna macchina del tempo guidando Bolognesi e turisti in un’avventura sonora accattivante.
Prenotazione obbligatoria nel sito www.bolognadasballo.it, oppure telefonando ai numeri 051480977 – 3284412533 in orario di ufficio.

Babybè

ore 18 R-estate al Giardino Fava Giardini Fava – Via Milazzo, 32
Il Cibo e la Lingua. Comunicare il cibo con altri lingue: dal Braille alla lingua dei segni, per avvicinare i più piccoli all’idea dell’altro da sé. Dai 6 ai 12 anni. A cura dell’Associazione Farm nell’ambito di Made in Manifattura 2016, Le Città Sane dei bambini.
Gratuito
http://www.dry-art.com/

ore 18.30 Kilowatt Summer Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136
Kinder Wonder Kwbaby – I racconti del leone. Appuntamento settimanale di promozione della lettura, per garantire ai più giovani l’accesso a libri di alto livello letterario e artistico. A cura di Laura Rizzati.
Ingresso libero
kilowatt.bo.it

venerdì 16 settembre

ore 20 Armonica soirée – anteprima Spazio & – Via Guerrazzi, 1
Vernissage a Spazio & con l’armonica e i suoi protagonisti in occasione del festival Armonica soiree: audio-video-pensieri a cura di G. Pasquinelli. Un racconto, un percorso storico unico, incentrato sulla nascita e lo sviluppo dell’armonica a bocca raccontato attraverso la musica e la vita di alcuni dei principali protagonisti dello strumento; utilizzando documenti audio e video, Gianandrea Pasquinelli, docente dell’Università di Bologna e profondo conoscitore dello strumento, guiderà lo spettatore all’interno di un avvincente universo pieno di fascino e di un pizzico di follia.
Trio Insolito e William Tedeschi: Il Trio Insolito di Bologna è composto da Claudia Testa (violoncello), Gianluca Caselli (armonica cromatica e accordi), Gianandrea Pasquinelli (strumenti ad ancia libera). Il Trio propone un repertorio di brani di musica popolare italiana e internazionale; caratteristica originale del trio è la fusione del timbro melodioso di uno strumento tipico della musica classica, il violoncello, con la dinamiche aspre degli strumenti a fiato ad ancia libera, le armoniche, più comuni nei generi musicali folk, blues e jazz. Nell’occasione del Festival il Trio accompagnerà William Tedeschi, noto armonicista parmense che vanta diverse apparizioni televisive: RAI, Mediaset e altre emittenti nazionali; nel corso della sua attività musicale ha tenuto concerti in numerose Chiese esibendosi come solista insieme al Coro A.N.A. Monte Orsaro di Parma.
Questo appuntamento è l’anteprima della I edizione di Armonica soirée, il festival dedicato all’armonica a bocca che ha l’ambizione di diventare il riferimento italiano per tutti gli appassionati di questo strumento. Versatile ed emozionante, l’armonica a bocca è da sempre lo strumento più diffuso nel mondo; nata in Germania nel 1821, l’armonica a bocca ha trovato, negli anni, interpreti importanti e raffinati in diversi ambiti musicali anche se per la maggior parte della persone resta la voce della musica blues; in realtà lo strumento ha trovato protagonisti nelle più svariate culture musicali diventando così un simbolo della unione delle varie culture; grazie alle sue caratteristiche di essere uno strumento piccolo e molto semplice, alla portata di tutti, facilita il dialogo e la comprensione di realtà diverse e distanti dalla nostra. Dai bambini agli anziani, questo evento è dedicato a tutte le persone che si vogliono avvicinare alla musica, al gioco, alle altre culture, all’integrazione. Nello spazio di tre giornate di settembre si potranno ascoltare a Bologna alcune delle più interessanti proposte folk, blues, jazz e rock che vedono protagonista l’armonica a bocca.
Gratuito
http://www.blackinbo.com/; armonicasoiree.blogspot.it

