bè bolognaestate 2016, gli appuntamenti di giovedì 7 luglio

antonella ruggiero cubo unipolBOLOGNA – Di seguito gli appuntamenti del cartellone di bè bolognaestate 2016. Il calendario completo con tutte le informazioni aggiornate è disponibile su www.bolognaestate.it

Tra le iniziative da segnalare:

giovedì 07 luglio

Pianofortissimo 2016
ore 18 Diritti Umani in un mondo senza diritti – Nono Centenario del Comune di Bologna
Biblioteca Salaborsa Auditorium Enzo Biagi – Piazza Nettuno 2
In occasione del Nono Centenario del Comune di Bologna, Inedita per la Cultura promuove un incontro con i più insigni relatori del diritto dell’Ateneo Bolognese, organizzato in stretta collaborazione con Fondazione Forense Bolognese. Testimonial della conferenza la pianista cinese Zhu Xiao-Mei, vittima delle purghe culturali del regime maoista.
ore 21 Zhu Xiao-Mei (Cina) suona Johann Sebastian Bach.
Cortile dell’Archiginnasio – Piazza Galvani 1
La straordinaria storia di Zhu Xiao-Mei, la pianista cinese di fama internazionale, che debutta a Bologna a Pianofortissimo 2016, trova la sintesi perfetta nel titolo dato alle sue memorie, “Piano segreto: dai campi di lavoro maoisti alle Variazioni Goldberg”. Nella contrapposizione di queste dimensioni, si sviluppa il percorso artistico di Zhu Xiao-Mei che superate durissime prove, sfocia nella celebrità e fa di lei ancora oggi, l’interprete più apprezzata al mondo delle immortali pagine del Kantor.
Nata a Shanghai nel 1949, comincia a suonare a tre anni, introdotta dalla madre allo studio del pianoforte e già a otto è la prodigiosa bambina che si esibisce in radio e televisione.
Ma nella Cina comunista del dopoguerra, Zhu Xiao-Mei porta il peso di una colpa: è di famiglia borghese e possiede perfino un pianoforte che diventa un bene illegale nella tempesta della rivoluzione culturale. Come tanti giovani va “rieducata” nei campi di lavoro della Mongolia. Dopo cinque anni torna a Pechino e riesce a diplomarsi al Conservatorio. Al primo segnale di disgelo del regime nel 1980 espatria negli Stati Uniti, provvista di una borsa di studio che comunque non basta, per mantenersi fa la domestica. Solo nel 1984 grazie ad amici che ne ammirano il grande talento, arriva in Francia e di lì a poco il suo primo concerto è un clamoroso successo.
Da allora la sua attività è in continua ascesa in tutta Europa e in Sud America, Russia, Australia.
Il suo studio si concentra su pochi compositori: Scarlatti, Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert e Schumann, ma al centro del suo universo c’è la musica di Johann Sebastian Bach, del quale è riconosciuta fra i massimi interpreti viventi.
Del Kantor ha già inciso le Partite, il Clavicembalo ben temperato, l’Arte della fuga, le Invenzioni e Sinfonie e le Variazioni Goldberg, brano quest’ultimo che ha eseguito centinaia di volte. Il recente DVD con le Goldberg eseguite alla Thomaskirche di Lipsia e il CD con l’Arte della Fuga di Bach hanno ottenuto un premio speciale agli International Classical Music Awards. Attualmente Zhu Xiao-Mei è impegnata nel completamento di due progetti: la registrazione completa delle opere di Bach e il sostegno ai giovani musicisti, memore di ciò che significa la perdita della libertà unita alle difficoltà materiali, spesso cause congiunte della negazione del processo educativo.
Con le Variazioni Goldberg che esegue per il pubblico di Pianofortissimo, il concerto si preannuncia di particolare significato e intensità emozionale.

