Al Teatro delle Passioni Cicabùm con “Il Fiore di Puck”

Giovedì 29 e venerdì 30 settembre il cortometraggio nella rassegna di Teatro, Danza e Cinema per il ventennale del laboratorio teatrale. E workshop per operatori, disabili e studenti

Il Fiore di PuckMODENA – “Il teatro è come stare a casa mia. Quando interpreto Puck insieme a Riccardo – afferma Simone – seguo le mie emozioni; mi sento libero, lo sento dentro il mio cuore”. “Divento un’altra persona – gli fa eco l’amico Riccardo – un personaggio fantastico che parla col naso e fa pozioni magiche e io ci metto il mio carattere aperto e generoso”. È la testimonianza di due degli attori disabili di Cicabùm, un gruppo di persone che lavora dal 1996 nell’ambito del progetto Teatro e Disabilità promosso dall’assessorato al Welfare del Comune di Modena sulla base di un progetto culturale dell’associazione Cantieri Teatrali Cicabùm in collaborazione con Anffas Modena.

cicabum-proveIn occasione del ventennale del laboratorio teatrale, Cicabùm si è anche cimentato con il cinema producendo un cortometraggio, “Il Fiore di Puck”, della durata di dieci minuti, che sarà proiettato in anteprima al Teatro delle Passioni di via Sigonio giovedì 29 e venerdì 30 settembre nell’ambito della mini rassegna di Teatro, Danza e Cinema “Corpo a Corpo – Vent’anni di Visioni di Teatro e Danza”.

In programma nelle stesse serate vi sono inoltre due repliche dello spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate” del Laboratorio Teatrale Cicabùm, lo spettacolo “Io sono qui” del Magnifico Teatrino Errante di Bologna e due repliche dello spettacolo di danza del Laboratorio Asia Modena “Due cose di te”.

Gli spettacoli si svolgono a partire dalle ore 19.45 e sono a ingresso gratuito previa prenotazione con conferma da parte dell’organizzazione (tel. 059/2033329 o atl@comune.modena.it). Prenotando (sdifabrizio@hotmail.com – 3498500146) è anche possibile assistere alle prove generali di Cicabùm che si svolgeranno al pomeriggio, dalle 15 alle 18, sempre al Teatro delle Passioni.

Infine, venerdì 30 settembre dalle 9 alle 12 al teatro di viale Sigonio 382 si svolgerà “Corpo a Corpo”, workshop teatrale rivolto a operatori sociali, persone disabili, studenti universitari, studenti delle scuole secondarie di secondo grado e alla cittadinanza, a cura del regista Ulisse Belluomini e con la co-conduzione degli attori disabili di Cicabùm.

Fino al 15 ottobre al Memo di via Jacopo Barozzi 172 è ancora visitabile la mostra fotografica “Un luogo grande dove succede tutto” e la presentazione del libro di fotografie sui vent’anni di Cicabùm.

Le iniziative del ventennale sono anche un percorso formativo proposto a enti, scuole e cooperative sociali che operano sul territorio e aperto a operatori sociali, educatori, studenti, tirocinanti, docenti. Il percorso oltre alla visione degli spettacoli e la partecipazione al seminario, prevede un workshop di teatro con gli attori disabili di Cicabùm, visite guidate della mostra e la possibilità di assistere alle prove generali. Il calendario aggiornato delle iniziative è consultabile sul sito internet www.cantieriteatralicicabum.o