Al San Biagio arrivano i corti vincitori di “Visioni Italiane 2016”

Al San Biagio arrivano i corti vincitori di Visioni Italiane 2016In programma anche la presentazione del libro di Sergio Arecco e la proiezione di “Silhouette” di Matteo Garrone martedì 19 aprile

CESENA – Martedì 19 aprile, alle ore 21, al cinema San Biagio verranno proiettati i corti vincitori di “Visioni italiane 2016”, il concorso nazionale per corto e medio metraggi promosso dalla Cineteca di Bologna che, giunto alla sua 22ª edizione, dà spazio a tutti quei lavori di giovani autori in cerca di distribuzione.

Quattro i corti che saranno presentati al San Biagio, iniziando da “Varicella”, il corto di Fulvio Risuleo, vincitore del Primo premio dell’edizione 2016, svoltasi nel febbraio scorso.

Verranno poi proiettati “L’impresa” (2014) di Davide Labanti che si è aggiudicato una menzione speciale “per la prolungata inquadratura che possiede tensione e mistero” e “Bellissima” di Alessandro Capitani (vincitore Primo Premio Visioni Doc).

Sarà poi la volta di “Hailstone’s Dance” di Seyed Ali Jenabian e Ami Pourbarghi (Iran, 2015) che racconta le riflessioni sull’oscuro passato di una ragazza che da bambina è stata oggetto di violenze.

La visione dei corti sarà preceduta dalla presentazione del libro di Sergio Arecco “Il cinema breve. Dizionario del cortometraggio 1928-2015” (Edizioni Cineteca di Bologna 2016) e dalla proiezione di una ‘chicca’: il cortometraggio “Silhouette”, con il quale Matteo Garrone partecipò a “Visioni Italiane” nel 1996.

Ad introdurre le proiezioni sarà Anna Di Martino, che si occupa della direzione del festival “Visioni Italiane”.

L’iniziativa fa parte del programma di Cesena Cinema.