Prevendita biglietti: Bologna Welcome, Piazza Maggiore 1/e, tel. 051.231454, tutti i giorni dalle 9 alle 19 – Domenica dalle 10 alle 17. Biglietto 15 € (esclusi i diritti di prevendita).
http://www.ineditasrl.it/

ore 21.15 Giardini al CUBO
Centro Cubo Unipol – Giardini di Porta Europa, Piazza Vieira de Mello, 3
Concerto Versatile – Antonella Ruggiero feat Mark Harris. Il repertorio va dai brani storici di Antonella con i Matia Bazar a quelli più significativi della produzione solista fino ai giorni nostri, oltre ad un percorso all’interno delle musiche dal mondo e del cantautorato italiano. Antonella Ruggiero è la voce indimenticabile che ha fondato e reso famosi i Matia Bazar in Italia e nel mondo. Considerata universalmente una delle voci più intense e suggestive del panorama musicale italiano, negli anni ha mostrato la sua curiosità sperimentando diverse forme sonore e artistiche. Dopo il percorso con i Matia Bazar, Antonella Ruggiero ha spaziato dalla musica sacra a quella per bambini, dal jazz al pop, passando per la musica ebraica, portoghese e orientale. La Ruggiero, artista dal repertorio eterogeneo, si distingue per un’elevatissima estensione vocale che le permette di passare dal registro pop a quello lirico di soprano leggero, passando per la musica sacra, jazz, musica popolare, tango, musica corale e bandistica, musica classica e contemporanea e per progetti dedicati espressamente alle caratteristiche della sua voce cristallina. Sarà così la protagonista di “Concerto versatile” proponendo brani della canzone d’autore italiana ed i suoi più grandi successi, accompagnata da un eccezionale musicista come Mark Harris al pianoforte – che vanta collaborazioni con: Fabrizio De André, Giorgio Gaber, Mia Martini, Enzo Jannacci, Pino Daniele, Al Jarreau, Dee Dee Bridgewater. Evento in collaborazione con L’Altro Bravo.
Ingresso libero
http://www.cubounipol.it/

ore 21 Notti magiche alle ville e ai castelli
Villa Smeraldi – Museo d. Civiltà Contadina via Sammarina, 35 S. Marino di Bentivoglio (BO)
Ieva Manoni, soprano e Daniela Ropa, pianoforte. Musiche di Mozart, Berlioz, Franck.
All’interno della prestigiosa dimora ottocentesca di San Marino di Bentivoglio (BO), sede del Museo della civiltà contadina, si esibiranno la soprano Ieva Manoni e la pianista Roberta Ropa con un intenso e raffinato recital che renderà omaggio alla bellezza di molte arie da camera e mélodies appartenenti al repertorio francese a cavallo tra ‘800 e ‘900.
La soprano lettone Ieva Manoni, specializzata in musica vocale da camera, con all’attivo una fitta attività concertistica in Italia e all’estero, intonerà alcune arie da camera tra le più celebri: a partire da quelle firmate da Georges Bizet (Chanson d’avril, Coccinelle, Qui donc t’aimera mieux?). Ad accompagnarla, la poliedrica ed esperta pianista Roberta Ropa, che si ritaglierà il centro della scena per eseguire due brani per pianoforte solo: la Mazurka n.4 op.17 di Fryderyk Chopin, la più celebre della serie, un piccolo capolavoro dalla natura misteriosa e introversa, e Minstrels, dodicesimo brano tratto dal I libro dei Preludi di Claude Debussy, composizione che, al pari delle altre ospitate nella raccolta, richiede da parte dell’esecutore grande padronanza della tecnica pianistica.
Il recital si avvarrà anche dell’omaggio a Henri Duparc (Chanson triste) e a Reynaldo Hahn, compositore venezuelano naturalizzato francese, fortemente influenzato dallo stile musicale impressionista, di cui le due artiste eseguiranno alcune delle canzoni più conosciute: L’enamourée, A Chloris, Dernier voeu, Nocturne.
L’ultima parte del recital, infine, vedrà le due artiste cimentarsi con due composizioni per canto e pianoforte di Erik Satie (La Diva de L’Empire, Je te veux) e con alcuni dei brani di musica vocale da camera composti da Francis Poulenc (Nos souvenirs qui chantent, C’est ainsi que tu es, Les chemins de l’amour, Fleurs).
Intero 12 €, ridotto 10 €, ragazzi entro i 16 anni gratis.
Rassegna a cura dell’Associazione musicale “Conoscere la Musica – Mario Pellegrini”.
Per i concerti sarà attiva una navetta gratuita previa prenotazione: partirà da Piazza Malpighi (Cancellata di San Francesco) alle ore 19.20; dall’interno Autostazione – Pensilina 25 – alle ore 19.35; dal viale Ercolani (prima fermata del Sant’Orsola da Porta Mazzini) alle ore 19.50.
Info e prenotazioni – 331.8750957 dal lunedì al giovedì, dalle 11 alle 17.
https://www.facebook.com/events/120820981682801/

ore 21 Zambè
Cortile d’Ercole di Palazzo Poggi – via Zamboni 33
Ottetto di fiati del Collegium Musicum Almae Matris
A seguire: Parliamo di Battaglie con Giovanni Brizzi.
Ingresso libero
https://eventi.unibo.it/zambe