ore 18.30 Lady Stardust Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
Remember Bowie – in collaborazione con Radio Città Fujiko e Ex-Forno
Un evento speciale per celebrare il Duca Bianco in tutte le sue fantasmagoriche sfaccettature. Si parte con l’aperitivo dell’Ex Forno e la selezione musicale curata da Claudio Succi e trasmessa in diretta su Radio Città Fujiko.
A partire dalle 23.30 le danze continuano al Cassero, con un set dedicato a Bowie e agli artisti che ne condivisero le sperimentazioni e la scena, ad opera di Max Peccia del record shop Background.
Ingresso gratuito senza tessera
cassero.it

ore 21 PaRcoscenico Parco di Villa Angeletti – via Carracci 10
Osservando l’eclisse lunare di penombra con l’Associazione Astrofili Bolognesi. L’evento astronomico spiegato dall’Associazione Astrofili Bolognesi, un evento emozionante!
Un’eclisse di Luna inizia con un leggero offuscamento del bordo lunare ovest, una specie di leggera nebbia fuligginosa che si alza vicino al cratere Grimaldi. Questo indica che il disco lunare si sta immergendo nel cono di penombra generata dalla Terra. Man mano che la Luna si inoltra in esso aumenta l’oscuramento, che dopo una mezz’ora diventa sensibile anche ad occhio nudo.
Ingresso libero
https://www.facebook.com/parcoscenicobologna/

ore 21 Guasto più che mai Giardino del Guasto
Gran galà del liscio – musiche di Secondo Casadei reinterpretate dal gruppo “La Gradisca” di Guglielmo Pagnozzi.
http://associazionegiardinodelguasto.blogspot.it/

ore 21 Bologna Magica Piazza Galvani
I Templari e il mistero del Graal: il codice di pietra di Bologna – visita guidata a cura dell’Associazione Mutus Liber.
Un percorso denso di fascino e mistero per scoprire chi erano i Cavalieri del Tempio e la ricerca del Santo Graal, ma soprattutto per conoscere la loro storia a Bologna, che fu uno dei centri europei di maggiore rilievo. Tante le simbologie, le vicende e i messaggi lasciati tra le pietre della città e che ancora tracciano uno dei più misteriosi intrecci della storia… una vera mappa verso il Graal da scoprire insieme!
Prenotazione obbligatoria al 3349975005 o prenotazioni.bolognamagica@gmail.com oppure presso Bologna Welcome – P.zza Maggiore 1/E, tel. 0516583111.
http://www.bolognamagica.com/

BolognadaSballo da Piazza padella agli Albiroli lungo 9 secoli di storia – visite guidate in luoghi vari della città.
Tutte le sere d’estate si svolge un percorso fuori dal comune accompagnati dal “vecchio” Walkman che esce dal vintage e diventa moderna macchina del tempo guidando Bolognesi e turisti in un’avventura sonora accattivante.
Prenotazione obbligatoria nel sito www.bolognadasballo.it, oppure telefonando ai numeri 051480977 – 3284412533 in orario di ufficio.

Babybè

ore 17.30 Guasto più che mai Giardino del Guasto
Green juggling – laboratori di giocoleria dai 4 ai 15 anni
Laboratorio per l’apprendimento della giocoleria con Max de Max.
http://associazionegiardinodelguasto.blogspot.it/

