Antiprostituzione, nella notte operazione di Polizia di Stato e Polizia Municipale di Rimini

Controllate una trentina di prostitute, identificate nove clandestine

polizia-municipale-RIMINI – Un’importante operazione interforze a contrasto della prostituzione su strada è stata portata a termine la scorsa notte da personale della Polizia di Stato e agenti del Nucleo antiabusivismo della Polizia Municipale di Rimini.

Sono stati circa 25 gli uomini, in divisa e in borghese, ad essere impegnati nei controlli nella zona di Rimini sud, in particolare a Miramare.

L’operazione, scattata in prima serata e proseguita fino a notte fonda, ha portato all’identificazione di circa una trentina di prostitute: di queste nove – otto transessuali di origine peruviana e una proveniente dall’Ecuador – sono state accompagnate in Questura perché risultate prive di qualsiasi tipo di documento.

Al termine degli accertamenti è risultato che tutte le nove persone fermate erano presenti irregolarmente sul territorio italiano e sono state denunciate ai sensi dell’articolo 10 bis.

Per cinque di loro è scattato il decreto di espulsione, mentre alle altre quattro è stato notificato l’invito a presentarsi alla Questura di Milano.

La nottata di controlli è iniziata verso le 20 di ieri sera, con un presidio da parte degli agenti della zona del lungomare riminese.

Durante l’attività sono state allontanate alcune batterie di pallinari presenti sui viali delle Regine: gli organizzatori sono stati sanzionati per mille euro, come previsto dal regolamento di polizia urbana.