Un fiume di genti, 52 km lungo gli argini del fiume Lamone

Manifestazione non competitiva e autogestita con partenza da Faenza e arrivo a Marina Romea. Sabato 16 giugno con partenza da Faenza dalle 7.30 (per i ciclisti) in avanti (per i podisti)

Russi stemmaRUSSI (RA) – Anche quest’anno è in programma, sabato 16 giugno, l’escursione non competitiva lungo gli argini del fiume Lamone da Faenza a Marina Romea, con cui il territorio del Fiume Lamone, attraverso un ampio coordinamento tra Comuni, Comitato Acqueterre, Associazioni sportive e vari altri Soggetti privati, muove i primi passi per una promozione turistica e sportiva in vista di una migliore percorribilità degli argini e di un sistema di offerta turistica integrata.

Partendo dal centro storico di Faenza, con le sue botteghe ceramiche, il Museo Internazionale MIC e la pinacoteca, passando per il Palazzo S. Giacomo e la Villa Romana di Russi, l’Ecomuseo di Villanova, i luoghi della Trafila garibaldina, le pinete e le valli a ridosso di Marina Romea, per finire a Ravenna con le memorie di Dante ed i suoi, sono molteplici i punti di richiamo e di interesse turistico che vengono toccati dalla direttrice del Lamone.
Ad un primo gruppo di podisti (long runners) e bikers che partiranno da Faenza, piazza della Libertà, se ne aggiungeranno altri, come anche i nordic walkers, dalle varie località situate lungo il corso del Lamone, dai quartieri di Faenza, Reda e Granarolo, a Russi, Bagnacavallo, Traversara Villanova, Sant’Alberto, Ravenna.

Le partenze dai vari punti saranno programmate in modo che l’arrivo alla foce del Lamone sia collettivo, tenendo conto che non è una competizione, ma un evento all’insegna della condivisione. Il “traguardo” sarà alla foce, presso il Circolo Nautico di Marina Romea, dove i partecipanti potranno ristorarsi con una degustazione a base di pesce azzurro e prodotti tipici. I vini in abbinamento saranno quelli di qualità dei Soci della Strada della Romagna.

L’iniziativa, che prevede anche una installazione artistica in “omaggio al fiume”, è orientata a sviluppare un’esperienza partecipativa di persone che come affluenti, avvicinandosi man mano al mare, danno vita ad “Un Fiume di Genti” che aumenta numericamente lungo il territorio attraversato. Un’occasione di incontro, che consolida il sentimento di appartenenza alla Romagna, ma che può anche stimolare l’interesse di chi, oltre i confini della nostra terra, sceglie di seguire le vie del turismo che declina insieme natura, cultura, salute ed enogastronomia.

Programma della giornata:
ore 7.30  – Partenza dei ciclisti da Piazza delle Libertà, Faenza. Autonomo l’orario di partenza da Faenza dei podisti, che dovranno tener conto dell’orario di arrivo, come anche coloro che vorranno accedere da qualunque punto lungo il percorso arginale.
ore 12.00 circa  – Arrivo al Circolo Nautico, alla foce del Lamone – Marina Romea: Accoglienza in festa con aperitivo. Punto Relax: pratiche di stretching, yoga, respiro, a cura di operatrici dell’ASD Mi-Chi di Ravenna. Saluto delle Autorità e di Roberto Bruzzone, l’atleta “gamba in spalla” e omaggio in ricordo di Renato Locatelli. Installazione dell’opera artistica “La nave del vento” a cura di Associazione “Lucertola Ludens” di Ravenna.
ore 12.45  – Convivio: pasta fredda, pesce azzurro, vini di Romagna, dolciumi. Premi e gadget a sorteggio. Negli spazi del Circolo Nautico è allestita la mostra fotografica “I paesi del Fiume”.
ore 17.00  – Messaggi d’oriente: all’Angolo dell’Arte (Presso S.I.S.A.M. via dell’Acacie, 11/13) dimostrazione di ceramica Raku (Rossano Innolenti, Mario Rovelli), di mosaico (Valentino Montanari, Debora Gaetta).
ore 19.00  – Incontro con Roberto Bruzzone presso l’Hotel Columbia (V.le Italia, 70). Presentazione del libro “Limiti”. Cronaca riflessa di un viaggio “Gamba in spalla”, di Roberto Bruzzone e Federico Blanc. A seguire aperitivo.
dalle ore 21.00  – Piazza Italia, Storie e storielle sul fiume Lamone (récital di aneddoti dai paesi del fiume). Verrà letta anche una storiella sul fiume Lamone ed il muraglione. Concerto della Banda Città di Russi, dirigono i Maestri i Claudio Bondi e Luca Dal Pozzo.

Quota d’iscrizione € 13,00 – medaglia ricordo, gadget, ristori lungo il percorso, buffet al Circolo Nautico (pasta, pesce azzurro, dolciumi, vini). Bambini, gratis fino a 12 anni.

Per tutti gli iscritti, gadget, assicurazione e assistenza sanitaria medico ambulanza. Rientro in pullman con obbligatoria prenotazione all’iscrizione e segnalazione di eventuale bici a carico. Posti limitati. Fermate: Villanova, Russi, Faenza € 2,00 a persona.

Per informazioni:
Strada della Romagna
Tel. 0546 691298
Email. info@stradadellaromagna.it