Al via la 10.a edizione della scuola estiva di italiano “Il Grattacielo” per bambini e ragazzi di origine straniera

FerraraIscrizioni aperte dal 1° al 22 giugno. Proposta educativa sostenuta e voluta dal Comune di Ferrara con Associazionismo e Scuola

FERRARA – C’è ancora tempo fino al 22 giugno per iscriversi alla scuola estiva di italiano “Il Grattacielo 2018”, che giunta quest’anno alla 10.a edizione propone corsi di lingua italiana e laboratori per bambini di origine straniera dai 6 ai 16 anni. Nelle due sedi previste, la scuola ‘Govoni’ di via Fortezza e le sale alla base del Grattacielo, l’iniziativa prenderà il via lunedì 2 luglio per terminare, dopo una pausa, il 5 settembre.

Il progetto è sostenuto e voluto dal Comune di Ferrara (Ufficio alunni stranieri della Istituzione Servizi Educativi Scolastici e per le Famiglie e Progetto “Ferrara città solidale e sicura” dell’Assessorato Politiche Sociali – Centro di Mediazione) e dall’Associazione Viale K Onlus e realizzata in stretta collaborazione con l’Istituto Comprensivo “C. Govoni”. Ad essa contribuiscono anche l’associazione Anolf-Ferrara, il Rotary Club Ferrara Est, l’associazione Auser e Agire Sociale-Centro Servizi per il Volontariato.

FerraraLa scuola estiva ‘Il Grattacielo’ stata presentata nella mattinata di martedì 5 giugno nella residenza municipale. All’incontro con i giornalisti erano presenti le assessore alla Sanità/Servizi alla persona Chiara Sapigni e alla Pubblica istruzione Cristina Corazzari, Livia Bonfà in rappresentanza della scuola primaria ‘Govoni’, Alessia Milazzo responsabile organizzativa dell’associazione Viale K insieme a Giorgio Benini responsabile del servizio comunale Centro di Mediazione e Laura Lepore dell’ufficio Integrazione alunni stranieri dell’Istituzione Scuola del Comune di Ferrara.

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

La Scuola Estiva di Italiano “Il Grattacielo”, rivolta a ragazzi e bambini di origine straniera dai 6 ai 16 anni, giunge quest’anno alla sua decima edizione. Una tappa importante che testimonia la volontà dell’Amministrazione comunale di Ferrara e dei soggetti partner di dare continuità, sviluppare e qualificare sempre di più, nel tempo, un’esperienza avviata nel 2009. Con i suoi corsi di lingua italiana la Scuola Estiva è divenuta negli anni un punto di riferimento per le Scuole del territorio e per le famiglie di origine straniera, contribuendo significativamente non solo a velocizzare e potenziare gli apprendimenti e affinamenti della lingua seconda, ma anche offrendo a coloro che si ricongiungono alle famiglie durante l’estate, un percorso che facilita il primo ingresso nella scuola italiana.

La Scuola Estiva è una proposta educativa sostenuta e voluta dal Comune di Ferrara (Ufficio alunni stranieri della Istituzione Servizi Educativi Scolastici e per le Famiglie e Progetto “Ferrara città solidale e sicura” dell’Assessorato Politiche Sociali – Centro di Mediazione) e dall’Associazione Viale K Onlus realizzata in stretta collaborazione con l’Istituto Comprensivo “C. Govoni”.
Alla sua realizzazione contribuiscono anche l’Associazione Anolf-Ferrara, il Rotary Club Ferrara Est, l’Associazione Auser e Agire Sociale-Centro Servizi per il Volontariato.

La qualificazione dell’offerta formativa degli operatori è a cura dei docenti del LABCOM (Laboratorio di comunicazione interculturale e didattica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia) della cui collaborazione l’Ufficio alunni stranieri si avvale già da 3 anni per la propria attività durante l’anno scolastico.