sabato 17 settembre

ore 21 Armonica soirée, prima serata Giardino Davide Penazzi – Via della Torretta, 12/5
Il primo festival dedicato all’armonica a bocca.
Blue Devils (Blues del Delta). I Blue Devils sono un duo composto da Riccardo Ferrini (voce, chitarra e dobro) e da Vincenzo Cattani (armonica); i Blue Devils hanno destato grandissima impressione nella recente esibizione al Castelfranco Emilia Blues Festival lo scorso dicembre; il duo propone un blues del Delta del Mississippi di grande impatto emotivo; costantemente in bilico tra il groove ipnotico di John Lee Hooker e l’istrionismo armonicistico di Jason Ricci, i Blue Devils hanno l’arte e la sfrontatezza per catturare anche lo spettatore più distratto.
Rhythm Junks (Roots Indie; Belgio). I Rhythm Junks sono una delle più note e celebrate formazioni del Belgio; la band nasce nel 2004 per iniziativa del cantante e armonicista Steven De Bruyn (testimonial della Hohner, la più nota fabbrica di armoniche del mondo che gli ha dedicato nel 2014 un nuovo modello di armonica, la Rocket) e di uno dei più importanti batteristi jazz-swing europei Tony Gyselink. De Bruyn che in passato è stato membro della band di culto, gli El Fish, ha nel corso della sua maturazione artistica deciso di abbandonare la classica formula del trio basso / batteria / chitarra; nascono così i Rhythm Junks, trio atipico in cui gli assi portanti diventano, armonica, basso e batteria; considerata una band difficile da catalogare, i Rhythm Junks, trovano la sintesi nella fusione di diversi generi musicali, si va dal folk al rock passando per il jazz; si sviluppa così un melting pot in cui erge instancabile la pulsione ritmica che liberamente descrive un contesto ideale per celebrare le nozze d’oro di Tom Waits. I Rhythm Junks sono: armonica e voce, Steven De Bruyn, batteria, Tony Gyselink e contrabasso, Jasper Hautekiet; il trio ha suonato in Festival importanti in Europa, in oriente e in africa: North Sea Jazz (NL), Dour Festival (B), Mondo Harmonica Festival (DE), Blue Note Festival Gand (B), JZ International Jazz Festival di Shanghai (CN), BBW Fukuoka (JAP) e Safaricom Jazz Festival Nairobi (KE). Una esclusiva per l’Italia.
Ingresso libero
http://www.blackinbo.com/; armonicasoiree.blogspot.it

ore 20 Zu.Art Giardino delle Arti- Vicolo Malgrado 3/2
Concerto solista. Al pianoforte, Antonio Palumbo, allievo del Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari. Dalle 18: Ospiti di Case Zucchelli – Vasco Bendini – inaugurazione mostra.
La mostra – rievocazione in oggetto è dedicata a uno degli artisti più importanti nel panorama artistico italiano ed europeo. Scomparso poco più di un anno fa e formatosi all’Accademia di Bologna sotto la guida di Virgilio Guidi e di Giorgio Morandi, fu animatore di una delle stagioni più intense della ricerca visiva italiana.
Fino al 1°ottobre.
Ingresso libero
http://www.fondazionezucchelli.it/portale/zu-art-2016/

ore 20 Certosa di Bologna Calendario Estivo Cimitero della Certosa – via della Certosa 18
Shakespeare in death – passeggiate shakespeariane in Certosa. Nei 400 anni dalla morte di Shakespeare, un omaggio al genio di Stratford-upon-Avon fra suggestioni di arte e teatro. Dopo il viaggio nell’inferno dantesco, il nuovo recital dell’attore regista Alessandro Tampieri.
A cura di Rimachèride, in collaborazione con IAP Italian Art Promotion. Con il patrocinio del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne dell’Università di Bologna.
Prenotazione obbligatoria al 338 9300148 oppure a at.teatro@gmail.com.
Ingresso: € 10
www.museibologna.it/risorgimento