Cuore di Persia
Teatri di vita – via Emilia Ponente 485
ore 20 L’Omossessuale e la difficoltà di esprimersi, di Copi. Spettacolo per la regia di Andrea Adriatico (replica).
ore 21.15 Voice of Mud – uno spettacolare evento di teatro fisico in prima nazionale. Un uomo forma una creatura di fango: dalla Creazione biblica al Golem, da Metropolis ai robot, un’intera tradizione si concentra in questo spettacolo senza parole, inquietante ed emozionante, ad alto tasso di visionarietà e spettacolarità, già presentato in diversi festival europei. Crazy Body Group è una delle più importanti formazioni di teatro fisico del panorama iraniano. Regia di Yaser Khaseb.
ore 22.30 Fish & Cat – uno stupefacente film horror di Shahram Mokri (2013). Da un fatto di cronaca in cui giovani campeggiatori nelle montagne iraniane erano spariti, forse maciullati da ristoratori locali per servirli ai clienti, Shahram Mokri ricava un vero capolavoro. Un incredibile e affascinante piano sequenza di 2 ore con la cinepresa sempre in movimento, in un’atmosfera costantemente sospesa e ansiogena, gravida di misteri e presagi di morte. Non si sa se ammirare più il virtuosismo della ripresa, la capacità di creare una tensione con nulla o il plot stesso che si addentra in microstorie che sembrano preparare il massacro. Più che un horror è una vera esperienza di visione che incanta e seduce lo spettatore.
I premi si sprecano, dalla Mostra del Cinema di Venezia dove ha debuttato con clamore, a Istanbul, Friburgo, Australia, Praga, Hanoi, Boston, senza contare il travolgente successo ottenuto in parecchie decine di festival in tutto il mondo.
Ingresso agli spettacoli ed alle proiezioni del Festival a pagamento. Sono visitabili gratuitamente dalle ore 16.45 le mostre fotografiche “Timeless Persia + Sokut” di Davide Palmisano e Manuela Marchetti e “All about me” di Tahmineh Monzavi.
http://www.teatridivita.it/cuoredipersia/

21.30 Vocazione al contatto
Parco Pier Paolo Pasolini – Pilastro
Pilastro CineBoxe: Palestre popolari. Modera Moreno Barbi, Insegnante di Educazione Fisica e di pugilato. Intervengono Paolo Pesci (A.S.D. Boxe le Torri Pilastro), Giuni Ligabue (Palestra popolare TPO), Luciano Serio (Ass.ne Naufragi – Palestrina Popolare Beltrame), Vincenzo Cicanese (Palestra popolare Antifa Torino, regista e montatore del documentario Antifaboxe)
A seguire: “Antifaboxe 10” (Italia, 2012, 50’, Documentario). Nel 2001 nasce all’interno del centro sociale Askatasuna di Torino la palestra popolare autogestita Antifa Boxe. Il documentario è una raccolta di materiali e interviste realizzati nel corso degli anni.
Gratuito
https://pilastro2016.wordpress.com/primaverapilastro2016-programma/

ore 21.30 Salotto del jazz
Via Mascarella, 4/B
Salotto concerts – Mauro Ottolini con Smashing Triads – un concerto in equilibrio mirabile a cavallo tra tradizione e modernità.
Mauro Ottolini è stato votato miglior musicista jazz dell’anno e ambasciatore Unesco del Jazz in Italia. Il prestigioso riconoscimento gli verrà consegnato quest’anno proprio al Salotto del Jazz. Ottolini è una delle personalità più interessanti ed innovative della scena jazz nazionale, di fatto inventore di un linguaggio nuovo che è una perfetta sintesi di tradizione e contemporaneità. Un linguaggio in cui egli riesce ad esprimere tutta la sua verve, la sua inventiva, la sua musicalità ed il suo genio, ottenendo entusiastici consensi ad ogni esibizione. Al Salotto, Ottolini verrà accompagnato dal suo esplosivo quartetto Smashing Triads, e Il giorno dopo il concerto sarà ad Umbria Jazz, ospite della prestigiosa manifestazione perugina.
Smashing Triad(s): Vanessa Tagliabue Yorke – voce e pentole cromatiche; Mauro Ottolini – sousaphone, grancassa; Guido Bombardieri – clarinetto; Enrico Terragnoli – banjo, chitarra, charleston.
http://www.cantinabentivoglio.it/