Nella concreta realizzazione della Scuola Estiva sono coinvolte diverse figure professionali appartenenti ai vari enti coinvolti:
• progettazione e coordinamento sono condivisi dagli uffici del Comune di Ferrara promotori (Ufficio alunni stranieri e Centro di Mediazione del Grattacielo) e dalla Associazione Viale K Onlus;
• i docenti di L2 di Viale K, in collaborazione con l’Ufficio alunni stranieri, si occupano della didattica e dell’insegnamento dell’italiano nei corsi;
• il personale dell’Ufficio integrazione Alunni stranieri della Istituzione Servizi educativi è coinvolto nella progettazione, coordinamento e nella didattica dell’italiano con una insegnante di L2, nella gestione dei laboratori per la primaria, nei rapporti con le scuole del territorio; il Centro di Mediazione, collabora alla progettazione, gestisce le aule del Grattacielo, dove hanno sede i corsi per gli alunni più grandi, si occupa della organizzazione dei laboratori per i ragazzi più grandi.
• L’Istituto Comprensivo Govoni, oltre a collaborare alla progettazione e a mettere a disposizione la Scuola Govoni come sede dei corsi estivi per gli alunni della primaria e a contribuire per uno dei laboratori, da quest’anno si occuperà, in collaborazione con l’Ufficio Alunni stranieri, della raccolta delle iscrizioni presso la Scuola Govoni.

A queste risorse si aggiungono ogni anno i volontari italiani e stranieri del Servizio civile regionale dell’Ufficio alunni stranieri nonché i volontari coinvolti dall’Associazione Agire Sociale e Associazione Viale K.
Tutti gli insegnanti impegnati nelle attività didattiche sono in possesso di titoli specifici relativi all’insegnamento dell’Italiano L2 e hanno maturato esperienze significative nel settore.

Fortemente voluto dalle diverse parti coinvolte sin dalla prima edizione, con la consapevolezza che questa iniziativa avrebbe favorito l’integrazione sociale e scolastica dei bambini e ragazzi di origine straniera, il progetto “Scuola Estiva” è cresciuto anno dopo anno: dai 22 bambini della prima edizione si è giunti nel corso degli anni a una media di 80-90 alunni (e in qualche caso anche circa 100) provenienti da oltre 20 paesi diversi.
La ricaduta del Progetto Scuola Estiva sull’avvio delle attività scolastiche è stata rilevata e apprezzata in questi anni dagli insegnanti delle diverse scuole, confermando dunque il contributo e la positività dell’esperienza nella preparazione dei bambini e ragazzi neoarrivati all’inserimento nel contesto scolastico, permettendo loro di ridurre lo svantaggio e il disagio nel loro primo ingresso nella scuola italiana. Invece, per gli alunni già in Italia da qualche tempo, il lavoro estivo sulla lingua italiana risulta essere una importante opportunità di pratica della lingua e di rafforzamento e sviluppo degli apprendimenti. Dominare la lingua del paese di arrivo significa infatti poter avere relazioni più efficaci e rassicuranti con il mondo e con gli altri ed affermare la propria presenza e identità.

I corsi, riservati ad alunni e studenti stranieri dai 6 ai 16 anni, sono suddivisi per età e livello di conoscenza della lingua italiana e seguono una programmazione differenziata che tiene conto delle diverse conoscenze e abilità pregresse.
Al termine delle attività didattiche gli insegnanti della Scuola Estiva predispongono, ogni anno e per ogni alunno, un fascicolo personale contenente la documentazione relativa ai programmi svolti e le scheda di valutazione delle competenze in L2 in entrata e in uscita, che viene successivamente consegnato alle scuole presso cui gli alunni stessi sono iscritti.
A conclusione delle attività della Scuola estiva si tiene ogni anno una festa finale durante la quale, tra altre attività rivolte ai ragazzi e ai genitori e alla presenza degli Assessori dell’Amministrazione comunale e dei rappresentanti delle varie associazioni coinvolte, vengono consegnati agli alunni gli attestati di frequenza.

Quest’anno i corsi avranno inizio lunedì 2 luglio e termineranno venerdì 10 agosto, dal lunedì al venerdì. Poi, dopo la pausa di metà agosto, alcuni corsi per le primarie e alcuni corsi per le secondarie continueranno nel periodo 20 agosto – 5 settembre (solo nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì).

Le sedi presso cui si svolgeranno i corsi e i laboratori di italiano L2 sono: la Scuola Primaria “C. Govoni” per i bambini più piccoli e le sale del Grattacielo per i più grandi.

Le iscrizioni si apriranno il 1° giugno e termineranno il 22 giugno alla Scuola primaria “Govoni” in via Fortezza, 20 nei seguenti giorni e orari:
martedì: dalle 15 alle 18
mercoledì, giovedì e venerdì: dalle 8.30 alle 11

Per informazioni: Ufficio Alunni Stranieri del Comune di Ferrara – tel. 0532-752486 e-mail: integrazione.alunnistranieri@comune.fe.it (dalle 9 alle 13, dal lunedì al venerdì) oppure Centro di mediazione del Comune di Ferrara – tel. 0532-770504 (dalle 10 alle 13, dal lunedì al venerdì)