ore 21 Kilowatt Summer Serre dei Giardini Margherita – Via Castiglione, 132-136
Città Tribali – tribù urbane a cavallo del tempo – Ultimo appuntamento per la rassegna Urban Chill, a cura di Gabriele Gubellini, dedicato alle tribù urbane ed al “battito” celato nei substrati delle città, in costanti evoluzioni tra storia e futuro.
I suoni del progetto Organic Shapes (alias Gabriele Gubbelini: didjeridoo, elettronica,
percussion pad, synth, live FX) costruiscono una linea temporale attraversata dai suoni organico-elettronici di Danilo Mineo (percussioni elettroniche, shaker, effetti), creando un ponte ideale tra passato e futuro, tra uno “ieri” fatto di materia sonora ed un “domani” dove tale materia si traduce in vibrazioni digitali.
Prima del live, selezione musicale a cura di Organic Shapes.
Gratuito
kilowatt.bo.it

ore 10.30 R-estate al Giardino Fava Giardini Fava – via San Carlo 60
Dove porta quella Porta? – Trekking urbano in via Galliera e dintorni per scoprire la storia di Bologna visitando vecchie e nuove botteghe alimentari. Per adulti e bambini. A cura di Eugenia Fabbri dell’Associazione QB Quanto Basta. (in caso di pioggia si rimanda a sabato 24 settembre)
Nell’ambito di Made in Manifattura 2016, Le Città Sane dei bambini.
Ingresso libero
http://www.dry-art.com/

ore 18.30 Lady Stardust. Un’Estate sull’altra sponda Parco del Cavaticcio – via Azzo Gardino, 65
I Love Rock’n’Roll – torna l’appuntamento con il rock, la sua potenza evocativa e la sua aura di trasgressione. Oltre al dj set di Mario Vox, una moltitudine di mercatini “rock oriented” e l’esibizione dal vivo della band dei Noise Pollution, che proporrà un’anticipazione del loro album Unreal nonché una dei migliori brani rock di sempre.
Ingresso gratuito senza tessera
cassero.it

ore 18.30 PaRcoscenico Parco di Villa Angeletti – via de’ Carracci 10
Bologna capitale del biologico e della sostenibilità – Letture al tramonto – II edizione. Dopo il successo dello scorso anno giunge alla seconda edizione la rassegna di scritture e musica “Letture al Tramonto”. Poeti, narratori, giornalisti, intellettuali, artisti e attori si alterneranno sul palco con letture tematiche su eventi con Bologna come protagonista.
Letture in movimento. poesia e musica
Versante Ripido: Emanuela Rambaldi, Claudia Zironi, Silvia Secco – GRUPPO 98 > Loredana Magazzeni, Serenella Gatti Linares, Leila Falà, Giovanna Zunica IN LETTERE > Alessandro Brusa, Francesca Del Moro, Jacopo Ninni – VERSODOVE > Vincenzo Bagnoli – LA PALABRA EN El Mundo: Anna Lombardo – ZOOPALCO > Eugenia Galli, Tommaso Galvani, Toi Giordani, Bice Iezzi, Giovanni Monti
interventi musicali di Mi Fi System (Lady Mi – Fi)
Pedalata poetica: Poeti, Narratori e Pubblico sono invitati ad arrivare in Bicicletta per festeggiare la Settimana Europea della Mobilità.
In caso di pioggia le date verranno recuperate e comunicate sul sito e sui social
Selezione a cura di Sergio Rotino.
Ingresso libero
https://www.facebook.com/parcoscenicobologna/

ore 15 Dynamatic Dynamo – Via Indipendenza 71/Z
Biking Bologna – una visita evocativa di Bologna e di alcune aree meno note ai più, in bicicletta! Scopri in bici le cinque zone più suggestive della città con guida locale. Attraversa Bologna pedalando, scoprendo le antiche vie della zona universitaria, i profumi delle gastronomie, i verdi parchi e i suoi angoli segreti. Disponibile in italiano e in inglese.
A pagamento e previa prenotazione
dynamo.bo.it

BolognadaSballo da Piazza padella agli Albiroli lungo 9 secoli di storia – visite guidate in luoghi vari della città.
Tutte le sere d’estate si svolge un percorso fuori dal comune accompagnati dal “vecchio” Walkman che esce dal vintage e diventa moderna macchina del tempo guidando Bolognesi e turisti in un’avventura sonora accattivante.
Prenotazione obbligatoria nel sito www.bolognadasballo.it, oppure telefonando ai numeri 051480977 – 3284412533 in orario di ufficio.

