Primo incontro nell’ambito del percorso partecipativo verso il nuovo Piano Strutturale Comunale

primo incontro nell'ambito del percorso partecipativo verso il nuovo Piano Strutturale ComunalePARMA –  “Riqualificazione e rigenerazione urbana” è stato il tema del primo incontro che si è svolto giovedì al WoPa nell’ambito del percorso partecipativo in vista della redazione del nuovo Psc – Piano Strutturale Comune.

Ha preso avvio, infatti, oggi il percorso, che si articola in tutto in quattro incontri, relativo alla Parma che verrà: il Piano strutturale comunale infatti rappresenta lo strumento di pianificazione urbanistica in cui vengono tracciate le linee guida di sviluppo urbanistico di Parma per il prossimo futuro, attraverso un percorso di conoscenza e confronto con la città sui temi proposti dal Psc, prima dell’adozione del piano in Consiglio Comunale. Non a caso gli incontri sono stati programmati in quattro luoghi simbolo della città: WoPa, Aeroporto, Ospedale Vecchio e Centro Giovani Montanara. La necessità di andare verso un nuovo Psc, come ha spiegato l’assessore all’urbanistica Michele Alinovi, nasce dalle mutate condizioni del contesto socio economico attuale, rispetto a 10 anni fa quando fu adottato l’ultimo Psc, nel 2006.

“Sono passati 10 anni – ha precisato Alinovi – ma è come se fosse passato un secolo. Abbiamo dato avvio, nel 2013, al Forum permanente delle politiche territoriali e anche da questo è emersa la necessità di andare verso un nuovo strumento di pianificazione urbanistica”. E’ necessario puntare sulla riqualificazione, sul riuso e la rigenerazione urbana: sono queste le nuove frontiere. Sia a livello nazionale che regionale si sta prendendo atto delle nuove esigenze legate a questo tipo di azioni. “Il nuovo Psc – ha concluso l’assessore – deve essere in grado di comunicare una nuova visione della città che si fonda su quattro cardini: fare di Parma una città attrattiva, sostenibile, inclusiva e integrata”. Pertanto, questi obiettivi hanno necessità di essere declinati in una politica urbanistica conseguente che faccia in modo che Parma continui ad essere competitiva. Al momento hanno dato il loro contributo Gianpiero Lupatelli progettista Psc, Alessandro Tassi Carboni presidente associazione “Workout Pasubio”, Luca Tamini del Politecnico di Milano, Fabio Carlozzo di Investire SGR e Francesco Madonna di Rse Spa.

I prossimi incontri sono previsti per venerdì 13 maggio 2016, dalle 16.30 alle 19.30, sul tema tema: “Mobilità e Area vasta” , all’Aeroporto di Parma. Terzo incontro venerdì 20 maggio 2016, 16.00-19.00, sul tema dei “Servizi e spazi pubblici. Città e Area Vasta” , all’Ospedale Vecchio. Ultimo appuntamento venerdì 27 maggio 2016, dalle 16.30 alle 19.30, sul tema :“Ambiente e Spazio Rurale”, al Centro Giovani Montanara.

L’assessorato all’Urbanistica, Edilizia, Lavori pubblici ed Energia, sta infatti lavorando alla presentazione del PSC (Piano Strutturale Comunale), con l’obiettivo di arrivare presto all’adozione del documento con il voto formale del Consiglio Comunale (dopo i necessari passaggi in commissione consiliare), e aprire, quindi, la fase delle osservazioni da parte di cittadini e istituzioni, e chiudere con le “controdeduzioni”, demandando alla prossima legislatura l’approvazione definitiva del Piano stesso, che richiede un lunghissimo iter procedurale.

In questo contesto, il Comune, come primo atto, ha avvito il percorso partecipativo del nuovo PSC, al fine di proporre una diffusa conoscenza dei contenuti del Piano, con riferimento ai principali temi di interesse per la città nell’attuale scenario degli eventi.