Il 9 marzo seminario “Per una manifattura di qualità” con Barilla, Chiesi e Dallara

Per una manifattura di qualitàL’incontro è organizzato dalla Cattedra Jean Monnet in Economia Industriale Europea dell’Università di Parma del prof. Franco Mosconi

PARMA – Mercoledì 9 marzo, a partire dalle ore 14.15, nell’Aula K16 del nuovo Polo Didattico di via Kennedy, si terrà il seminario Per una manifattura di qualità – Investimenti in conoscenza, apertura al mondo, legami col territorio, organizzato dalla Cattedra Jean Monnet in Economia Industriale Europea dell’Università di Parma.

Dopo i saluti del Rettore Loris Borghi e di Cristina Ziliani, Coordinatore del corso di laurea magistrale in “Trade Marketing” del Dipartimento di Economia, Franco Mosconi, titolare della Cattedra Jean Monnet dell’Università di Parma, introdurrà e modererà i lavori, che vedranno gli interventi di Guido Maria Barilla (Presidente Barilla S.p.A.), Alberto Chiesi (Presidente Gruppo Chiesi) e Giampaolo Dallara (Presidente Dallara Automobili).

Maria Grazia Cardinali, docente del corso di laurea magistrale in “Trade Marketing”, e Giacomo Degli Antoni, docente del corso di laurea in “Scienze Politiche e Relazioni Internazionali”, raccoglieranno a seguire le domande degli studenti.

L’iniziativa costituisce il “Secondo Atto” della riflessione sulla “Manifattura di qualità” avviata dalla Cattedra Jean Monnet nello scorso anno accademico con la partecipazione di Luca Barilla, Andrea Chiesi e Andrea Pontremoli.

Presentando l’iniziativa, il prof. Franco Mosconi – autore di pubblicazioni sulla Metamorfosi del ‘Modello emiliano’ – osserva che «in un tempo nel quale il ‘rinascimento manifatturiero’ è, un po’ dappertutto nel mondo, uno dei temi più rilevanti del dibattito di politica industriale, la solidità e, nel contempo, la capacità innovativa dell’industria emiliana, rappresentano un punto di forza per tutto il Paese. Sebbene diverse fra loro per settore d’attività e classe dimensionale, le tre imprese che il 9 marzo porteranno la loro esperienza condividono una strategia capace di mettere insieme gli investimenti in conoscenza (R&S e capitale umano), l’apertura ai mercati mondiali (esportazioni e investimenti diretti esteri) e un profondo legame col territorio d’origine».

Si prega di comunicare la propria partecipazione inviando una e-mail a cattedra.jeanmonnet@unipr.it