Il Bar del Capitano avviato a diventare il prototipo dei Babbi Caffè

Valutata idonea l’ offerta dell’azienda cesenate

CESENA – Si è completato con la valutazione di idoneità dell’offerta presentata dalla Babbi srl il procedimento di gara per l’assegnazione del Bar del Capitano.
Ora, per rendere definitiva l’aggiudicazione si dovrà attendere solo il completamento delle procedure indicate nel bando (presentazione della Scia per l’apertura dell’esercizio di somministrazione di alimenti e bevande, verifiche dei requisiti di cui all’art. 6 Legge Regionale n. 14 del 26.07.2003 da parte del Suap, ecc.) e la pubblicazione della determina dirigenziale.
L’offerta della Babbi – l’unica presentata in occasione della seconda asta (mentre la prima, come si ricorderà, era andata deserta) – ha ottenuto un punteggio complessivo di 92,5 su 100, calcolato sulla base della proposta economica (per un peso del 60%) e della qualità del progetto di gestione (per un peso del 40%).

Il progetto presentato prevede una completa ristrutturazione del locale, per offrire un alto livello di confort sia all’interno che all’esterno e un’immagine del tutto rinnovata, coerente con l’identità del marchio Babbi. L’azienda cesenate è già presente con propri locali in Giappone, Spagna, Corea del Sud e Cina; quello che sta per nascere a Cesena sarà l’unico Babbi Caffè in Italia e l’intenzione è di farne il prototipo per lo sviluppo di nuovi punti all’estero. Fra gli aspetti caratterizzanti, a una riorganizzazione della sala inferiore e del soppalco, con una distribuzione delle sedute che consenta soluzioni flessibili per accogliere anche gruppi, la creazione di un dehor esterno, e la ristrutturazione del laboratorio, che grazie a una vetrata sarà in parte a vista, come avviene oggi in molti dei locali più moderni.
Molta attenzione è riservata, naturalmente, all’offerta gastronomica che spazierà dalla gelateria artigianale alla pasticceria, dai prodotti salati agli aperitivi, alla caffetteria con selezioni di the, cioccolate in tazza, biscotteria. Immancabili – è non potrebbe essere altrimenti – i prodotti dolciari per i quali la Babbi è famosa nel mondo.
E proprio guardando al mondo, la Babbi pensa di utilizzare qui i migliori prodotti e ingredienti del territorio romagnolo, collaborando con le aziende che li producono, con la prospettiva di esportare la formula all’estero. Non solo: fra le idee avanzate per la valorizzazione del territorio (come richiesto dal bando) l’idea di partire da prodotti del locale per organizzare veri tour gastronomici e itinerari tematici comprendenti visite alle aziende.
Negli intenti dell’azienda, inoltre, il Babbi Caffè di Cesena è destinato a diventare tappa fondamentale per i suoi clienti e collaboratori, che arrivano dall’Italia e dall’estero per corsi e meeting: solo nel 2016 sono stati più di mille.

“Da quando si è diffusa la notizia della candidatura della Babbi per il Bar del Capitano – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi, il Vicesindaco Carlo Battistini e l’assessore all’Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi – sono stati tantissimi i cesenati che ci hanno segnalato la loro soddisfazione e il loro orgoglio per questa soluzione. Siamo tutti consapevoli che la Babbi è una delle eccellenze di cui Cesena va più fiera, e il progetto presentato ha tutti i presupposti per caratterizzare il locale con gli stessi alti livelli di qualità, facendolo diventare uno dei fiori all’occhiello dell’accoglienza cesenate”.