Alla ricercatrice dell’Università il Premio “Telethon-Farmindustria”

Alla ricercatrice Maria Nicastro dell’Università il Premio “Telethon-Farmindustria”Il premio Telethon indirizzato a giovani ricercatrici, di età inferiore ai 40 anni, che hanno condotto ricerche scientifiche pubblicate su riviste internazionali di spicco

PARMA – La giovane ricercatrice Maria Nicastro, che svolge la sua attività nei Laboratori “Luigi Migone” del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università degli Studi di Parma, dedicati in modo particolare alla ricerca nefrologica, è stata premiata dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini nell’ambito del convegno Telethon-Farmindustria “Le Donne x la Farmaceutica x le Donne”.

La premiazione si è svolta lunedì scorso presso il Tempio di Adriano a Roma. La dott.ssa Nicastro è stata selezionata, insieme ad altre due giovani ricercatrici italiane, tra 450 candidature da tre esperti del settore: Francesca Pasinelli, direttore generale della Fondazione Telethon, Flavia Franconi, coordinatrice del gruppo Farmacologia di genere della Società Italiana di Farmacologia e Adriana Albini, direttore scientifico della Fondazione MultiMedica Onlus.

Il premio Telethon era indirizzato a giovani ricercatrici, di età inferiore ai 40 anni, che avessero condotto ricerche scientifiche pubblicate su riviste internazionali di spicco. La ricercatrice è stata premiata per il suo ruolo di rilievo in uno studio pubblicato dal gruppo di ricerca coordinato dal dott. Augusto Vaglio (Nefrologia – Struttura complessa dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma) sulla rivista scientifica americana Blood, riguardante l’efficacia di una nuova combinazione terapeutica in una patologia rara, la malattia di Erdheim-Chester. La Dott.ssa Nicastro continua la sua ricerca di laboratorio nell’ambito delle malattie autoimmuni e fibro-infiammatorie con coinvolgimento renale, e si occupa in particolare di biologia cellulare e molecolare.