Ferrara, “Sto bene, non mi manca niente…mandatemi del pane”

Al via la mostra storico-documentariasto-bene

FERRARA – In occasione della “Giornata Internazionale della Memoria” il Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara (corso Ercole I° d’Este 19) ricorda tutte le vittime dell’Olocausto, delle leggi razziali e delle deportazioni nei campi di concentramento e di sterminio con una mostra storico-documentaria dal titolo “Sto bene, non mi manca niente…mandatemi del pane. Due storie, una vita” curata da Magda Beltrami e Carlo Benassi con il coordinamento scientifico di Antonella Guarnieri.

L’inaugurazione della mostra avverrà sabato 23 gennaio alle 11 nella sala didattica del Museo. Accanto ai curatori e ad Antonella Guarnieri, saranno presenti il vicesindaco del Comune di Ferrara Massimo Maisto, il presidente dell’ANPI di Bondeno Bracciano Lodi, rappresentanti delle associazioni combattentistiche, dei perseguitati e reduci dalla deportazione, degli internati militari e dei partigiani.

La mostra narra l’incontro fra una donna ed un uomo in un lager nazista durante la seconda guerra mondiale; persone nate in continenti diversi, con culture diverse e che parlano lingue diverse ma la guerra unirà le loro vite. Si intende, in questo modo, contribuire a dar voce, ancora una volta, agli “italiani del silenzio”.

La mostra sarà aperta da 23 gennaio al 28 febbraio e visitabile gratuitamente dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Per informazioni, per gruppi e per le scuole: biglietteria@comune.fe.it, tel . 0532-244922