Banca di Parma – Credito Cooperativo compie un anno

Mercoledì 16 novembre alle 17.30 il brindisi e il taglio della torta

1_esterno_bdp_9094-1-2PARMA – Banca di Parma – Credito Cooperativo compie un anno, autorizzata da Banca d’Italia il 31 marzo del 2015 ha aperto il suo primo sportello, in tempi record, proprio il 16 novembre 2015 ed erano oltre 20 anni che in Emilia Romagna non nasceva una nuova banca di credito cooperativo.

Per Parma poi, l’apertura di questa tipologia d’istituto di credito, è stato un fatto nuovo in quanto non ci sono bcc con sede legale nella provincia. Per trovarne uno è necessario tornare con la memoria all’inizio del 1900.

I primi 365 giorni di attività saranno celebrati con tanto di torta e brindisi assieme ai soci e ai clienti a partire dalle 17.30 nella sede di via Tanara 43/1°.

Sarà anche l’occasione per presentare la nuova campagna ‘Buon compleanno Banca di Parma’, promozione valida per un mese e dedicata ai soci che incrementano la propria quota sociale e per i nuovi soci dell’istituto di credito cooperativo; i prodotti in campagna (certificati di deposito e prestiti personali) hanno profili economici di grande interesse.

Come è noto l’idea di creare a Parma una banca di credito cooperativo è nata all’inizio degli anni 2000, all’epoca della presidenza della Provincia di Parma dell’onorevole Andrea Borri. La Fondazione a lui dedicata, presieduta dal figlio Bernardo, credendo fortemente nel progetto, ha deciso, nell’occasione del 1° anniversario dell’apertura, di diventare cliente della banca.

«Oggi, come al momento dell’apertura, l’obiettivo è crescere: dobbiamo aumentare i soci, i clienti senza dimenticare di mettere al centro le persone e continuare a dimostrare che si può e si deve operare in modo etico – ha ribadito Alfredo Alessandrini – presidente di Banca di Parma».

Banca di Parma continua nella sua azione volta ad aumentare la base sociale e quindi il suo patrimonio. Per diventare socio di Banca di Parma la quota minima consigliata è pari a tre quote da 100 euro ciascuna.