Appuntamento per tutti “a trebbo” al MAF di San Bartolomeo in Bosco

museo_facciataDomenica 21 gennaio alle 15 al Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese in via Imperiale 263. Iniziativa a ingresso libero

FERRARA – Riprendono le iniziative culturali al MAF/Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese, la struttura museale di San Bartolomeo in Bosco (via Imperiale, 263) dedicata ai più svariati aspetti della cultura rurale di ieri e di oggi.

Domenica 21 gennaio dalle 15, sarà riproposta per l’ottavo anno l’iniziativa culturale “A tréb in Bòsch” (“a trebbo” a San Bartolomeo in Bosco).

Nel mondo contadino andare “a trebbo” (o “in filò”) significava raccogliersi in incontri comunitari – magari nelle stalle (d’inverno) o nelle aie – durante i quali ci si incontrava, si faceva festa, si potevano ascoltare fiabe, canzoni o antiche storie oppure si poteva parlare, insieme, dei tanti aspetti della vita e del lavoro di un tempo.

Con questo spirito ideale, ma pienamente inseriti in questo terzo millennio, ci si troverà al MAF per conversare di aspetti della cultura, dell’arte e del mondo popolare.

L’occasione sarà costituita dalla presentazione di una mostra, di un libro e da un inusuale incontro sulla fiaba dialettale.

Si inizierà con la presentazione della mostra documentaria “Immagini della religiosità popolare”, a cura di Luigi Fabbri, in parete fino al prossimo 24 gennaio.

L’esperienza espositiva propone un rilevante numero di cromolitografie a tema religioso, tra ‘800 e ‘900, facenti parte della imponente raccolta dello studioso.

Il pomeriggio culturale proseguirà con la presentazione del libro “Racconti, favole, ricordi e pensieri”, di Cesare Manservigi, incentrato su fatti, personaggi e piccoli mondi di un tempo, legati a vicende dell’alto ferrarese.

Ne parlerà, con l’Autore, Gian Paolo Borghi.

L’iniziativa è svolta in collaborazione con l’Associazione Storico-Culturale Poggese di Poggio Renatico.

Farà quindi seguito un incontro culturale sulle favole di tradizione, con la proiezione di vere e proprie favole dialettali animate.

L’occasione sarà costituita dalla presentazione del libro “Ai ȇra una vôlta”, a cura dell’Associazione “Il Campanile dei ragazzi” di Marzabotto, sull’Appennino bolognese.

Le fiabe, in dialetto di Vergato (Bologna), saranno commentate con interventi di Alfredo Marchi, Angil Marian Fernandez e Paolo Giuffrida. Leggiadrina Bartolomei leggerà inoltre alcune sue “zidudelle” dialettali sul tema.

Il libro è stato stampato grazie anche al contributo economico previsto dalla Legge regionale sui Dialetti dell’Emilia-Romagna.

Come è ormai tradizione, l’incontro “a trebbo” si concluderà con un buffet a base di prodotti tipici ferraresi.

L’iniziativa, a ingresso libero, è proposta dal Comune di Ferrara, dal MAF, dall’associazione omonima e si avvale del patrocinio della Regione Emilia-Romagna.

MAF – Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese – Via Imperiale, 263 44124 – San Bartolomeo in Bosco (Fe) Tel. 0532 725294 – Fax 0532 729154
e-mail: info@mondoagricoloferrarese.it