Alla scoperta dei segreti del thriller storico con Marcello Simoni oggi a Cesena

Biblioteca MalatestianaVenerdì 13 aprile, ore 17, nuovo appuntamento con il ciclo “Brividi in Biblioteca” nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana

CESENA – I suoi libri sono tutti ambientati in epoche lontane, dal Medioevo in cui si muove i mercante di libri Ignazio di Toledo alla Roma barocca dove indaga l’inquisitore Girolamo Svampa. E hanno conquistato migliaia di lettori, non solo in Italia. E dunque, chi meglio di Marcello Simoni può svelare i meccanismi del giallo storico? E’ quello che accadrà venerdì 13 aprile, alle ore 17, nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana, quando Simoni parlerà de “L’immaginario e il mistero nel thriller di ambientazione storica”.

L’incontro è il secondo appuntamento del ciclo “Brividi in biblioteca”, promosso dall’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana, organizzati con la collaborazione della Biblioteca Malatestiana e delle librerie Giunti al Punto e Ubik.

Nativo di Comacchio, ex archeologo e bibliotecario, autore di diversi saggi storici, Simoni ha esordito nella narrativa nel 2011 con “Il mercante di libri maledetti” (2011), ambientato nel XIII secolo, che ha vinto il 60° Premio Bancarella ed è rimasto in vetta alle classifiche per molti mesi. A questo sono seguiti numerosi altri romanzi di ambientazione storica, fra cui “La biblioteca perduta dell’alchimista”, “Il labirinto ai confini del mondo”, “ L’abbazia dei cento peccati”, “Il marchio dell’inquisitore”. Il suo ultimo libro, appena pubblicato da Einaudi, è “Il monastero delle ombre perdute”. Le sue opere sono tradotte in venti Paesi.

Gli incontri di “Brividi in Biblioteca” oltre a andare incontro all’interesse diffuso per questo genere letterario, sono collegati al concorso “BibliotechiAmo”, lanciato dall’Associazione Amici della Malatestiana per i ragazzi delle scuole superiori. L’Associazione, da tempo impegnata a favorire il dialogo fra l’ambito scolastico e la città, con questo concorso mira a promuovere fra i più giovani la conoscenza della Biblioteca Malatestiana di Cesena, sia nella sua parte storica che in quella moderna, sollecitando gli studenti a esprimere la loro creatività con una produzione originale (letteraria, grafica, o anche video) legata al genere giallo.

Gli incontri di “Brividi in Biblioteca”, quindi, sono stati pensati anche per fornire spunti e occasioni di approfondimento a chi parteciperà al concorso. Ma naturalmente sono aperti a tutti.