Ai Musei civici di Modena ci si sfida a scoprire l’intruso

Domenica 9 ottobre mattino e pomeriggio al terzo piano di Palazzo dei Musei un gioco per coinvolgere grandi e piccoli nell’osservazione delle opere d’arte esposte

intrusoMODENA – Tutti in gioco a scoprire l’intruso che si nasconde nei dipinti. Ai Musei civici di Modena di Palazzo dei Musei la nuova stagione incomincia da bambini e famiglie. Domenica 9 ottobre, infatti, “Giornata nazionale delle famiglie al Museo”, ritorna la rassegna “Metti l’autunno in Museo”. In calendario, spettacoli, concerti e incontri con esperti, sempre gratuiti, per approfondire le mostre in corso e le raccolte di arte e archeologia dei Musei civici modenesi in largo Sant’Agostino.

In occasione della giornata in cui in più di 700 musei in Italia aprono le porte alle famiglie e promuovono attività divertenti ed educative che piccoli e grandi possono fare insieme, i Musei civici di Modena propongono al mattino dalle 10 alle 13 e al pomeriggio dalle 16 alle 19 il gioco “Scopri l’intruso!”, rivolto alle famiglie e a tutti quelli che si vogliono divertire. Nelle sale espositive dei Musei si andrà, appunto, in cerca di un intruso che si nasconde nei dipinti delle raccolte d’arte.

L’esperienza ha l’obiettivo di educare all’osservazione e al riconoscimento di un’opera o un oggetto esposto in Museo. “Scopri l’intruso!” è un gioco divertente in cui ci si può misurare sia da soli che in gruppo. I giocatori dovranno riconoscere un oggetto del Museo (un bicchiere, un piattino, una scultura, una freccia, uno strumento musicale…) inserito in un dipinto e specificarne la sala in cui si trova.

Ai Musei civici, al terzo piano di Palazzo dei Musei, è allestita fino all’8 gennaio 2017 la mostra “SibilaRonzaScoppia. L’intonarumori e la serata futurista modenese del 1913”. La mostra racconta per la prima volta le dinamiche che portarono alla tumultuosa soirée al Teatro Storchi di Modena alla presenza di Filippo Tommaso Marinetti, ed espone gli intonarumori di Luigi Russolo, il cui prototipo fu presentato proprio a Modena.

La mostra è visitabile gratuitamente da martedì a venerdì dalle 9 alle 12; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19; lunedì non festivi chiuso. Informazioni on line (www.museicivici.modena.it