Alla Tenda al via la nuova stagione tra musica e cultura

Debutta lunedì 9 ottobre il programma 2016/2017 con otto mesi di proposte gratuite sui temi di legalità, migranti, lavoro tra concerti live, jazz, cinema, letture e scienza

Dena DeRoseMODENA – Con concerti tra rock, jazz e tradizione ma anche spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, letture, laboratori e mostre sui temi che da sempre la caratterizzano come legalità, memoria, migranti e lavoro, prende il via lunedì 9 ottobre la nuova stagione della Tenda di viale Molza.

La struttura gestita dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena, in collaborazione con l’associazione Intendiamoci, propone per quest’anno, come novità assoluta, un focus sulla cultura e sulla divulgazione scientifica che sarà sviluppato in particolare attraverso la rala-tenda-presentazione-stagione-ottobre-2016-031016ssegna cinematografica curata dagli studenti di Asmo (Associazione medici specializzandi Modena) e i workshop di divulgazione scientifica curati da Pleiadi Modena.

Punto di riferimento e ritrovo per tutti i giovani musicisti modenesi, anche per la stagione 2016/2017 la Tenda darà ampio spazio ai concerti, con un cartellone di circa trenta appuntamenti tra ottobre e maggio, per un totale di un centinaio di gruppi. Con la consueta attenzione per le realtà locali, protagonisti della maggior parte dei concerti saranno band e artisti del territorio modenese. Non mancheranno però anche artisti provenienti da altre regioni, che sempre più spesso richiedono di suonare alla Tenda, e musicisti di livello internazionale, “proseguendo –come spiegano gli organizzatori – nella volontà di porre sullo stesso piano band emergenti e professioniste che rappresenta la peculiaritàlaboratori1 e l’unicità della programmazione live della Tenda”.

Ritorna anche la rassegna “Arts & Jam”, realizzata in collaborazione con l’associazione Muse e con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Modena. La quinta edizione della rassegna propone un calendario ricco di ospiti di caratura internazionale che vedrà come punti focali le celebrazioni per il centenario della nascita di Thelonius Monk e il laboratorio “Contrappunti animati”, indirizzato agli studenti dell’Istituto d’arte Venturi e del liceo scientifico Wiligelmo e finalizzato alla produzione di un film d’animazione con la sua colonna sonora laboratori2originale (l’attività è realizzata in collaborazione con l’associazione Ottomani).

Nell’ambito della promozione culturale, si rinsalda la collaborazione con l’associazione L’Asino che proporrà una serie di incontri letterari, sia sul tema della divulgazione scientifica che su quello della legalità, con protagonista l’editoria indipendente. Anche quest’anno il programma si allarga al cinema, con la seconda edizione della rassegna “Identità e alterità”, patrocinata dall’Università di Modena e Reggio Emilia che propone film degli anni ’60 restaurati di recente e che sarà declinata in due micro-temi: cinema e impegno, e conflitto generazionale.

L’offerta della Tenda si completa infine con i laboratori di teatro, danza e scienza per dare spazio alla creatività giovanile: tra lelive-tenda novità ci sono appunto il laboratorio di sperimentazione scientifica, aperto agli studenti delle scuole superiori, mentre si riconfermano i tradizionali workshop di danza, il ciclo di incontri “Urban call” dedicato alla cultura hip hop, e “Urban lab” sulla contaminazione tra danza urbana e contemporanea. Spazio anche al teatro e, per il secondo anno, al percorso formativo, inserito nel catalogo di Memo, che esplora le connessioni tra attività didattiche e discipline artistiche per sfociare in una produzione originale oltre al nuovo “World cafè. La mafia uccide, il silenzio pure” dedicato agli studenti della scuola media.

neveraloneCome da tradizione, la stagione si apre con gli appuntamenti della 5ª edizione di “Mat, la settimana della salute mentale”, tra conferenze, spettacoli teatrali e musicali e presentazioni di libri.

La veste grafica dei flyer anche per quest’anno sarà a cura di Davide Montorsi, con una serie di immagini che si rifaranno alla numerologia, come una personale “smorfia” legata alle tematiche affrontate di mese in mese da La Tenda.

Il calendario completo di tutte le iniziative è consultabile sul sito web de La Tenda, recentemente rinnovato ed ampliato, all’indirizzo www.comune.modena.it/latenda.

Per informazioni: latenda@comune.modena.it

www.facebook.com/latenda, tel. 059 2034810.