Ai Musei civici di Modena Miriam Caldarini suona un clarinetto del ‘700

Sabato 21 ottobre alle 16.45 primo appuntamento della rassegna “Esplorazioni musicali”

Miriam CaldariniMODENA – Arti visive, collezioni, e musica antica dal vivo. È questo il nuovo binomio proposto dai Musei civici di Palazzo dei Musei, in largo Sant’Agostino a Modena, con il primo appuntamento di “Esplorazioni musicali” in programma sabato 21 ottobre alle 16.45.

La rassegna, dedicata alla musica antica e agli antichi strumenti musicali conservati ai Musei al terzo piano, si articola in due appuntamenti, sempre a ingresso libero e gratuito e sempre a Palazzo dei Musei: musicisti di carriera internazionale proporranno l’ascolto dei clarinetti del primo Ottocento e degli oboi settecenteschi conservati nella sala degli Strumenti Musicali del Museo Civico d’Arte.

Sabato 21 ottobre alle 16.45 aprirà la rassegna la versatile clarinettista Miriam Caldarini mentre il famoso oboista modenese Omar Zoboli, naturalizzato svizzero, chiuderà le “Esplorazioni Musicali” sabato 11 novembre.

Entrambi saranno accompagnati al fortepiano da Giovanni Paganelli il quale, in veste di moderatore, guiderà il pubblico all’ascolto delle musiche e farà apprezzare l’eccezionalità degli strumenti originali.

Al termine dell’esecuzione, alle 18, l’aperitivo offerto da Aceto Balsamico del Duca alla Caffetteria dei Musei permetterà di continuare il dialogo con i musicisti.

fortepiano di Cristopher Ganer del 1785Durante l’appuntamento saranno in esposizione il fortepiano da tavolo costruito nel 1785 da londinese Chistopher Ganer, normalmente non visibile al pubblico perché bisognoso di restauro, e uno strumento analogo, lo “square piano” Johannes Broadwood del 1786, restaurato, di proprietà dello specialista di tastiere storiche Giovanni Paganelli.

Proposti dai Musei civici di Modena e dall’Associazione Euphonia in collaborazione con il Festival Grandezze e Meraviglie, i due concerti divulgativi con guida all’ascolto sono a ingresso libero e rivolti anche a ragazzi e famiglie.

Informazioni online (www.museicivici.modena.it).