ore 21 Kilowatt Summer
Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136
Opez (live) – Torna Sunset, la rassegna a cura di Sfera Cubica e Modernista. Lampadine fulminate, giradischi stonati, lunghe ombre scure e un eterno tramonto. Un suono di legno e di corde quello degli Opez, malinconico, afoso, assetato; viaggiano nel vuoto da riempire, fatto di vento caldo, polvere e silenzio. Costruiscono attorno a sè i deserti dei loro sogni. Il loro habitat è un miraggio elettroacustico. Una certezza: l’ultimo ballo spetta alla morte.
Ingresso libero
kilowatt.bo.it

ore 21 PaRcoscenico
Parco di Villa Angeletti – via Carracci 10
Danza Mediorientale – spettacolo con le ballerine di Taq Sim (danza del ventre). Le danze orientali contengono al loro interno numerosi stili che differiscono a seconda della provenienza geografica e della musica che li caratterizza. Si tratta di una danza dalle origini antichissime, risalente alle prime civiltà. Seguendo la musica e la danza orientale, la creatività ritrova un suo spazio dove la ragione si concilia con la passione; per questo motivo la danza del ventre è stata anche definita “danza della poesia”.
Ingresso libero
https://www.facebook.com/parcoscenicobologna/?fref=ts

ore 17.30 Stasera parlo io all’Archiginnasio
Biblioteca dell’Archiginnasio Sala Stabat Mater – Piazza Galvani, 1
Incontro con Federico Rampini per la presentazione del suo nuovo libro “Banche:possiamo ancora fidarci?”(Mondadori). Il 2015 verrà ricordato per uno shock a cui gli italiani non erano abituati né preparati. Sono fallite delle banche. La protezione del risparmio è stata messa in dubbio. Un brivido di paura si è diffuso perfino tra i clienti di altre banche più grosse e più solide, perché nel frattempo entravano in vigore nuove regole, imposte dall’Europa, che comportano maggiori rischi per i risparmiatori. A preoccuparci non ci sono solo le banche private, quelle dove abbiamo i conti correnti e i libretti di risparmio. Anche quelle che stanno molto al di sopra, le istituzioni che dovrebbero governare la moneta e l’economia, non offrono certezze. In un’epoca come questa, in cui i redditi da lavoro diventano incerti o precari, il risparmio è ancora più importante che in passato. Ma possiamo fidarci di chi ce lo gestisce?
Incontro a cura di Librerie Coop.
Gratuito
http://www.librerie.coop.it/

ore 18 Crudo – total design box
Ex Ospedale dei Bastardini – via Massimo D’Azeglio 41
Welcome Back Sailors Djset – Ambient, Breaks, Dubstep, Jungle e Drum & Bass. I WBS si mettono ai giradischi e lo fanno rispolverando vecchi vinili di musica funky e soul,di classici anni 80 e pezzi da 90. Insomma una selecta di totale ecletticità, un mix di ascolti fra i più svariati…fidatevi,i marinai mantengono sempre le promesse. In collaborzione con Scarrymonster.
Gratuito
http://www.crudotdb.com/

