Alla Tenda di Modena l’antimafia raccontata da Francesco Forgione

Venerdì 3 febbraio, alle 21, l’autore presenta il libro “I tragediatori. La fine dell’antimafia e il crollo dei suoi miti”. Con lui Massimo Mezzetti e Marco Convertini

francesco forgioneMODENA – È dedicato al tema della legalità l’incontro con Francesco Forgione in programma alla Tenda di viale Monte Kosica venerdì 3 febbraio, alle 21. Giornalista, deputato e presidente della Commissione parlamentare antimafia dal 2006 al 2008, Forgione è a Modena per presentare il suo libro “I tragediatori. La fine dell’antimafia e il crollo dei suoi miti” (Rubbettino Editore, 2016) nel quale racconta la storia dell’antimafia in maniera diretta, da protagonista, mettendo in luce una realtà dove si perde il confine tra mafia e antimafia. La serata, promossa dall’associazione L’asino che vola, è a ingresso libero. A dialogare con l’autore e il pubblico saranno Massimo Mezzetti e Marco Convertini.

Nel saggio, Forgione incrocia la sua esperienza all’Antimafia e la sua versione dei fatti con i recenti fatti di cronaca che hanno visto implicati alcuni “miti” dell’antimafia, travolti da inchieste giudiziarie dopo che proprio sulla loro lotta alla mafia avevano costruito carriere e accumulato potere, intoccabili e sempre pronti a emettere giudizi sugli altri, dividendo il mondo tra buoni e cattivi.