Anziani. Maltrattamenti casa di riposo Reggio Emilia, Venturi: “Fatto gravissimo, indegno e intollerabile, che va al di là dell’umano”

L’assessore regionale alle Politiche per la Salute sull’indagine, condotta dai Carabinieri, che coinvolge numerosi operatrici sociosanitarie: “Fondamentale l’attenzione e la collaborazione dei familiari, che ringraziamo assieme alle Forze dell’Ordine”

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – “Un fatto gravissimo, indegno e intollerabile, che va al di là dell’umano. Tanto più perché coinvolge persone anziane, fragili e indifese, che più di qualsiasi altro avrebbero bisogno di essere protette”. Così l’assessore alle Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna, Sergio Venturi, dopo la notizia relativa ai maltrattamenti inflitti da numerose operatrici sociosanitarie agli ospiti di una casa di riposo di Reggio Emilia.

“Ringraziamo l’Arma dei Carabinieri per avere condotto questa indagine- sottolinea Venturi– e ringraziamo anche i parenti degli anziani ospiti, la cui collaborazione è stata fondamentale per far emergere quanto accaduto. E proprio l’attenzione dei parenti conta moltissimo, oltre alle verifiche di legge che vengono regolarmente svolte, rinnovo quindi l’appello a tutti i famigliari di persone che si trovano presso strutture d’accoglienza a segnalare sempre alle autorità locali e alle aziende sanitarie ogni segnale, anche il più piccolo, affinché vengano svolti subito accertamenti”.

“Se le accuse saranno confermate– conclude Venturi- parliamo, ribadisco, di reati gravissimi, che rischiano peraltro di infangare l’operato di quanti ogni giorno svolgono in modo ineccepibile un lavoro prezioso all’interno delle case di riposo. Prendendosi cura con scrupolo, professionalità e dedizione delle persone più deboli”.