Adolescenti a Rimini: un sito dedicato per interagire direttamente con istituzione e servizi del territorio

stemma-colori-comune-riminiRIMINI – Essere adolescenti a Rimini, oggi, significa anche avere nuove possibilità di interazione e scambio con esperti e servizi del territorio. Il sito www.adolescentiarimini.it/adolescentiarimini/, creato all’interno della progettazione del Piani di zona sociali del distretto di Rimini nord (che ha visto coinvolti il Comune di Rimini, il Comune di Bellaria Igea Marina e l’Unione della Valmarecchia) è solamente il tassello finale di un progetto più ampio che ha previsto la mappatura dei servizi, dei progetti e delle opportunità per i giovani da 11 ai 17 anni nel distretto Rimini Nord e la realizzazione di uno strumento multimediale di racconto dell’offerta e intercettazione della domanda.

Uno strumento agile, semplice e diretto che permette la partecipazione e la progettazione da parte degli adolescenti del territorio, tramite programmazione informatica dedicata, al miglioramento dei servizi e all’arricchimento dell’offerta. Un sito con configurazioni ottimizzate per tutti i devices affinché possa essere navigato partendo da un’interfaccia progettata ad hoc per adolescenti e cittadini.

Tra le voci principali, “Ti serve un aiuto” con informazioni e collegamenti ai servizi del territorio riguardo condizione di solitudine, sostegno psicologico, aiuto per compiti o per la lingua italiana, fumo e droghe, problemi di alimentazione, handicap. Altra sezione, “il tuo punto di vista”: in questo caso, se l’adolescente vuole raccontare il suo punto di vista, segnalare una situazione che vorrebbe vedere migliorata, idee e proposte può usare direttamente i suoi social per dirlo; basta mettere l’hastag #adolescentiarimini e i servizi e le amministrazioni collegate possono leggere e vedere le immagini inviate.

La progettazione del sito è l’ultimo passo del coinvolgimento diretto dei giovani, attraverso incontri in classe, durante i quali i giovani sono stati coinvolti per la creazione di mappature dei luoghi di incontro formali e informali, stili di vita, punti di vista e vissuti.

“Interagire con gli adolescenti – commenta Gloria Lisi, vicesindaco con delega alla protezione sociale del Comune di Rimini – può risultare molto ricco di soddisfazioni ma allo stesso tempo faticoso, costellato da momenti in cui non si riescono a vedere risultati concreti e riconoscimenti dichiarati; richiede un grande e costante sforzo di confronto e messa in discussione, una capacità di saper aspettare i “loro” tempi. Ho partecipato alla presentazione del sito del progetto adolescenti a rimini con un pizzico di orgoglio, perché sul terreno troppo spesso solitario dell’adolescenza le istituzioni riminesi hanno scommesso mettendo risorse e competenze specifiche dei piani di zona sociali su progetti anche sperimentali, come questo. Monitoreremo quanto emergerà dall’usabilità del sito valutandolo nella progettazione e valutazione dei servizi attuali e prendendo spunto anche per crearne di nuovi tramite il protagonismo dei diretti interessati, gli adolescenti di Rimini, Bellaria e di tutta la Valmarecchia”.