19-20 maggio: 20 anni di Rapporti tra Ateneo di Parma e Boston College

boston_college_logoGiovedì 19 alle 10 in Palazzo Centrale l’incontro ufficiale tra le due Delegazioni

PARMA – Compie 20 anni l’Accordo di Cooperazione tra l’Università di Parma e il Boston College, prestigiosa realtà universitaria statunitense che conta circa 15.000 studenti.

Per festeggiare sarà a Parma il 19 e 20 maggio una delegazione americana, che nella mattinata di giovedì 19, alle ore 10, nell’Aula dei Filosofi del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università 12), incontrerà in modo ufficiale il Rettore Loris Borghi, le autorità accademiche e il personale dell’Ateneo.

Interverranno all’incontro Gioia Angeletti, Delegata del Rettore per la mobilità studentesca internazionale, Enzo Molina (Delegato del Rettore per la valutazione dei processi di internazionalizzazione e mobilità e ai tirocini nell’ambito dei programmi internazionali di scambio), Nick Gozik (Direttore dei Programmi internazionali del Boston College), Brian O’Connor (Docente di Lingua italiana del Boston College), Caterina Dacci (Co-direttrice Boston College in Italia), Francesca Benoldi (ex-studentessa dell’Università di Parma vincitrice di una borsa di studio per il Boston College), Donna Bottari e Courtney Colavita (studentesse del Boston College vincitrici di una borsa di studio per l’Università di Parma).

Saranno inoltre presenti Francesca Zanella, Pro Rettrice con delega al coordinamento delle attività di internazionalizzazione dell’Ateneo, Alessandro Bernazzoli, Responsabile della UOS Internazionalizzazione, Daniela Forapani, Responsabile della UOS Apprendimento Abilità Linguistiche e Elisabetta Dacci, Co-direttrice del Boston College in Italia.

La delegazione del Boston College è composta, oltre che da Nick J. Gozik e Brian O’Connor, da Hiroshi Nakazato, Associate Director International Studies Program, Mireille McLaughlin, Program and Outreach Manager, Office of International Programs, Franco Mormando, Professor of Italian and Dept. Chair, Dept. of Romance Languages & Literatures, e Mattia Acetoso, Assistant Professor of Italian.

Nel corso delle due giornate la delegazione statunitense visiterà inoltre alcune strutture dell’Ateneo (Palazzo Centrale, Erasmus and International Home, Campus Universitario, Biblioteca Umanistica Paolotti) e non mancherà un giro per la città di Parma.