domenica 18 settembre

Armonica soirée, seconda serata Giardino Davide Penazzi – Via della Torretta, 12/5
Il primo festival dedicato all’armonica a bocca.
ore 17 Marko Ballard (rock; Francia), l’armonicista di Marsiglia terrà un seminario sull’utilizzo dei pedali e degli effetti dedicati all’armonicista; Ballard ha ideato il Boogieman, un pedale realizzato da Lone Wolf Blues Company, azienda leader del settore, ed è un profondo conoscitore della elettronica applicata all’armonica; un seminario indispensabile per l’appassionato moderno; una opportunità per capire i trucchi per ottenere sonorità piene e graffianti analoghe a quelle della chitarra elettrica senza incorrere nell’incubo del feedback; uno dei pochi armonicisti in grado di proporre il repertorio di Jimi Hendrix con un altro strumento, l’armonica.
ore 21 Bluexlab Stompers (blues), una delle rare occasioni per ascoltare Max Manganelli, noto agli addetti ai lavori, per l’elevata qualità dei prodotti nati sotto l’egida BluexLab; per l’occasione Manganelli si presenterà nella veste meno nota di musicista; allievo di Gianluca Littera, Manganelli rivisita il vocabolario blues con competenza e tratti di innovazione. Gli appassionati avranno l’opportunità di consultare un vero accademico del mondo dell’armonica.
Armonauti Circus con Andrea Fiore (ragtime, old time music): torna a Bologna l’unico Trio di Armoniche italiano, gli Armonauti, formato da tre musicisti eclettici di provata esperienza, Gianluca Caselli (armonica cromatica), Gianni Massarutto (armonica diatonica e accordi), Gianandrea Pasquinelli (armonica diatonica, basso). Dotati di una matrice musicale comune, il blues, i tre Armonauti hanno trovato nella dimensione del trio di armoniche una nuova pulsione artistica che li ha portati a suonare nelle più importanti manifestazioni di armonica in Italia. Nell’occasione di Armonica Soirée presenteranno l’ultimo progetto incentrato sulla old time music e sul proto-jazz, il rag time, ritmo binario sincopato, che ha contribuito alla formazione del jazz. Gli Armonauti reinventeranno il ragtime in compagnia di Andrea Fiore, cantante e polistrumentista, di Pordenone, pilastro della chitarra acustica friulana e di diversi ospiti, alcuni veramente esplosivi, che si alterneranno sul palco aggiungendo ulteriori contaminazioni alla serata. Una opportunità unica per ascoltare l’antica musica da ballo dei quartieri a luci rosse di Saint Louis e New Orleans della fine del XIX secolo.
Gratuito
http://www.blackinbo.com/; armonicasoiree.blogspot.it

ore 18 Jewish Jazz
Museo Ebraico di Bologna – Via Valdonica 5
Minimal Klezmer – concerto di musica Klezmer, uno dei più lontani esempi di fusione musicale
I Minimal Klezmer si rifanno all’origine stessa della parola Klezmer: in origine, essa indicava lo strumento musicale o il musicista stesso. Lo stereotipo del “klezmorim” degli inizi del 900 era quello di una sorta di musicista mercenario, vessato dalle autorità o dalle classi abbienti.
Da qui il senso ed il non-senso di uno spettacolo che assimila il vissuto più antico di questa parola, inteso il suo lato più “povero”, grottesco, ma anche contaminato.
Il Klezmer può infatti essere considerato uno dei più lontani esempi testimoniati di fusione musicale, per il fatto che contiene elementi della tradizione non solo ebraica ma anche rumena, bulgara, greca, russa, zingara, per arrivare alla componente improvvisativa inevitabilmente acquisita dall’incontro con il jazz americano. I Minimal Klezmer si sono formati come buskers all’avventura nelle strade di Londra, muniti solo di un clarinetto, un cello ed una melodica dalla dubbia accordatura. Questo non gli ha impedito di allargarsi ad una strumentazione ben più variegata e a varie collaborazioni, portando ad una prolifica attività concertistica .
Francesco Socal – clarinetti, voce; Roberto Durante – pianoforte, melodica, fisarmonica, metallofono, oggetti; Pietro Pontini – violino, oggetti; Enrico Milani – violoncello.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.
www.museoebraicobo.it

