Categorie: EventiPiacenza

1° incontro del Ciclo Lieder e dintorni – Ridotto Teatro Municipale di Piacenza

Sabato 12 novembre, alle ore 17. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Teatri in collaborazione con il Centro Culturale Italo Tedesco di Piacenza

PIACENZA – Si terrà sabato prossimo 12 novembre, alle ore 17, alla Sala del Ridotto del Teatro Municipale, il primo dei tre incontri, ad ingresso libero, promossi dalla Fondazione Teatri di Piacenza in collaborazione con il Centro Culturale Italo Tedesco di Piacenza dal titolo Lieder e dintorni.
L’iniziativa rientra nelle attività promosse della Fondazione Teatri che vanno sotto il nome di Educazione alla musica e ha lo scopo di proporre un percorso storico e musicologico introduttivo al genere musicale del Lied, ancora poco noto in Italia, forse perché tipicamente tedesco e legato alla prassi musicale domestica, intima, e per questo priva di paralleli significativi nel resto dell’Europa.
Come ha spiegato il musicologo piacentino Nicola Montenz, relatore di tutti e tre gli incontri, la ragione di tale eccentricità “è certamente l’ostacolo linguistico, poiché i testi dei Lieder – di norma poetici – sono, salvo poche eccezioni, tratti dalla letteratura tedesca. Va da sé che eventuali traduzioni – per fortuna poco praticate – comprometterebbero irrimediabilmente il legame fondamentale tra musica e fonetica originaria”.
Dunque il percorso di presentazione mostrerà come, dalle remote origini della forma, il Lied tenda a costituirsi in struttura musicale codificata e legata all’intimità della casa, e come l’evoluzione “concertistica” – oggi senz’altro predominante – sia il frutto di un lungo cammino attraverso i secoli.
In particolare nell’incontro di sabato si esamineranno le origini storiche del Lied, dalle primissime forme al momento di intersezione tra Classicismo e Romanticismo, mostrando come la forma originaria, ormai codificata e normata, divenga agli inizi dell’Ottocento irrinunciabile per compositori come Beethoven, Weber, Spohr e naturalmente Schubert.

Ricordiamo che i prossimi appuntamenti con il Ciclo Lieder e dintorni saranno sabato 26 novembre con l’incontro “I Lieder nel Romanticismo” e sabato 10 dicembre con l’incontro “Il lied oltre il lied” a cui parteciperà anche il baritono piacentino Simone Tansini.
Tutti gli incontri si terranno alle ore 17 presso la Sala del Ridotto del Teatro Municipale di Piacenza, via Verdi 41.

 

Articoli recenti

Rimini: oggi Italian Party di Ciri Ceccarini al Sea Sun

Dj set house sulle note degli artisti di casa nostra e passi di danza dalle più belle tradizioni di tutto…

13 minuti passati

Cesena in Fiera oggi all’ultimo atto

Ricco il programma di domenica 24 giugno che si apre alle 10 in Duomo con il Pontificale del Vescovo Douglas…

23 minuti passati

Blancpain GT Series: sette gare oggi a Misano World Circuit

Stephane Ratel, CEO di SRO Motorsports Group: “Gare emozionanti, location meravigliosa”. Oggi anteprima assoluta delle Smart elettriche in pista con…

43 minuti passati

Divieto per vetro e lattine in occasione del concerto di chiusura della Festa della Musica di domenica 24 giugno

PARMA -  In occasione del concerto di chiusura della Festa della Musica, che vedrà il gruppo musicale “Comaneci” esibirsi, domenica…

7 ore passati

Aperitivo divino al Bagno Italia di Cesenatico

Continuano gli appuntamenti dedicati al vino organizzati in collaborazione con Italia nel Bicchiere. Domenica 24 giugno in degustazione i vini…

11 ore passati

Concerto finale della Festa della Musica, le modifiche alla viabilità per il 24 giugno

PARMA - In occasione del momento finale della Festa della Musica di domenica 24 giugno sono previste le seguenti modifiche…

11 ore passati

L'Opinionista © 2008 - 2018 - Emilia Romagna News 24 supplemento a L'Opinionista Giornale Online
reg. tribunale Pescara n.08/2008 - iscrizione al ROC n°17982 - P.iva 01873660680
Contatti - RSS - Archivio news - Privacy Policy - Cookie Policy

SOCIAL: Facebook - Twitter - Google Plus - Pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice