Anche l’Emilia-Romagna acquista online: perché?

Per quale motivo acquistiamo online? Se la risposta è ben intuibile – per lo meno, da parte di tutti coloro che hanno una minima esperienza nel settore degli acquisti online – è la recente ricerca di idealo a darci un responso statistico con i canoni della ufficialità, o quasi.

La ricerca indica infatti nei migliori prezzi e nella possibilità di poter acquisire maggiori informazioni sui prodotti gli elementi determinanti che possono influenzare meglio di altri l’orientamento dei consumatori verso il mondo degli acquisti digitali, preferendoli dunque agli acquisti nei negozi fisici.

Il sondaggio condotto da idealo ha insomma confermato che per la stragrande maggioranza degli acquirenti online (il 94% degli intervistati nel campione) costituisce elemento fondamentale per orientare i propri acquisti online leggere test e guide all’acquisto, mentre il 90% dichiara di consultare spesso recensioni e opinioni di altri utenti, a dimostrazione di quanto la presenza di feedback positivi di acquisto possa influenzare lo shopping. Tra le altre percentuali, c’è anche un 74% di intervistati che si dichiara essere disposto ad acquistare da uno shop meno conosciuto, a patto però che possa proporre prodotti a prezzi più convenienti.

A dimostrazione delle intuizioni di cui sopra, la ricerca sottolinea come questa “passione” verso l’individuazione del risparmio ha condotto gli operatori a festeggiare numeri eccellenti sui propri ecommerce in occasione di particolari eventi come il Black Friday e il Cyber Monday del 2017.

Più complessivamente, la ricerca di cui oggi abbiamo fatto un breve cenno punta a dimostrare con i numeri statistici come il confine di separazione tra il mondo fisico e quello virtuale sia diventato sempre più sottile e impalpabile. Merito anche della frequente preferenza dei consumatori verso un’informazione consapevole online prima di concludere processi di acquisto (anche) nei negozi fisici. Vi sono poi alcuni segmenti in cui gli acquisti online sono di gran lunga quelli più importanti, come quelli sui servizi di gaming online. Merito, in tale ambito, anche della disponibilità di piattaforme sempre più professionali, efficaci e sicure, come quelle messe a punto da https://scommesse.netbet.it/, uno degli operatori che sta riscontrando il maggiore tasso di crescita.

Per quanto concerne il 2018 e il 2019, è evidente come gli analisti ritengano come la tendenza sopra tracciata sia destinata a proseguire di buona lena. In essa, dovrebbe consolidarsi il ricorso ai comparatori di prezzo, alla ricerca di una user experience sempre più appagante e alla fruibilità di tutte le novità legate al mondo dell’intelligenza artificiale e della AR / VR.

Infine, emerge come i dispositivi mobili saranno sempre più centrali non solamente nella precedente fase dell’acquisizione delle informazioni (come già avviene adesso) quanto anche nei confronti della finalizzazione dell’acquisto. Una conferma di quanto sarà ulteriormente importante mettere a punto delle piattaforme di shopping online completamente fruibili da dispositivi mobili, e quanto sarà importante destinare ai fruitori di consumi digitali da smartphone e tablet la possibilità di fruire di una esperienza di acquisto pienamente coinvolgente.

PR