ore 19 Zu.Art Giardino delle Arti
Giardino Zu.Art – Vicolo Malgrado 3/2
Presentazione della collana “Vite Esagerate” – la nuova collana San Paolo Edizioni curata da Davide Rondoni. Antonella Berni (L’australiana – Mary Mcillop, la donna che ruppe le convenzioni, San Paolo 2016) e Beatrice Buscaroli (Non crederei che la vita bastasse – il genio di Michelangelo, San Paolo, 2016) presenteranno i loro libri, in uscita per questa collana. “Vite esagerate” racconta, attraverso la potenza evocativa della letteratura, le esistenze straordinarie di uomini e donne che hanno vissuto grandi avventure per amore. Donne e uomini rapiti in un amore capace di generare vita e speranza. Non biografie, ma romanzi che hanno nella scrittura il loro punto di forza. La collana ha per autori alcune tra le firme più innovative della narrativa italiana, come Mariapia Ammirati (La danza del mondo, Mondadori 2014), Aurelio Picca (un giorno di gioia, Bompiani 2014), Lucrezia Lerro (Il sangue matto, Mondadori 2015), Andrea Di Consoli (La collera, Rizzoli 2012), Eleonora Mazzoni (Le difettose, Einaudi 2012) e Andrea Fazioli (L’arte del fallimento, Guanda 2016).
Ingresso libero
http://www.fondazionezucchelli.it/portale/zu-art-2016/

ore 21 R-estate al Giardino Fava
Giardini Fava – Via Milazzo, 32
Il Massacro di Pasolini. Radiografia di un omicidio politico – Incontro, con Giuliano Benincasa e Andrea Speranzoni – Comitato bolognese per la verità sull’omicidio di Pier Paolo Pasolini.
Nell’ambito della rassegna “Riassunti di storia contemporanea – estate, suoni, memorie” Quattro serate con storici, scrittori ed esperti dedicati alla memoria della storia recente di Bologna e dell’Italia repubblicana, a cura dell’Associazione Piantiamolamemoria.
Gratuito
http://www.dry-art.com/

ore 21.45 Laser tra le stelle
Parco di Villa Ghigi – Via San Mamolo
Osservazione guidata del cielo attraverso un potente fascio laser e astronomi dell’Osservatorio Astronomico di Bologna. Un viaggio intorno a miti e divinità che hanno avvolto di mistero lo studio delle stelle. Consigliati plaid e torcia. Nell’ambito di “Col favore del buio. Osservare il cielo a Bologna e dintorni.” Info: 051 20.95701 – 3666732827
Gratuito
https://www.facebook.com/INAF-Osservatorio-Astronomico-di-Bologna-643439322348636/?fref=ts

ore 21.45 Sotto le stelle del Cinema
Piazza Maggiore
La canzone del mare (Song of the Sea, Irlanda-Lussemburgo-Belgio-Francia-Danimarca/2014) di T. Moore (93’) Film d’animazione nell’ambito di Schermi e lavagne. Introduce Francesca Gisotti. “L’animatore irlandese capovolge a proprio favore l’assenza di prospettiva, liberandosi dalle catene del fotorealismo, reinventando una verosimiglianza che poggia le proprie fondamenta sulla coerenza e ricorrenza delle figure geometriche.” (Enrico Azzano)
Gratuito
cinetecadibologna.it

ore 21.45 Arena Puccini 2016
Arena Puccini – via Sebastiano Serlio 25/2
In nome di mia figlia (Au nom de ma fille) di Vincent Garenq, Francia/2016, 87’.
Con Daniel Auteuil, Sebastian Koch, Marie-Josée Croze, Christelle Cornil, Lila-Rose Gilberti
Nel 1982, Kalinka, la figlia quattordicenne di André Bamberski, muore mentre è in vacanza in Germania con sua madre e con il patrigno. André è convinto che non si sia trattato di un incidente e inizia a indagare. Gli esiti di un’autopsia sommaria sembrano confermare i suoi sospetti e lo spingono ad accusare di omicidio il patrigno di Kalinka, il dottor Dieter Krombach. Non riuscendo però a farlo incriminare in Germania, André cerca di far aprire un procedimento giudiziario in Francia e dedicherà il resto della sua vita nella speranza di ottenere giustizia per sua figlia. Tratto da una storia vera.
A pagamento
cinetecadibologna.it

ore 20 Certosa di Bologna – Calendario Estivo 2016
Cimitero della Certosa – via della Certosa 18
Arte e storia fra i portici e la Certosa – Tour serale sull’Open Bus all’insegna dell’arte e della gastronomia, per un’insolita e misteriosa esperienza al tramonto. Partenza da Piazza Maggiore con destinazione Certosa dove verrà effettuata una visita in compagnia delle guide di G.A.I.A.
Prima della suggestiva visita guidata per tutti i partecipanti ci sarà l’occasione di gustare un piccolo rinfresco con prodotti del territorio bolognese. Rientro in Piazza Maggiore alle ore 23.15
Prenotazione obbligatoria su www.cityredbus.com/shop
Ingresso: € 30 (per ogni ingresso pagante € 2 saranno devoluti per la valorizzazione della Certosa)
Iniziativa a cura di City Red Bus.
www.cityredbus.com