ore 21 Lady Stardust. Un’estate sull’altra sponda Cassero LGBT Center – via Don Minzoni 18
Orchestrina di molto agevole – Il Liscio d’autore con l’orchestra dal vivo. Ricordate Casadei? Gli sfrenati balli di coppia tra valzer e mazurche? L’orchestrina di Molto Agevole, composta da fanatici di questo genere d’antan provenienti sia dal firmamento classico che dal rock underground (Afterhours, Baustelle, Calibro 35), si esibisce rigorosamente dal vivo, pronta a far consumare i tacchi delle vostre scarpe a colpi di fisarmonica. Vai col liscio!
Ingresso gratuito senza tessera
cassero.it

ore 21 Essere e città Piccolo Bar Sublime, Piazza Verdi
Il mondo di Nermina – film di Vittoria Fiume. Durante la guerra in Bosnia gli abitanti di un villaggio mussulmano vengono in gran parte deportati o uccisi. I sopravvissuti fuggono all’estero e solo tre famiglie decidono molti anni dopo di tornare. Una di queste è la famiglia di Nermina, madre di tre figli fra cui due ragazze adolescenti, Almedina e Melisa. Riusciranno a ricostruire la loro esistenza nella terra natale?
Incontri a cura di Otello Ciavatti e Enza Negroni in collaborazione con il Comitato Piazza Verdi e il Piccolo Bar Sublime.

BolognadaSballo
da Piazza padella agli Albiroli lungo 9 secoli di storia – visite guidate in luoghi vari della città.
Tutte le sere d’estate si svolge un percorso fuori dal comune accompagnati dal “vecchio” Walkman che esce dal vintage e diventa moderna macchina del tempo guidando Bolognesi e turisti in un’avventura sonora accattivante.
Prenotazione obbligatoria nel sito www.bolognadasballo.it, oppure telefonando ai numeri 051480977 – 3284412533 in orario di ufficio.

Tutto il cartellone di bè bolognaestate 2016, caratterizzato dall’immagine della pecora realizzata da Cristian Chironi – già creatore di “Donkeys Tower” il Vecchione del Capodanno 2015/2016 è disponibile su bolognaestate.it, area di Bologna Agenda Cultura, il sito del Comune di Bologna che raccoglie e presenta ogni giorno le informazioni sulle attività culturali cittadine bolognagendacultura.it
Tutti gli eventi del cartellone sono presenti anche nell’app Bologna Agenda Cultura.
Info per scaricarla : www.bolognagendacultura.it/app
L’estate è anche mostre e musei: con la Card Musei Metropolitani di Bologna, tanti vantaggi e nuove opportunità per visitare i musei, le mostre e il patrimonio storico-artistico di Bologna e dell’area metropolitana www.cardmuseibologna.it

bè bolognaestate 2016 è il cartellone di eventi sostenuto e coordinato dal Comune di Bologna, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo Unipol.
artwork originale: Cristian Chironi
identità visiva e gestione artwork: LO studio

bè bolognaestate 2016
bolognaestate@comune.bologna.it
www.bolognaestate.it
bolognagendacultura.it

Facebook: https://www.facebook.com/bocultura
Twitter https://twitter.com/BolognaCultura
Instagram https://instagram.com/bolognacultura
#bolognaestate