Agenti della Polizia Municipale di Piacenza in missione nei luoghi colpiti dal sisma

img_20161211_123248PIACENZA – Quarta missione di solidarietà, per il Comune di Piacenza, nei luoghi colpiti dal sisma in Centro Italia. Ai dipendenti che già hanno prestato servizio in questi mesi come tecnici valutatori e unità di supporto ai Centri operativi comunali in loco, si aggiungono ora il commissario Giuseppe Addabbo e l’agente Umberto Scarpetta: partiti venerdì scorso per una settimana di lavoro a Caldarola, in provincia di Macerata, stanno affiancando i colleghi della Polizia img_20161211_123940Municipale del posto nelle attività di controllo anti-sciacallaggio e nella revisione della viabilità.
“Riferiscono – spiega il comandante del Corpo piacentino Stefano Poma – di una situazione ancora difficile, con frazioni completamente distrutte o abbandonate. L’invio della nostra pattuglia va a coprire il terzo ambito, oltre a quelli tecnici e di coordinamento, per il quale si richiedeva assistenza alle Amministrazioni comunali di tutta Italia. Un impegno doveroso, che ha coinvolto anche Piacenza in prima linea per aiutare i territori devastati dal terremoto a ripartire e porre le basi per la ricostruzione”.
Prima di Addabbo e Scarpetta, che rientreranno il 16 dicembre, erano partiti l’architetto Luigi Botteschi, il dirigente dei Lavori Pubblici Giovanni Carini e, insieme, il geologo Roberto Santacroce, il referente informatico della Polizia Municipale Luca Defacqz e Aldo Pasinelli, già responsabile dei servizi informativi comunali.