ore 21 Riscoprire Bologna
Chiesa di Santa Caterina – Strada Maggiore 74-76 (partenza)
I Templari a Bologna: la loro magione e la chiesa di Santa Caterina di Strada Maggiore – visita guidata a cura di Didasco. Riscoprire le tracce storiche dei Templari a Bologna, liberandole da miti e superstizioni, non è sempre facile. Per questo la Didasco vi porta all’origine della loro presenza, visitando quella che era la loro Magione in città, ripercorrendone le vicende anche alla luce dei recenti studi. Coglieremo, inoltre, l’occasione per sbirciare tra le ombre di Santa Caterina di Strada Maggiore, la chiesa che sorge lì a fianco.
A pagamento con prenotazione obbligatoria
Prenotazione obbligatoria al 348 1431230 (pomeriggio-sera).
http://www.didasconline.it/didasco/

Insolito Bus – Emozioni con…trasporto con Malandrino & Veronica
Un tour con Malandrino & Veronica ogni mercoledì, giovedì, venerdì, sabato. A cura di Applausi snc & Andrea Maioli. Info e prevendite: Bologna Welcome Piazza Maggiore, 1/e, Tel. 051231454 – 0516583111, email: ticket@bolognawelcome.it (dal dal lun al sabato 9-19, domenica e festivi 10 – 17) vivaticket.it e bolognawelcome.com.

babybè

ore 21.30 Serestate
Parco Grosso – via Erbosa 16/22
Il sogno di Merlino – spettacolo per bambini dai 5 ai 10 anni de La Baracca – Testoni Ragazzi.
Merlino conosce il potere degli alberi e ogni suo segreto. Ora è addormentato sotto la grande quercia, immerso in sogni colorati. Dal bosco arrivano curiosi gli esseri fatati che lo abitano: racchiudono in sé gli spiriti di tutti gli animali di Brocelandia e hanno sete di racconti.
Ingresso 5 €. Il biglietto è acquistabile online sul sito testoniragazzi.it oppure sul luogo dello spettacolo, la sera stessa, secondo le disponibilità.
Per informazioni: 339 4096410, dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 16, o un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
testoniragazzi.it

ore 18.30 Kilowatt Summer
Serre dei Giardini Margherita – via Castiglione, 132-136
Kwbaby – I racconti del leone Appuntamento settimanale di promozione della lettura, per garantire ai più giovani l’accesso a libri di alto livello letterario e artistico. A cura di Laura Rizzati.
Gratuito
Kilowatt.bo.it

Tutto il cartellone di bè bolognaestate 2016, caratterizzato dall’immagine della pecora realizzata da Cristian Chironi – già creatore di “Donkeys Tower” il Vecchione del Capodanno 2015/2016 è disponibile su bolognaestate.it, area di Bologna Agenda Cultura, il sito del Comune di Bologna che raccoglie e presenta ogni giorno le informazioni sulle attività culturali cittadine bolognagendacultura.it
Tutti gli eventi del cartellone sono presenti anche nell’app Bologna Agenda Cultura.
Info per scaricarla : www.bolognagendacultura.it/app
L’estate è anche mostre e musei: con la Card Musei Metropolitani di Bologna, tanti vantaggi e nuove opportunità per visitare i musei, le mostre e il patrimonio storico-artistico di Bologna e dell’area metropolitana www.cardmuseibologna.it

bè bolognaestate 2016 è il cartellone di eventi sostenuto e coordinato dal Comune di Bologna, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo Unipol.
artwork originale: Cristian Chironi
identità visiva e gestione artwork: LO studio

bè bolognaestate 2016
bolognaestate@comune.bologna.it
www.bolognaestate.it
bolognagendacultura.it

Facebook: https://www.facebook.com/bocultura
Twitter https://twitter.com/BolognaCultura
Instagram https://instagram.com/bolognacultura
#bolognaestate